Ci sarà un nuovo tipo di taxi in futuro?

Not all science fiction visions pan out. In his book, "Voyage to the Center of the Earth," author Jules Verne conceived of the Earth's core as a "forest of mushrooms." Non tutte le visioni fantascientifiche hanno successo. Nel suo libro “Viaggio al centro della Terra”, l’autore Jules Verne ha concepito il nucleo della Terra come una “foresta di funghi”. Time Life Pictures/Mansell/Time Life Pictures/ Getty Images

Il genere letterario della fantascienza ha una buona capacità di prevedere il futuro. H.G. Wells, per esempio, ha descritto le bombe atomiche nel suo libro del 1914, “The World Set Free”. E nel romanzo del 1865, “Dalla Terra alla Luna”, Jules Verne scrisse del volo spaziale con equipaggio umano; accennò anche al fatto che il razzo di alluminio che trasportava l’equipaggio di tre uomini richiedeva una velocità di 12.000 metri al secondo per il lancio. In realtà, la velocità effettiva di lancio del primo razzo in alluminio con un equipaggio di tre uomini nel 1969 era di 11.424 metri al secondo – non troppo lontana, considerando che Verne aveva scritto il suo libro 104 anni prima [fonte: Discover ].

I satelliti, i sottomarini d’alto mare e la fecondazione in vitro – tutti previsti dagli scrittori di fantascienza decenni o addirittura un secolo prima che fossero realizzati – sono tutti buoni e buoni, ma andiamo al sodo. Che tipo di traffico dovremo affrontare nei prossimi 20 o 30 anni?

Pubblicità

È del tutto possibile che si realizzi la visione di un futuro pieno di traffico denso e in rapido movimento sia in strada che nel cielo, condiviso da autori di fantascienza moderna così divergenti come Ray Bradbury e Philip K. Dick. Considerate questo: L’Ufficio del censimento degli Stati Uniti prevede che negli anni dal 1999 al 2042 si assisterà a un aumento del 50% della popolazione globale [fonte: U.S. Census Bureau]. Ciò significa che entro il 2042 la popolazione mondiale raggiungerà i 9 miliardi di persone. Queste persone avranno bisogno di spostarsi, quindi sembra logico supporre che il traffico delle nostre città rifletterà questo fatto. Se guardassimo nel futuro in questo momento, potremmo vedere un traffico denso e in rapido movimento. Ma guardate un po’ più da vicino. Quelle non sono macchine, sono taxi. E le persone all’interno sembrano davvero felici.

Articolo molto interessante
10 pezzi critici di giubbotti antiproiettile per motociclette

Cosa sta succedendo? C’è una sorta di nuovo taxi nel futuro? Se alcuni degli ingegneri di oggi hanno la loro strada, ci sarà sicuramente. Scoprite la loro visione nella prossima pagina.

Lascia un commento