Come funziona la pittura autopulente

Washing a car can be a chore -- and a costly one at that. Lavare un’auto può essere un lavoro di routine, e anche costoso. (Creative Commons/Flickr/Sally Kentfield)

La prossima volta che salite in macchina, date un’occhiata veloce alla parte anteriore. A meno che non sia stata lavata di recente, è probabile che sia ricoperta di cacca di uccello, polvere di polline, resti di collisioni di insetti ad alta velocità o, nella migliore delle ipotesi, macchie e macchie di pioggia acida sporca. Mi dispiace.

Le vernici tradizionali non hanno la capacità di respingere lo sporco e altri contaminanti, il che porta alla sporcizia e all’ottusità che vediamo praticamente su ogni superficie rivestita. Ma nel prossimo futuro, le nuove auto potrebbero essere dotate di un nuovo tipo di finitura, progettata per evitare che i detriti stradali, l’olio, la spazzatura e persino l’acqua si attacchino e si asciughino sulla superficie della vernice. Questo nuovo rivestimento, chiamato vernice autopulente, è idrofobico, il che significa che respinge l’acqua, e oleofobico, il che significa che respinge l’olio. Non solo queste auto verniciate in modo speciale avranno un aspetto migliore ogni giorno, ma saranno anche protette più a lungo da alcuni dei fenomeni di usura generale e a lungo termine che si verificano quando gli strati di vernice più esterni dell’auto si degradano a causa dei danni ambientali. Contaminanti come escrementi di uccelli e piogge acide possono accumularsi e indebolire gli strati di vernice trasparente e gli strati di vernice, che alla fine possono rendere le superfici metalliche sottostanti dell’auto più suscettibili alla ruggine e ad altri danni. La nuova vernice autopulente, tuttavia, mira a ridurre l’impatto di tali danni.

Articolo molto interessante
Si può acquistare un'auto con Siri built in?

Pubblicità

Voglia di mettere le mani su una nuova auto con vernice autopulente? Beh, la cattiva notizia è che non sono pronti, non ancora, comunque. Ma daremo un’occhiata più da vicino a ciò che ha ispirato questa nuova finitura automobilistica, la tecnologia che la rende possibile, e cos’altro deve accadere prima che sia pronta per la prima serata. La vernice è stata sviluppata presso il Centro Tecnico Nissan nel Regno Unito in collaborazione con un’azienda di nanotecnologie chiamata Nano Labs. Nissan deve testare a fondo la vernice prima di ottenere l’approvazione ufficiale da applicare alle nuove auto, quindi i ricercatori del centro di prova del marchio in Inghilterra passeranno l’estate del 2014 a studiare come la vernice autopulente regge su una Nissan Versa Note.

Lascia un commento