Città natale Hot Rodding – Agosto 2014

Vedi tutte e 3 le fotoChristopher CampbellwriterJul 9, 2014

1969 Mustang

Carlo DeFranco

Dundee, IL

Vedi tutte e 3 le foto

La storia d’amore di Carlo DeFranco con le Mustang è iniziata nel 1994 all’età di 14 anni, quando si svegliava nelle notti d’estate e ascoltava il rombo caratteristico della cabriolet rossa del ’94 del suo vicino di casa. Amava le auto nuove mentre cresceva, ma film come Bullitt e Gone In 60 Seconds alimentavano il suo desiderio di possedere una Mustang d’epoca un giorno. Anni dopo, Carlo stava effettuando una ricerca approfondita sulle Mustang del ’67-69 e trovò questa SportsRoof del ’69 nel basso Wisconsin. Vedendo che si trattava di un’auto originale della California con un telaio solido e pochissima ruggine su tutta la carrozzeria, ha colto al volo l’occasione. La storia del venditore è che fu spedita a Schaumburg, Illinois, a metà degli anni ’80, dove fu verniciata di rosso e poi messa in deposito. È stato acquistato di nuovo alla fine del 2008 e ha ricevuto un restauro completo e una riverniciatura che lo ha riportato all’originale Black Jade Metallic¿ , una saggia decisione, pensiamo. Così è sembrato quando Carlo ha acquistato l’auto nel 2009 e l’ha portata a Dundee, Illinois, molto vicino al suo secondo proprietario a Schaumburg, Illinois.

Carlo ama il look vintage, ma non si considera un purista, così ha deciso di personalizzare la sua Mustang con tocchi come i fanali posteriori sequenziali a LED, le luci del quadro strumenti a LED, il volante con cerchi in legno, lo scarico Flowmaster, la diga d’aria e lo spoiler Mach 1style. Per le prestazioni, ha aggiornato il distributore, ha sostituito il carburatore a due barili con uno a quattro barili e ha sostituito le ruote Magnum 500 con pneumatici BFGoodrich Radial T/A per una maggiore aderenza.

1968 El Camino SS

Frederic Paquette

Windsor, Quebec, Canada

Vedi tutte e 3 le foto

El Caminos potrebbe essere un po ‘comune negli Stati Uniti, ma su in Canada Frederic Paquette ci dice che non sono molto comuni a tutti. Ecco perché era entusiasta di imbattersi in un vero Elky SS396 in ottime condizioni. È stato un progetto padre/figlio per il ventunenne Paquette che si è concentrato soprattutto sull’aggiornamento delle prestazioni, dato che la vernice e la carrozzeria erano già finite. La 325hp 396 è stata ricostruita con una maggiore compressione, manovella e aste forgiate, albero a camme COMP Cams Magnum, testate ovali, presa d’aria Edelbrock Air-Gap e carburatore 750-cfm, e testate Hedman shorty. Il resto della Elky è attualmente in stock, ma Paquette dice che grazie all’influenza di PHR ha intenzione di trasformarla lentamente in una macchina Pro Touring con sedili a benna, sospensioni potenziate, freni, ruote e pneumatici. Ci possono essere anche EFI e un LS swap nelle carte. Gli piacerebbe uscire in pista alla fine, ma per il momento, Paquette dice a tutti che è la sua “macchina della domenica per il viaggio in chiesa”.

Hai un’auto che vuoi che il mondo veda? Invia le specifiche e pix a johnnyhunkins@yahoo.com

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento