Clint Bowyer Racing – Configurazione delle sospensioni anteriori

Make It Stick

Vedi tutte le 25 fotoJeff HuneycuttwriterMar 1, 2013

Generalmente, i piloti su pista sterrata non passano così tanto tempo a lavorare su ogni possibile impostazione per l’avantreno delle loro auto da corsa rispetto ai loro cugini che gareggiano su asfalto. Ciò non significa che i piloti su sterrato non siano così avanzati o che non si preoccupino tanto della maneggevolezza – significa solo che i telai da corsa su sterrato si sono sviluppati in modo diverso.

I corridori di maggior successo della Dirt Late Model si rivolgono attualmente ai loro pacchetti primavera e shock quando si tratta di mettere a punto il setup in pista. Molte impostazioni che sono completamente regolabili su un’auto asfaltata sono bloccate dal costruttore del telaio su un Dirt Late Model. Questo può essere in realtà un vantaggio, perché mentre la maggior parte dei piloti preferisce una pista morta e liscia con un sacco di aderenza che li lascia andare a tutto gas, la verità della questione è che troppo spesso una pista sterrata sviluppa buchi e solchi in cui si può perdere un bambino piccolo. Per sopportare l’abuso che deriva dal correre su superfici così ruvide, le auto devono semplicemente essere costruite più dure.

Tuttavia, è necessario fare attenzione ad assicurarsi che la parte anteriore della vostra auto da corsa sporca sia correttamente allineata e mantenuta in modo che il pilota abbia una buona sensazione della pista dalla ruota, l’auto risponde agli input del pilota in modo rapido e costante e – la maggior parte di tutti – mantiene la massima trazione con la superficie della pista. Di recente abbiamo trascorso un po’ di tempo nel negozio di abbigliamento da corsa della Clint Bowyer Racing, che schiera due iscritti alla Lucas Oil Late Model Dirt Series. I piloti Jonathan Davenport e Jared Landers stanno andando bene, e come questo è andato in stampa erano entrambi nella top-10 nella classifica a punti del campionato.

Articolo molto interessante
Progetto Vecchia Scuola: Correzione della campanatura

I corridori professionisti dello sterrato devono percorrere una linea sottile tra l’aggressione a tutto campo e la sopravvivenza. Possono essere fuori a correre per 60 notti nel corso di una stagione e, a differenza dei grandi della NASCAR’s Cup Series, non hanno una scuderia di auto di riserva in officina e un esercito di meccanici che tengono tutto pronto. La maggior parte dei team professionisti delle corse su sterrato può avere un’auto in più, o forse due, e un paio di membri dell’equipaggio per mantenere tutta l’attrezzatura in condizioni di gara.

Il meccanico del team Tommy Grecco dice che i membri del team Clint Bowyer Racing sono disposti a mettere le ore e a fare tutto il necessario per vincere le gare, ma poiché il programma può essere così frenetico, la priorità è quella di lavorare in modo efficiente e di mettere il proprio impegno in luoghi dove si possono ottenere i migliori risultati. Ti suona familiare? Come il resto di noi che gareggia con un budget, la chiave del successo è capire come ottenere il massimo del successo.

Vedi tutte le 25 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento