Come diventare un professionista dei viaggi in autobus in Sud America

Il Sud America è un continente enorme, ma a differenza dell’Europa non esiste una rete ferroviaria. Dimenticate l’aereo, anche per i voli all’interno di un paese, i prezzi sono esorbitanti! L’autobus, pratico ed economico, rimane la vostra opzione principale. A seconda della durata del viaggio, si può rimanere seduti per lunghe ore; si può anche passare la notte o fare un viaggio in autobus per diversi giorni.

Viaggiare in autobus in Sud America non è niente di complicato, ma dovreste seguire questi pochi consigli prima della grande partenza:

1. Non dimenticate che gli autobus sono diversi nei diversi paesi

Qualità, prezzo e sicurezza variano molto da paese a paese. In Cile e in Argentina, ad esempio, la maggior parte degli autobus è dotata di sedili reclinabili in tessuto, servizi igienici, servizio pasti e persino una hostess. In Bolivia o in Paraguay, invece, aspettatevi di trovarvi in un autobus affollato o surriscaldato, magari con rumori di gallo sulla strada. I prezzi dei biglietti variano a seconda di questo.

Ci sono diverse classi di autobus in ogni paese, a seconda del prezzo del biglietto e del comfort. In alcuni paesi è meglio acquistare i biglietti in anticipo, mentre in altri è possibile acquistare il biglietto solo il giorno della partenza. Prima di recarvi in un paese, assicuratevi di fare le vostre ricerche in modo da non avere spiacevoli sorprese il giorno della partenza.

2. Ricerca del percorso

Una volta che si sa dove si vuole andare, il passo successivo è quello di trovare un percorso praticabile. Le linee come quella da Cusco ad Arequipa sono molto popolari e i biglietti si vendono come torte calde, mentre sulle altre linee avrete solo uno o due autobus al giorno. Alcune parti del Sud America possono essere potenzialmente pericolose e in alcuni paesi è necessario fare attenzione ai percorsi e al tempo di percorrenza.

Articolo molto interessante
Montreal vs Silicon Valley: 8 vantaggi di lavorare in una start-up di Montreal

3. Tieni d’occhio la tua roba

Quando si viaggia in Sud America, bisogna stare attenti a volare. Purtroppo, i ladri cercano disperatamente di rubare le costose attrezzature che alcuni viaggiatori portano con sé. Ricordatevi di assicurare i vostri oggetti di valore prima di uscire di casa, ma sappiate che il furto è inevitabile.

Per evitare questo tipo di inconvenienti, tenete sempre con voi il vostro bagaglio a mano e gli oggetti di valore. Il vostro bagaglio più grande andrà nella stiva dell’autobus e purtroppo non potrete tenerlo d’occhio. I ladri sono noti per intrufolarsi nei vani bagagli e prendere ciò che vogliono.

Se possibile, tenere il bagaglio a mano in grembo. Non mettetelo sotto il sedile di fronte a voi o nello scomparto sopra la vostra testa, poiché ciò potrebbe indurre i ladri ad agire quando distogliete l’attenzione.

Fate particolare attenzione alle fermate o quando i fornitori salgono sull’autobus. Se avete la tendenza ad addormentarvi, tenete le vostre cose attaccate con qualsiasi mezzo e nascondetele sotto una coperta. L’ideale sarebbe avere sempre una mano sulla borsa.

Oltre agli autobus, è necessario fare attenzione all’interno delle stazioni degli autobus e tenere i propri effetti personali nelle vicinanze. Alcune stazioni sono lontane dal centro della città ed è importante sapere dove si sta andando quando si arriva o almeno come arrivarci.

su un autobus dall’Argentina al Cile

Foto: in un autobus tra Argentina e Cile

Articolo molto interessante
Gli autobus senza conducente saranno una realtà?

4. togliere il necessario

I lunghi viaggi in autobus (5 ore o più) sono come le maratone dove la resistenza fisica e la pazienza sono messe a dura prova. Essere preparati ad ogni eventualità avendo a portata di mano l’attrezzatura necessaria:

Coperte :

La temperatura può variare da un autobus all’altro. Anche se vi trovate in una zona tropicale a metà pomeriggio, una coperta o un abbigliamento caldo possono comunque essere utili.

Farmaci per il mal d’auto:

I lunghi viaggi attraverso le Ande e i suoi forti venti possono avere la meglio e provocare un forte mal di mare, anche a chi ha lo stomaco forte. Si consiglia di portare con sé medicinali antinausea e anti-vomito. A volte anche bere acqua e chiudere gli occhi può aiutare.

Acqua e snack:

Alcuni autobus si fermano, altri no. Alcuni permettono ai venditori di cibo di salire a bordo, altri si rifiutano. Non puoi saperlo in anticipo, quindi porta la tua bottiglia d’acqua e gli snack.

Cuffie o tappi per le orecchie:

Con tutto quello che succede intorno a te, può essere difficile fare un pisolino o semplicemente rilassarsi. Vi consigliamo di portare le cuffie o i tappi per le orecchie in modo da poter godere di un momento di tranquillità.

Carta igienica:

Anche se il vostro autobus è dotato di servizi igienici o si ferma nelle aree di riposo, non vorrete finire la carta igienica.

Un piano B in caso di ritardo:

Articolo molto interessante
10 Consigli e suggerimenti per i viaggi in autobus in Perù

Non importa dove si viaggia in Sud America, è meglio aspettarsi il peggio e avere in mente soluzioni di backup nel caso si verifichino ritardi con l’autobus. Che si tratti di un problema meccanico, del traffico, di una frana o semplicemente di un atteggiamento lassista nel rispettare gli orari, i viaggi in autobus possono essere più lunghi del previsto. Cercate di gestire al meglio questo tempo e cogliete l’occasione per rilassarvi e godervi il paesaggio.

Questi consigli sono stati scritti da Stephanie Yoder di Twenty-Something Travel.

Nel 2010 lascia il lavoro e il mondo degli affari per vivere avventure in tutto il mondo: Asia, Australia, Europa, Nord e Sud America.

Da allora, ha visitato la Grande Muraglia Cinese, il Colosseo e persino le immersioni subacquee nella Grande Barriera Corallina.

Potete seguire le sue avventure sul suo blog e sulla sua pagina Facebook e Twitter.

Immagini di Stephanie Yoder da Twenty-Something Travel

Per cercare e prenotare i biglietti dell’autobus per il Sud America, andare direttamente su Sapsbus.com
.
Avete mai esplorato il continente sudamericano in autobus? Lasciateci un commento qui sotto per condividere i vostri consigli e suggerimenti.

Lascia un commento