Camion da sogno: Profilo di un’auto personalizzata

The Dream Truck was the collaborative vision of a group of custom designers, built on a 1950 Chevy pickup. See more custom car pictures. Il Dream Truck era la visione collaborativa di un gruppo di designer custom, costruito su un pickup Chevy del 1950. Vedere di più immagini di auto personalizzate . .

La storia del Dream Truck, un pickup Chevy personalizzato, è un mix di intuizione, buona fortuna e la persistente leadership di Spencer Murray. Murray, il primo direttore della rivista Rod &amp Rod & Custom , ha riunito e concentrato su un unico progetto un’improbabile serie dei migliori artigiani della personalizzazione dell’arte degli anni Cinquanta. Partendo dal suo autista quotidiano, un pickup Chevy degli anni ’50, Spence si è proposto di creare una custom selvaggia il cui sviluppo potrebbe essere regolarmente rappresentato nelle pagine di Rod & Custom .

Galleria immagini auto personalizzate

La costruzione del Dream Truck è stata oggetto di decine di articoli, a partire dal settembre 1953 R&C . Il progetto è progredito attraverso la maggior parte di ogni tecnica personalizzata nella sua odissea quinquennale, ispirando una generazione di appassionati di custom.

Il progetto è iniziato con modifiche personalizzate, eseguite da un who’s who di personalizzatori, su una cabina di autocarro Chevy del 1954, fresca di fabbrica. Sam Gates ha tagliato la parte superiore di 3-3/8 pollici e sezionato il corpo di 5-1/3 pollici. Neil Emory e Clay Jensen della Valley Custom hanno finito il lavoro di sezionamento e sezionamento, e hanno formato a mano il bellissimo cruscotto. Curly Davis ha finito il cruscotto, lo ha integrato nel design della portiera e ha allargato il lunotto posteriore.

Articolo molto interessante
Un angelo della ribalta: Profilo di un'auto personalizzata

Construction of the Dream Truck began in 1953 with an interior featuring a hand-formed dashboard integrated into the door design.” ” La costruzione del Dream Truck è iniziata nel 1953 con un interno con un cruscotto formato a mano integrato nel design della portiera. Publications International, Ltd.

Dopo che Gene Winfield ha irradiato i ritagli della ruota anteriore e sezionato il cofano, Barris Kustom ha aggiunto i fari quadrupli, le palette sul tetto e sul cofano, e le aperture della griglia anteriore e posteriore formate dalla modanatura delle padelle anteriori Studebaker del ’54.

Bob Hirohata ha aggiunto le luci di svolta anteriori chiare e posteriori rosse traslucide. Più tardi, Bob Metz ha formato le alette inscatolate selvagge costruite con il gratta e vinci. Ognuno di questi artigiani si è dimostrato parte integrante dello sviluppo del camion.

Il Dream Truck è stato sottoposto a diversi aggiornamenti meccanici con l’obiettivo di far funzionare il camion così bene come sembrava. Per abbassare il camion, sono stati riposizionati i trespoli posteriori, ed è stata installata una sospensione airbag e agganciata ad una configurazione semiellittica anteriore a molla.

La cosa più importante è che il Dream Truck è stato il primo veicolo a ricevere un documentato cambio di motore Chevy a piccoli blocchi. Il nuovo per-’55 V-8 sarebbe presto diventato un motore di pietra miliare nel mondo delle aste e delle custom.

Con l’evoluzione del progetto sono emerse diverse versioni e verniciature. Prima mostrato in primer grigio con capesante bianche, il camion è passato alla lavanda metallizzata con le capesante applicate da Dean Jeffries, poi al bianco brillante con le capesante, e infine all’oro di calce metallizzato con un fresco disegno di capesante rosso bordeaux. Ogni versione è stata apprezzata da un numero incalcolabile di appassionati di custom, mentre Spence ha fatto una campagna pubblicitaria per il camion ai saloni dell’auto in tutti gli Stati Uniti.

Articolo molto interessante
1941-1942 Dodge Custom Convertibile

Questa storia avrebbe potuto essere sufficiente a cementare il Dream Truck nella tradizione delle auto personalizzate, ma molto altro doveva ancora venire. Nel 1958, un pneumatico scoppiò sul pickup che trainava il Dream Truck, causando il capovolgimento dell’iconica usanza.

Dopo che il veicolo orribilmente danneggiato è stato riportato in California, George Barris l’ha esposto – con la carrozzeria maciullata – alle fiere automobilistiche. Poco dopo, Spence lo separò e vendette il veicolo danneggiato a un acquirente che non lo pagò mai completamente.

Il Dream Truck è scomparso fino alla fine degli anni Settanta, quando, dopo un decennio di ricerche, Bruce Glascock ha trovato il suo Hulk logoro in California. Bruce lo acquistò e chiese a Spence di aiutarlo a guidare il restauro. Dopo mesi di duro lavoro, il Dream Truck è stato riportato alla sua livrea di vernice bianca e inserito nel tour dello show di Darryl Starbird.

The Dream Truck was restored in the late 1970s and returned to its previous bright white paint glory.Il Dream Truck è stato restaurato alla fine degli anni ’70 e è tornato al suo precedente splendore di vernice bianca brillante. Publications International, Ltd.

Nel 1986, Bruce vendette il camion al collezionista di auto personalizzate Kurt McCormick che ricostruì e modificò la trasmissione e le sospensioni anteriori, poi lo presentò nuovamente al mondo delle auto personalizzate.

Da allora il Dream Truck è stato esposto in molte sedi in tutti gli Stati Uniti, tra cui un’importante presentazione culturale all’Oakland Museum e, più tardi, allo Starbird’s Rod & Custom Car Hall of Fame Museum di Afton, Oklahoma. Grazie a Bruce Glascock, Kurt McCormick e Spence Murray, lo sforzo combinato dei migliori personalizzatori degli anni Cinquanta è ben conservato.

Articolo molto interessante
La Pontiac Firebird 1982-1992

Per saperne di più sulle auto personalizzate e le hot rod, vedi:

  • Storia delle Hot Rods
  • Profili auto personalizzati
  • Profili ad asta calda

Lascia un commento