Cinque auto che noterete al Salone dell’auto di Detroit 2014

Vedi tutte le 7 fotoBill McGuirewriterJan 15, 2014

L’annuale North American International Auto Show di Detroit è il più grande evento del suo genere, con giornalisti da tutto il mondo che si accalcano per vedere tutti gli ultimi prodotti delle case automobilistiche mondiali. Naturalmente, ciò che rende questo salone così grande sono le dozzine e dozzine di alimentari e mamme auto in esposizione. Così, proprio come fareste voi, siamo passati davanti a tutta quella roba noiosa e abbiamo usato il laser sulle più recenti macchine per il cambio.

La più grande novità sulla scena degli appassionati di Detroit è stata l’introduzione della Corvette Z06 del 2015. Rompendo la tradizione, quest’ultima Z06 sfoggia un compressore, e anche se i valori di potenza non sono ancora formalizzati, la Chevette promette meglio di 625 cavalli quando la vettura arriverà negli showroom all’inizio del 2015. Le scelte di trasmissione includono un manuale a sette velocità e la nuovissima 8L90 automatica a otto velocità con cambio a palette.

A condividere il palco con la Z06 è stata l’ultima Corvette Corvette ufficiale, la C7.R, che correrà nel nuovo campionato United SportsCar e a LeMans. Il pilota high-tech ha un telaio in alluminio completamente nuovo, più rigido del 40%, mentre si confronta con la sua ultima competizione nelle gare di durata, la SRT Viper di serie.

A proposito di vipere: Il pezzo forte della mostra Chrysler è stata una splendida Viper GTS Viper GTS 2014 con vernice satinata ipnotizzante. Giunta alla sua quinta generazione di design, la Viper vanta ora 640 CV dalla sua venerabile V10 con base a Los Angeles, e l’auto ha ora caratteristiche di convenienza sufficienti per essere considerata quasi civilizzata. Quasi.

Articolo molto interessante
2010 Camaro Race Car - Progetto Corse G.R.E.E.E.N.

Fresca del lancio mediatico globale avvenuto un mese prima, la Mustang 2015 era in mostra a Detroit in due versioni, GT coupé e cabriolet. Ma ad essere sinceri, ciò che ci ha davvero tirato il cuore è stato il prototipo originale della Mustang I del 1962. Impagabile e insostituibile, la minuscola auto sportiva a due posti raramente lascia il suo nido permanente al Museo Henry Ford di Dearborn, e attirava costantemente una folla adorante all’ingresso della mostra Ford.

Vedi tutte le 7 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento