Bobby Allison

Up Next A perennial bridesmaid, Bobby Allison finally won the NASCAR championship in 1983. See more pictures of NASCAR racing.Una damigella d’onore perenne, Bobby Allison ha finalmente vinto il campionato NASCAR nel 1983. Vedi altre immagini delle gare NASCAR.

Il 12 luglio 1966, un nuovo arrivato di nome Bobby Allison vinse una gara NASCAR Grand National a Oxford Plains Speedway a Oxford, nel Maine. Il 28enne Allison superò Tiny Lund per vincere il 300 giri sull’ovale pavimentato di 1/3 di miglio.

Gli spettatori presenti hanno applaudito l’arrivo di Allison, che guidava una Chevrolet autoguidata. Era la prima vittoria per la targhetta della Chevrolet nella prima serie della NASCAR dal 1° dicembre 1963, quando Wendell Scott vinse a Jacksonville, Fla. La siccità aveva attraversato 155 gare.

Pubblicità

In un’epoca in cui le auto della General Motors erano rese non competitive di fronte ai grandi sforzi della Ford e della Chrysler, Allison divenne un leader dei “piccoli” e dell’imperturbabile “brigata del papillon”. Il pilota di Hueytown, Ala., vinse tre volte nel 1966, poi iniziò ad attrarre offerte da squadre di alto livello. Nel corso della sua carriera, Allison ha vinto gare per una dozzina di diversi proprietari di squadre e ha guidato otto diverse marche di auto nella corsia della vittoria.

Un pilota brillante per più di due decenni, Allison è diventato uno dei più prolifici vincitori di gare della NASCAR. Durante la sua carriera, che durò fino al 1988, Allison vinse 85 gare, terzo nella classifica di tutti i tempi. Il suo desiderio più grande, tuttavia, era quello di vincere l’inafferrabile campionato nazionale NASCAR Winston Cup Grand National.

Articolo molto interessante
Dave Blaney

Allison ci è andata vicina in diverse occasioni. Nel 1970, è arrivato secondo a Bobby Isaac nella classifica finale a punti. Avrebbe potuto vincere, ma la mancanza di una gara di inizio stagione a Richmond lo lasciò con un deficit che non riuscì a superare.

Mentre guidava per la squadra Dodge sostenuta da Mario Rossi, che partecipava solo a grandi eventi, Allison ha dovuto costruire la sua auto a corsia corta per far funzionare le 100 miglia più piccole che costituivano il grosso della stagione 1970. La macchina non era completa per la gara di Richmond di marzo, quindi fu costretto a rinunciare all’evento. Se Allison avesse gareggiato a Richmond, avrebbe dovuto solo finire 24° o meglio per vincere il campionato.

Allison vinse 10 gare e 12 pole nel 1972, ma arrivò secondo a Richard Petty. Allison ha condotto praticamente ogni categoria nel ’72. Ha avuto il maggior numero di vittorie, ha vinto più pole di qualsiasi altro pilota, ha condotto più del doppio dei giri di qualsiasi altro pilota e ha condotto più gare. E’ arrivato primo o secondo in 22 delle 31 gare. Una stagione all’insegna dell’eccellenza ha premiato Allison con tutto, tranne che con quello che più desiderava, l’ambito campionato piloti.

Altri tre secondi posti in classifica nel 1978, nell’81 e nell’82 erano pillole amare da ingoiare, soprattutto nell’81 e nell’82. In entrambi gli anni, Allison aveva accumulato grandi punti di vantaggio solo per vedere il rally di Darrell Waltrip nelle fasi finali per strappare il titolo. “Ci sono andato così vicino così tante volte”, ha detto una scoraggiata Allison nel ’82. “Forse non vincerò mai un campionato di Winston Cup”.

Articolo molto interessante
Risultati NASCAR Winston Cup 1993

Nel 1983, mentre guidava le Buick per il team DiGard Racing di Charlotte, Allison era di nuovo un concorrente di primo piano per la più alta onorificenza della NASCAR. A maggio, Allison era già salito in cima alla classifica e, in un’immagine speculare alle due stagioni precedenti, era in testa alla classifica di mezza estate. Ma ancora una volta, Waltrip ha iniziato la sua carica brevettata di fine stagione e ha chiuso in 41 punti verso settembre.

Questa volta, Allison era all’altezza della sfida. Ha ottenuto tre vittorie consecutive a Darlington, Richmond e Dover. Un breve inciampo a Rockingham permise a Waltrip di arrivare a distanza ravvicinata, ma negli ultimi due eventi del 1983, Allison finì terzo e nono per concludere il titolo.

“Ho lavorato sodo per molto, molto tempo”, ha detto Allison dopo aver chiuso il campionato. “Mia moglie Judy ha lavorato con me, e così tante persone mi hanno sostenuto nel corso degli anni. Questo è qualcosa che ho voluto per tutta la mia carriera e oggi lo festeggerò”. Ringrazio Dio per questo”.

Allison ha vinto la Daytona 500 per tre volte con tre diversi proprietari di squadre: Bud Moore, DiGard e i fratelli Stavola. La sua vittoria nella Daytona 500 del 1988 è stata l’85esima e ultima vittoria della sua carriera, un evento in cui ha concluso davanti a suo figlio Davey in un finale emozionante.

Articolo molto interessante
Come ha lavorato Evel Knievel

Più tardi quell’anno, la carriera di guida di Allison si è conclusa quando Allison è stato gravemente ferito in un incidente di apertura a Pocono. Una gomma a terra ha fatto fare un testacoda alla sua Buick e Jocko Maggiacomo ha sbattuto contro la portiera del suo autista. Dopo un lungo recupero, Allison alla fine è tornato alla NASCAR come proprietario di una squadra.

Bobby Allison rimane uno dei più grandi piloti che abbia mai indossato un casco da corsa, non solo nella NASCAR, ma in qualsiasi serie di corse. I tifosi hanno adorato il suo sorriso caloroso, il suo atteggiamento amabile e, soprattutto, il suo spirito incontenibile.

Per ulteriori informazioni su tutto ciò che riguarda la NASCAR, vedere:

  • Home Page di NASCAR
  • Ricapitolazioni stagionali NASCAR
  • Tracce NASCAR
  • Risultati NASCAR
  • Driver NASCAR
  • Come funzionano le auto da corsa NASCAR
  • Come funziona la Daytona 500

Statistiche Nascar di Bobby Allison

Carriera nelle corse: 1961, 1965-1988

Inizia: 718

Vince: 85

Top 5s: 336

Top 10s: 446

Poli: 59

Vincite di carriera: $7.673.808

Lascia un commento