Come funziona la conversione del freno di potenza

Le auto d’epoca come questa Ford Mustang del 1967 sono candidati ideali per un aggiornamento dei freni. Vedi altre immagini di muscle car classiche.Dean Purcell/Getty Images

Quando si tratta di automobili, c’è qualcosa di più soave o più retrò-cool che fare il giro della città con un veicolo d’epoca restaurato? Certo, qualsiasi milionario può entrare nella concessionaria Lamborghini e soffiare 300.000 dollari sull’ultimo magnete per poliziotti, progettato e tecnologicamente avanzato. Tuttavia, un’enorme quantità di dedizione e di sforzi per riportare un’auto d’epoca all’omologazione, per non parlare della sua competitività.

Gran parte di questo sforzo dovrebbe servire a rendere l’auto più sicura di quanto non fosse quando ha lasciato il parcheggio del concessionario, anche se è stato decenni fa. Si dà il caso che uno dei più facili aggiornamenti di sicurezza che si possano fare è quello dell’impianto frenante.

Pubblicità

Perché aggiornare i freni prima di tutto? Freni migliori significano distanze di frenata più brevi e vi danno un tempo e uno spazio stradale critico per evitare incidenti. Di conseguenza, potete proteggere meglio voi stessi, la vostra famiglia e l’investimento che avete fatto in manodopera e parti personalizzate per la vostra auto.

Anche i freni di potenza sono più facili da azionare. Come suggerisce il nome, un sistema di servofreno riduce lo sforzo del pedale per rallentare o arrestare il veicolo.

In questo articolo, daremo un’occhiata all’aggiornamento da un sistema di frenatura manuale ad un sistema di frenatura di potenza molto più efficace. Se lo si desidera, è possibile aggiornare l’intero sistema frenante: Da manuale a potenza e da freno a tamburo a freno a disco. Alcuni scelgono di fare tutto in una volta, ma si può fare prima un lavoro, poi un altro, se il vostro budget vi impedisce di fare tutto in un colpo solo.

Articolo molto interessante
10 Accessori più popolari - e perché?

Per scoprire quali strumenti sono necessari per la conversione ai freni di potenza, andare alla pagina successiva.

Lascia un commento