Calore in scatola

Il protossido di azoto fornisce una potenza semplice ed efficace

Vedi tutte le 15 fotoTerry McGeanwriterTony ThackerphotographerApr 1, 2002

Nonostante le varie preoccupazioni in materia di sospensioni, tappezzerie, vernici e così via, con cui ci occupiamo quando si tratta di costruire o aggiornare un’asta da strada moderna, l’idea delle hot rod era innanzitutto quella di andare più veloci. Anche se questo concetto a volte si perde nel mix, sembra che stia tornando di moda con le rod rod da strada, soprattutto ora che le gare di accelerazione stanno riemergendo in alcuni eventi.

Naturalmente, l’obiettivo per la maggior parte di noi non è quello di passare da pilota funzionale a pilota a tutto tondo, ma potrebbe essere bello ottenere un leggero vantaggio sull’altro ragazzo, nel caso in cui ci si trovasse nelle corsie di marcia nella prossima stagione. Quindi, piuttosto che correre fuori a prendere un nuovo motore, perché non prendere una pagina dai ragazzi che gareggiano ogni fine settimana: Installare un sistema di protossido di azoto.

Il concetto di base è semplice: Più carburante può bruciare il motore, più potenza può produrre. La sfida è sempre stata quella di far entrare più aria nel motore in modo che possa bruciare più carburante. Il protossido d’azoto, o N20, è composto da azoto e ossigeno. Quando viene iniettato nel motore, il calore della combustione separa gli atomi di azoto dagli atomi di ossigeno. Questo ossigeno aggiuntivo può poi essere abbinato ad altro carburante (anch’esso iniettato dal sistema NOS) per mantenere il rapporto ottimale aria/carburante e generare più potenza.

Articolo molto interessante
Rimorchio Mullins per la lavorazione del vetro superiore - Un Mullins moderno

Anche se questi sistemi esistono da quasi 30 anni, il nitroso sembra essere ancora una novità sulle aste stradali, ma deve essere il modo più semplice per aggiungere più di 100 cavalli al motore. Chuck Karnatz lo sapeva quando ha commissionato al personale del So-Cal Speed Shop l’installazione di un sistema di NOS sulla sua Ford coupé 36 Ford in preparazione per il nostro Asphalt Ego-Rama la scorsa estate. Il sistema ha sicuramente aiutato Chuck e.t.s durante la parte di trascinamento della nostra competizione e non ha ostacolato minimamente la guidabilità delle auto quando non era in uso. Le foto e le didascalie che lo accompagnano illustrano la procedura di installazione.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20024a82862-thumb.jpg

Lascia un commento