Come funziona il motore del Graal

The Grail engine. See more pictures of engines. Il motore del Graal. Vedi altre immagini di motori . Per gentile concessione di Tecnologie dei motori Graal

E se vi dicessero che un giorno la vostra auto potrebbe avere un motore monocilindrico sotto il cofano che ha 100 cavalli, che fa 100 miglia per gallone (42,5 chilometri per litro) e che può funzionare con qualsiasi tipo di carburante?

È probabile che si pensi che sia una cosa uscita da un film di fantascienza, o che sia una sorta di concetto lontano dalla realtà.

Pubblicità

Non è così, secondo Matthew Riley, CEO e capo ricercatore presso la Grail Engine Technologies con sede in Kansas. Egli afferma che il motore Grail a due tempi della sua azienda potrebbe essere presente nelle auto dei consumatori entro due o cinque anni. Nel febbraio 2012, dopo tre anni di sviluppo, l’azienda ha creato il suo primo prototipo funzionante, e grandi aziende automobilistiche come Honda e Ford hanno già mostrato interesse.

Riley dice che il motore Grail potrebbe essere del 50% più economico da costruire, pur vantando un risparmio di carburante del 30% rispetto ai motori attuali, ed è flessibile sul carburante con cui funziona. Ha una grande varietà di applicazioni possibili, ha detto. Inoltre non ha i problemi di inquinamento e di affidabilità visti nella maggior parte degli altri motori a due tempi.

“Cambierà il modo in cui funzionano le cose”, ha detto Riley, uno scienziato con oltre 20 anni di esperienza nello sviluppo di motori sperimentali. “L’idea nasce dal pensiero che ci deve essere un modo migliore per fare due tempi perché sono più performanti”.

Articolo molto interessante
Come faccio a sapere quando le mie gomme devono essere sostituite?

Cosa rende il Motore del Graal così sorprendente? È interessante notare che non si affida a una sola tecnologia all’avanguardia per portare a termine il lavoro. Il motore prende una varietà di tecnologie attuali e all’avanguardia e le mette tutte insieme in un unico pacchetto. “È tutta tecnologia collaudata che è stata usata in passato”, ha detto Riley.

In sostanza, si tratta di un motore a due tempi molto high-tech che utilizza l’induzione forzata, l’iniezione diretta e altre tecnologie per una potenza e un’efficienza impressionanti. È anche un pioniere in quella che l’azienda chiama “accensione a compressione con carica semi-omogenea”. Tra poco parleremo di cosa significa tutto questo.

In questo articolo, impareremo tutto su come funziona il motore del Graal, ed esploreremo come potrebbe essere utilizzato in un futuro molto prossimo.

Lascia un commento