Come funziona un sistema di raffreddamento del motore?

Il motore di un’auto funziona nel modo più efficiente alle alte temperature, emettendo meno inquinamento e mantenendo i suoi componenti in condizioni ottimali. Tuttavia, quando un’auto brucia il carburante, produce un surplus di calore. Il compito del sistema di raffreddamento dell’auto è quello di permettere al motore di raggiungere rapidamente la sua temperatura massima, di mantenere tale temperatura durante l’uso e di rilasciare il calore in eccesso nell’aria.

Il sistema di raffreddamento è composto da varie parti: il radiatore, il tappo a pressione, la ventola, la pompa, il termostato, i tubi flessibili e il serbatoio di troppopieno. La pompa invia il liquido di raffreddamento al motore, dove assorbe il calore del motore. Dopo essere uscita dal motore, funziona con un termostato. Se il fluido di raffreddamento è al di sotto della temperatura massima, il termostato rimane chiuso e il fluido viene reindirizzato alla pompa. Tuttavia, se il fluido è surriscaldato, la valvola del termostato si apre, facendo passare il fluido prima attraverso un radiatore. Il radiatore raffredda il fluido rilasciando il suo calore nell’aria prima di riportarlo alla pompa.

Pubblicità

Le auto possono avere un sistema di raffreddamento a liquido o un sistema di raffreddamento ad aria, anche se la maggior parte delle auto moderne sono raffreddate a liquido. Con un sistema di raffreddamento a liquido, il fluido contenuto nei tubi passa attraverso il motore, assorbendo il calore durante il raffreddamento del motore. Se il fluido si surriscalda, viene fatto passare attraverso il radiatore, che funge da scambiatore di calore, rilasciando il calore in eccesso nell’aria. D’altra parte, un sistema di raffreddamento basato sull’aria ha delle alette di alluminio che circondano il motore. Quando il motore si surriscalda, le ventole soffiano aria sulle alette per condurre il calore lontano dal cilindro del motore, raffreddandolo.

Articolo molto interessante
Come funzionano i fari a laser

I motori vengono riscaldati in modo simile all’avviamento dell’auto. La pompa avvia il processo inviando il fluido attraverso il motore. Quando il fluido esce dal motore, se non ha raggiunto la temperatura minima, deve passare attraverso un nucleo di riscaldamento prima di essere reindirizzato alla pompa.

Lascia un commento