Come funzionano gli elicotteri

Galleria immagini: Choppers Una replica di uno degli elicotteri del film “Easy Rider”. Vedi altre immagini di chopper.Ray Abrams/AFP/Getty Images

All’interno della comunità dei motociclisti, c’è un gruppo di appassionati che amano tornare alle origini. Vogliono guidare moto potenti, veloci e spogliate fino all’essenziale. Potrebbero prendere una moto esistente e smontarla, oppure partire da zero per costruire una moto secondo le loro specifiche. Producono chopper .

Pubblicità

Cos’è esattamente un elicottero? La definizione è abbastanza flessibile, varia da una regione all’altra, ma in generale, un chopper è una moto personalizzata, priva di tutto ciò che non è necessario per farla andare – dai parabrezza e gli specchietti, ai freni anteriori e i tachimetri. In questo articolo, daremo un’occhiata alle parti di base di un chopper e conosceremo i famosi negozi di moto negli Stati Uniti.

La storia dell’elicottero inizia poco dopo la seconda guerra mondiale. I veterani cercavano motociclette come quelle che vedevano o guidavano durante la guerra: compravano una moto e poi la modificavano per renderla più simile a quelle che guidavano. Molti di loro rimuovevano il parafango anteriore dalle moto. Il parafango posteriore veniva spesso in due pezzi – i soldati rimuovevano la parte più arretrata. Chiamavano i nuovi parafanghi più corti “bobbed”, e così le persone che andavano in bici con questo tipo di modifiche venivano chiamate bobbers .

In seguito, i costruttori hanno cominciato a fare cambiamenti più radicali alle biciclette. Molti la spogliavano fino al telaio e la ricostruivano pezzo per pezzo. Cominciarono persino a fabbricare parti come tubi di scarico o serbatoi di gas personalizzati per rendere la propria moto una corsa davvero unica. Alcuni cominciarono a chiamare queste moto “chopper”, perché il proprietario aveva fatto a pezzi una moto esistente per creare qualcosa di nuovo.

Articolo molto interessante
1977 MV Agusta 750S America

Film come “The Wild One” e “Easy Rider” hanno portato gli elicotteri all’attenzione del pubblico. Gli anni ’60 e ’70 videro una nuova generazione di appassionati di elicotteri. I motociclisti passarono settimane o mesi a cercare di creare la corsa perfetta, sia che fosse progettata per il comfort, il tour, la velocità o semplicemente per far cadere le mascelle.

Negli anni ’80, le aziende motociclistiche come Harley-Davidson hanno iniziato a offrire quelle che chiamavano moto personalizzate, motociclette prodotte in serie basate sui modelli di chopper più popolari. In concomitanza con la recessione economica, questa mossa ha quasi fatto estinguere la cultura dei chopper. Fu solo a metà degli anni ’90 che i negozi di motociclette personalizzate cominciarono a rifiorire, e oggi la cultura è più forte che mai. Non c’è nemmeno bisogno di cercare un negozio di ricambi se non si vuole – si può ordinare tutto ciò che serve per costruire il proprio chopper sulle pagine web.

Nella prossima sezione, esamineremo la parte più importante di ogni elicottero – il telaio.

Lascia un commento