Chillin¿ A Goat

Vedi tutte le 13 fotoRobert GenatwriterSep 19, 2012

Nell’era delle muscle car pochissime persone ordinavano l’aria condizionata su una nuova auto ad alte prestazioni. Era un’opzione costosa, vista come l’aggiunta di peso alla vettura e l’aspirazione di cavalli dal motore. Oggi usiamo le nostre muscle car in modo molto diverso rispetto agli anni ’60. Se da un lato ci piace ancora il rombo dei cavalli, dall’altro ci godiamo anche le comodità delle creature. Avere il servosterzo e i servofreno non porta più lo stigma negativo di una volta, e ora nemmeno l’aria condizionata.

Ci sono due modi per aggiungere l’aria condizionata a una muscle car d’epoca: piratare i componenti di un’auto d’epoca o aggiungere un sistema aftermarket. Con la nostra GTO del ’65 abbiamo scelto la strada dell’aftermarket. C’è stato un tempo in cui aggiungere l’aftermarket A/C significava apportare serie modifiche all’auto, e di solito il risultato era solo un raffreddamento marginale dell’abitacolo. Non è il caso del sistema SureFit Gen IV di Vintage Air. Con l’eccezione di alcuni piccoli fori, la carrozzeria e il telaio rimangono intatti. Se lo si desidera, il sistema può essere rimosso e l’auto può essere riportata allo stato originale. Il sistema SureFit della Vintage Air è anche completamente elettronico, senza bisogno di cavi o linee di aspirazione.

Il kit SureFit Gen IV include quasi tutto il necessario in una scatola, e le istruzioni sono ben illustrate. Questo kit si applica a tutti i GTO del ’64-’67 senza aria di fabbrica. Kit simili sono disponibili per le altre auto A-Body della GM della stessa annata, insieme ad una vasta gamma di altre muscle car.

Vintage Air consiglia di rimuovere il parafango interno destro per l’accesso al gruppo del motore del soffiatore OE sul firewall, ma abbiamo deciso di rimuovere invece il parafango destro. Questo ha comportato un po’ più di lavoro per noi, ma una migliore visuale dell’installazione. Con il radiatore drenato, abbiamo rimosso i tubi del riscaldatore e il gruppo soffiante dal firewall.

Ci siamo poi spostati all’interno, dove abbiamo rimosso il sedile del secchio destro per facilitare l’accesso al cruscotto e al gruppo del riscaldatore.

Installazione del condensatore

Il condensatore si installa davanti al radiatore. Vintage Air fornisce le staffe per fissare il condensatore all’apertura superiore e inferiore del supporto del radiatore. Una sega a tazza è necessaria per praticare un foro di 1 pollice di diametro nel lato destro dell’apertura di supporto del radiatore per le linee rigide ad alta e bassa pressione del condensatore. Vintage Air fornisce un occhiello in gomma per proteggere queste linee mentre passano attraverso questa apertura. La linea ad alta pressione dal condensatore viene instradata al ricevitore/asciugatrice, che abbiamo montato sul parafango interno destro.

Installazione del compressore

Il compressore Sanden si monta sul lato destro del motore 389 della GTO su un set di staffe splendidamente realizzato fornito da Vintage Air. Abbiamo girato le staffe con una mano di vernice nera semigloss e abbiamo fissato la parte fissa usando i fori filettati sulla parte anteriore della testa del cilindro. La parte scorrevole si monta sul compressore. È importante montare il compressore con il grande dado esagonale sul corpo del compressore il più verticale possibile. Questo è il riempimento dell’olio del compressore e il serbatoio. Posiziona anche le connessioni di linea vicino alla parte superiore.

Articolo molto interessante
Guida all'acquisto del saldatore - Il tuo primo bruciatore

La nostra GTO è dotata di un set di pulegge motore a doppia scanalatura, per la pompa del servosterzo e l’alternatore, con entrambi che azionano la pompa dell’acqua. Nessuno dei due può essere configurato per azionare correttamente il compressore A/C. Pertanto, Vintage Air richiede l’aggiunta di un’altra puleggia all’albero motore per azionare il compressore.

Vedi tutte e 13 le foto

Installazione del contenitore dell’evaporatore

Con la scatola del riscaldatore originale rimossa da sotto il quadro strumenti, è disponibile molto spazio per l’installazione del nuovo riscaldatore/evaporatore. Abbiamo anche rimosso l’unità di controllo del riscaldatore originale dal quadro strumenti e dai condotti di sbrinamento OE. Vintage Air fornisce una piastra in acciaio che copre il foro lasciato dalla rimozione del gruppo riscaldatore di fabbrica. Questa piastra si installa dal retro del firewall, utilizzando i fori esistenti per il fissaggio, ed è resa stagna con l’aggiunta di una perlina di silicone. Questa piastra viene utilizzata anche per montare la scatola dell’evaporatore/riscaldatore.

L’apertura nel cofano lasciata dalla rimozione della soffiante di fabbrica viene utilizzata per instradare il riscaldatore e i tubi flessibili del condizionatore. Vintage Air fornisce un pannello circolare che organizza i tubi flessibili e fornisce una tenuta stagna. Abbiamo verniciato di nero l’area scoperta sul firewall per farla combaciare con il resto del firewall.

Queste linee di condizionamento dell’aria ad alta e bassa pressione ed entrambi i tubi flessibili del riscaldatore vengono fatti passare attraverso il cofano attraverso l’apertura destra del pannello di ventilazione. Ciò richiede la rimozione del gruppo originale dello sportello di sfiato aria fresca e una modifica del pannello di spinta per il passaggio dei tubi flessibili. Vintage Air include una dima per la modifica del pannello di spinta.

Appena prima di montare l’unità evaporante sotto il quadro strumenti, abbiamo collegato i tubi flessibili del condotto di sbrinamento, le linee A/C e i tubi del riscaldatore. Poi abbiamo sollevato la cassa dell’evaporatore in posizione, accertandoci che fosse livellata e quadrata rispetto al cruscotto. A questo punto siamo stati contenti di aver rimosso la sede giusta. Anche se la custodia dell’evaporatore non è così pesante, è difficile da gestire perché i tubi del condizionatore non sono conformi come i tubi del riscaldatore. Con l’evaporatore in posizione, siamo stati in grado di aggiungere il sottile pannello di distribuzione del climatizzatore sul fondo del cruscotto.

Articolo molto interessante
Da ruota a ruota - Salto in

Vedi tutte e 13 le foto

Installazione di ventilatori elettrici

La nostra GTO era dotata di una ventola a quattro pale e non di un mantello, di serie per un’auto non A/C dell’epoca. Qualsiasi sistema di condizionamento dell’aria per auto richiede un maggiore flusso d’aria attraverso il radiatore e in più il condensatore. Vintage Air suggerisce una ventola della frizione come minimo aggiornamento del raffreddamento. Poiché questa vettura ha sede a Las Vegas, abbiamo chiesto un suggerimento per il raffreddamento a livello del deserto del Sahara. Vintage Air ha suggerito una coppia di elettroventilatori Spal da 11 pollici che viene fornita con un mantello di alluminio che racchiude l’intera superficie di raffreddamento del radiatore. (Il flusso d’aria su questa coppia di ventole è così grande che ha succhiato uno straccio da un piede di distanza nella griglia). Queste ventole sono cablate attraverso un interruttore trinario che controlla quando le ventole si avviano e si fermano sia per la temperatura dell’acqua che per la pressione del sistema di aria condizionata.

Vedi tutte e 13 le foto

Conversione di controllo

Una delle caratteristiche più eleganti del sistema SureFit Gen IV di Vintage Air è il kit di conversione che mantiene i comandi originali del riscaldatore/soffiatore con nuove funzionalità completamente elettroniche. Il kit di conversione comprende gli esclusivi convertitori elettronici per cavi della Vintage Air. Queste unità compatte sostituiscono i controlli dei cavi originali per regolare la miscela di temperatura (aria calda o A/C) e la selezione delle uscite (pavimento, uscite A/C o sbrinatore). Inoltre, un nuovo connettore consente l’uso dell’interruttore del soffiatore originale. Una volta rimontata, l’unità di controllo modificata si inserisce nuovamente nell’apertura originale del quadro strumenti.

Caricare il sistema

Per caricare il sistema siamo andati da Carlsbad Automotive Technology, un negozio certificato specializzato in sistemi di condizionamento dell’aria. Dopo che il tecnico ha controllato l’installazione, ha rimosso i tappi dalle valvole Schrader ad alta e bassa pressione del sistema. Ha installato una pompa a vuoto sulle due valvole Schrader sul compressore, che ha funzionato per 45 minuti per garantire che il sistema avesse una quantità minima di aria. La pompa del vuoto è stata chiusa con il manometro ancora collegato, e il tecnico ha lasciato la macchina ferma per 15 minuti. Qualsiasi cambiamento nella lettura indicava una perdita nel sistema.

Una volta che il tecnico si è sentito sicuro che il sistema era completamente evacuato e privo di perdite, era pronto per la ricarica. Il foglio di istruzioni di Vintage Air richiede 1,8 libbre di 134a di refrigerante per caricare completamente il sistema.

Dopo che il sistema è stato caricato abbiamo ottenuto una lettura della temperatura di 38 gradi F dalle prese A/C centrali; 40-42 gradi è considerato buono. Siamo stati lieti di vedere che gli elettroventilatori si sono accesi quando la pressione del sistema ha raggiunto i 254 psi. Quando il tecnico ha scollegato le linee di carica ha notato una piccola perdita da una delle valvole Schrader sul compressore. Ha detto che una valvola Schrader allentata è una delle fonti più trascurate di perdite del sistema A/C.

Articolo molto interessante
Prove di un costruttore della prima volta

Con il sistema completamente carico siamo andati a controllare tutte le funzionalità di controllo della temperatura. Dopo aver parcheggiato l’auto l’abbiamo lasciata parcheggiata per qualche giorno e abbiamo fatto un controllo visivo per verificare che non ci fossero perdite; non ne è stata trovata nessuna.

Vedi tutte e 13 le foto

Glossario dei componenti A/C

Interruttore binario : Interruttore di sicurezza del compressore installato sul lato ad alta pressione (liquido) del sistema che non permetterà alla frizione del compressore di innestarsi se la pressione del sistema è inferiore a 30 psi e disinserirà automaticamente la frizione del compressore quando la pressione del sistema supera i 405 psi. Progettato per l’uso in auto con ventilatori meccanici.

Compressore : Accessorio per motori a cinghia progettato per aumentare la pressione del refrigerante liquido e consentire il flusso di refrigerante in tutto il sistema per la massima efficienza.

Condensatore : Componente che rimuove il calore dal refrigerante e lo trasforma da un gas in un liquido. Il condensatore è montato davanti al radiatore.

Evaporatore : Componente che trasforma il refrigerante da liquido a gas. Questa vaporizzazione crea la bassa temperatura. Montato insieme al nucleo del riscaldatore nel contenitore dell’evaporatore, che comprende i condotti di distribuzione. Il flusso d’aria dalla soffiante passa attraverso le alette dell’evaporatore, estraendo il freddo e raffreddando così l’interno dell’auto.

Ricevitore/essiccatore : Piccolo contenitore nel lato ad alta pressione dell’impianto A/C, tra il condensatore e l’evaporatore, che assorbe e trattiene l’umidità del refrigerante. Generalmente montato vicino al condensatore.

Refrigerante : mezzo utilizzato nel sistema di condizionamento dell’aria per fornire un raffreddamento che può condensare in un liquido ed evaporare in un gas. I sistemi moderni utilizzano il refrigerante 134a; le auto più vecchie usano R-12.

Trinary Interruttore: Interruttore di sicurezza del compressore che offre la stessa protezione ad alta e bassa pressione di un interruttore binario (vedi sopra), tranne per il fatto che aggiunge la funzionalità aggiuntiva di un segnale di innesto dell’elettroventilatore che si attiva quando la pressione del sistema raggiunge i 254 psi, garantendo la massima efficienza del sistema.

Fonti

Tecnologia automobilistica di Carlsbad

760/729-9323

www.carlsbadautotech.com

Aria d’epoca

210/654-7171

www.vintageair.com

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento