Belvedere ’66 – Equazione quadrata

1966 Plymouth Belvedere

Vedi tutte e 6 le fotoRandy BoligwriterAug 1, 2001

Se nel 1966 si ordinava qualcosa per prendere il controllo di un po’ di azione notturna in strada, la nuova Hemi 426 street Hemi della Chryslers sarebbe stata probabilmente la centrale elettrica preferita. Ma quale dei 66 modelli di corpo si adatta meglio alla modalità stealth fighter? La Charger era abbastanza sportiva, ma un po’ troppo visibile. Anche l’hardtop Satellite di Plymouth ridisegnato da Plymouth era un po’ troppo sofisticato; doveva essere una traversina. E il coupé del Belvedere I pillar coupé: squadrato, conservativo e completo di coprimozzi a forma di cagnolino? Entro l’anno successivo, l’installazione di Hemi sarebbe stata limitata a una manciata di auto (R/T, GTX e Charger erano i principali destinatari), ma il nuovo motore poteva essere ordinato praticamente in qualsiasi B-Body nel 1966.

Non si sa se questa macchina sia stata ordinata come combattente di strada o meno. Non è stata altamente opzionata; la coupé ha ottenuto la Hemi/quattro marce, la vernice EE1 Dark Blue Poly e un interno standard a linea bassa (questa era l’era prima che tutte le muscelcars fossero eleganti e grasse). Inoltre, tranne che per la sua spia, non c’erano lettere o targhette per cartelloni pubblicitari che denotassero il polmone di ferro 426, ma solo una serie di distintivi con la scritta HP2, che stava per Hemi-Plymouth Power Plymouth (basata su decalcomanie rilasciate durante il 1965). Se la vostra Hemi Plymouth è stata costruita prima del 1° gennaio 1966, gli emblemi HP2 erano sui parafanghi anteriori; se la vostra auto è stata costruita dopo il 1° gennaio, avete ricevuto i nuovi distintivi Hemi 426 che sono andati sia sulle macchine Dodge che su quelle Plymouth.

Articolo molto interessante
1968 Pontiac GTO - Fortuna fatale

L’auto fu inizialmente di proprietà del giovane Gary Rufener, che ricevette una cartolina dallo Zio Sam che lo informava di presentarsi subito dopo per l’addestramento di base e per i viaggi in terre esotiche. Non sapendo cosa sarebbe potuto succedere mentre lui non c’era, vendette l’auto e la macchina cambiò di mano un paio di volte e finì per essere corsa. Gary è tornato, e anni dopo, con una famiglia e una carriera, ha iniziato a cercare la HP2. Dopo averla trovata, iniziò un restauro, ma dovette vendere di nuovo l’auto. Attraverso il contatto con l’appassionato di Mopar Jim Drain, Gary ha incontrato Merit Pennington, un collega proprietario di Mopar che vive nella regione di Tampa Bay. Merit è confinato su una sedia a rotelle, ma è riuscito ad accumulare una piccola collezione di macchine classiche. Anche se guidare la macchina a quattro velocità era fuori questione, Gary sapeva di aver trovato l’acquirente giusto per la rara Plymouth.

Poiché a questo punto l’auto era ancora a pezzi, Merit ha affidato a Tony George di Palm Harbor, Florida, il compito di rimontare la carrozzeria appena verniciata. Jim è stato in grado di aiutare con molte delle parti necessarie e di offrire informazioni aggiuntive per riportare la Hemi alle condizioni originali. Alla fine, l’auto è uscita con lo stesso aspetto della fabbrica ed è ora parte dei tesori di Merits.

Articolo molto interessante
1955 Dodge Pickup - Left For Dead

Si siede sempre? No. Merit ha amici che ogni tanto guidano le sue auto per lui, e con Merit che guida il fucile da caccia, tirano fuori la macchina e lasciano respirare di nuovo la Hemi attraverso i due AFB sotto il filtro dell’aria cromato. Ehi, dopotutto, a cosa servono i buoni amici?

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento