C’è differenza tra la configurazione del motore in linea e quella del motore a V?

Ci sono in realtà tre diverse configurazioni di motori comunemente usate nelle automobili:

  • In linea — i cilindri sono disposti in linea in un’unica banca:

    Cliccare sull’immagine per vedere l’animazione

  • V — i cilindri sono disposti in due banchi inclinati l’uno rispetto all’altro:

    Cliccare sull’immagine per vedere l’animazione

  • Piatto (detto anche orizzontalmente contrapposto o boxer) — i cilindri sono disposti in due banchi sui lati opposti del motore:

    Cliccare sull’immagine per vedere l’animazione

Si possono trovare, ad esempio, motori a 6 cilindri in linea, motori a 6 cilindri piatti e motori V-6. Se avete costruito tutti e tre questi motori a sei cilindri con le stesse specifiche – stessa cilindrata, stesse valvole, stessi sistemi di aspirazione e di scarico, ecc. — probabilmente avrebbero prestazioni quasi identiche. La cilindrata è la cilindrata.

Tuttavia, ci sarebbe una serie di differenze tra i motori in uso. Qui ce ne sono diverse per darvi un assaggio:

  • Un motore in linea è lungo e stretto. Nelle auto di piccole dimensioni, in particolare, un motore lungo e stretto montato trasversalmente può consentire un cofano molto corto. In un motore raffreddato ad aria, la configurazione in linea è a volte più difficile da raffreddare.
  • Un motore piatto è largo e piatto. Questo gli conferisce un baricentro basso.
  • Un motore a V è un compromesso tra i due. Tende ad avere una forma più cubica.
  • La forma in linea ha bisogno di un numero di alberi a camme pari alla metà di quello di una configurazione a V (se si utilizzano camme in testa), il che può alleggerire leggermente le cose.
  • Ci possono essere differenze nella quantità di metallo richiesta nel blocco, il che significa che un tipo potrebbe essere più leggero dell’altro.
  • Ci possono essere anche differenze di costo durante la produzione.

I progettisti scelgono tra una serie di variabili quando decidono quale configurazione utilizzare in un’auto. Le variabili includono il costo, lo spazio disponibile sotto il cofano, i requisiti di posizione, gli impianti di produzione esistenti, il rapporto potenza/peso, ecc.

La gente a volte diventa religiosa sulla configurazione dei motori.

Consulta questi link per maggiori informazioni sui motori:

  • Come funzionano i motori delle auto
  • Come funzionano i motori rotativi
  • Come funzionano i motori Stirling
  • Come funzionano i motori Quasiturbine

Lascia un commento