Cinque minuti con Kevin Harvick e Carl Edwards

Vedi tutte le 1 fotoJesse Kiserwriter25 luglio 2012

Con la NASCAR che è diventata uno sport multimilionario finanziato con caramelle, cellulari, assicurazioni, vernici, soda e sponsorizzazioni di fast-food, i conducenti sono pesantemente censurati e spesso attenti a quello che dicono, soprattutto ai media. Abbiamo fatto alcune domande a una manciata di piloti durante una conferenza stampa alla fine della scorsa stagione. Dopo aver raccolto attraverso i tappi degli sponsor e le risposte scritte, abbiamo trovato alcune risposte autentiche. Ecco alcune delle migliori dal sempre odioso Kyle-Busch Kevin Harvick e dal spesso clemente Carl Edwards.

HRM : Qual è la domanda assurda che ti è stata fatta?

KH : Cosa dovete fare in macchina quando dovete usare il bagno. Questa è la domanda più comune che si riceve dai fan. Abbiamo anche fatto una pubblicità su “SportsCenter”.

CE : Sì, questa è una sciocchezza. Boxer o slip, forse. Alcuni mi hanno chiesto di fare da testimone al loro matrimonio a Las Vegas, e io l’ho fatto. È stato spettacolare! È stato proprio in Victory Lane, ed è stato davvero fico.

HRM : Ci sono domande che ti fanno paura?

KH : Tutto ciò che riguarda Kyle Busch mi preoccupa.

HRM : Quali sono le esperienze folli dei fan che hai avuto?

CE : Ogni volta che i fan mi chiedono di firmare i loro corpi e poi vanno a farsi tatuare. È una follia. Questa è dedizione.

KH : Si ottengono molte esperienze diverse per i fan. Penso che il solo fatto di avere a che fare con alcuni dei ragazzi che si incontrano attraverso diverse fondamenta e strade sia fantastico. È stato bello vedere i sopravvissuti al cancro o alcune delle famiglie in difficoltà e sapere che quelle persone ti guardano con ammirazione e sanno che puoi toccare la vita di qualcuno e cambiarne la direzione. È sempre divertente.

HRM : Se non potessi essere un pilota, cosa faresti

Tu sei?

KH : Ho iniziato le prime settimane del college per diventare architetto, e poi tutta questa storia della guida ha funzionato. Non so se sarebbe stato fantastico, perché mi sembra

piuttosto noioso.

HRM : La cosa più imbarazzante che hai mai fatto in auto?

Bob Osborne (capo equipaggio di Carl) : All-Star race? [Durante i festeggiamenti per la vittoria dopo la Sprint All-Star Race, Carl ha fatto finire la sua auto da corsa vincente in un fosso nel campo centrale del Charlotte Motor Speedway, totalizzando la macchina. Oh sì, è su YouTube].

CE : No, perché abbiamo vinto.

BO : Grand-Am a Montreal?

CE : Ecco! Ho cercato di bloccarlo mentalmente. Così sono stato co-pilota di una Grand-Am Rolex, questa bellissima auto da corsa. Sono in co-pilota con Marcus Ambrose. Voglio dire che quest’auto era una bellissima macchina Aflac [Assicurazioni] completamente avvolta. Siamo andati a fare i test, abbiamo fatto tutto, e io sono stato il primo pilota prima di cambiare. Nel giro di riscaldamento, ho corso contro la recinzione così forte. E’ stato il colpo più duro registrato in quella serie, mi hanno detto. Ha distrutto la macchina prima ancora che la gara iniziasse. Sono tornato a piedi nella zona del garage e lo sguardo sul volto di tutti mi ha fatto capire che tutti questi ragazzi avevano viaggiato fino a Montreal. Sono un grande eroe. Sono tornato a piedi e ho letteralmente pensato che volevano farmi del male, erano così incazzati, e la gara non era nemmeno iniziata. E’ stata la cosa più imbarazzante che abbia mai fatto prima dell’inizio della gara.

KH : Oh, cavolo. Probabilmente una delle cose più divertenti che abbia mai fatto: Io e mio padre condividevamo questo pick-up marrone Chevrolet dell’81, e io e il mio amico lo portavamo fuori e ne abusavamo. Così una sera abbiamo deciso di saltare la corona in strada. Credo di aver avuto 17 anni. Così abbiamo saltato la corona, e la batteria è uscita dalla culla e si è inarcata contro la parte anteriore del cofano, sparando scintille dalla parte anteriore della griglia. Così sono dovuto entrare in casa e dire a mio padre che pensavo che il suo camion fosse in fiamme. Quando ha aperto il cofano, ha capito subito quando ha visto la batteria sopra il motore che gli eravamo saltati addosso. Probabilmente è stata la cosa più divertente che abbia mai fatto.

HRM : Carl, hai corso Michael Schumacher nella Race of Champions (ROC), vero? (ROC è una gara testa a testa in cui corridori selezionati provenienti da tutto il mondo e diverse forme di sport motoristici gareggiano in un torneo ad eliminazione diretta).

CE : L’ho battuto! È stato uno dei momenti più belli della mia vita. Ero veramente, veramente felice.

HRM : Giocando su questo, c’è qualcuno che hai sempre voluto correre che non hai mai voluto?

CE : Mi piacerebbe correre con una macchina Sprint contro Steve Kinser, che sarebbe davvero, davvero bello. Lui mi batterebbe. Mi piacerebbe guidare un’auto da rally con Sebastien Loeb. Sarebbe spettacolare. E una gara di ultimo modello con Scott Bloomquist.

HRM : Kevin! Partita in gabbia! Abbiamo chiesto a David Ragan cosa sarebbe successo se tu, lui e Kyle Busch foste stati in gabbia. Ha detto che avrebbe vinto. Cosa ne dici?

KH : Pensavo volessi un incontro? Vuoi Kyle Busch e me. Non sarebbe un fiammifero, sarebbe una batosta. David? Ha solo bisogno di rimanere a Unadilla [Georgia, la sua città natale] e continuare ad allenarsi.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento