Come funzionano gli specchietti retrovisori intelligenti

1965-1966 rambler ambassador

Nissan's Smart Rearview Mirror is the world's first LCD monitor that helps you see more clearly what's behind your vehicle when you're driving down the road. Lo Smart Rearview Mirror di Nissan è il primo monitor LCD al mondo che aiuta a vedere più chiaramente cosa c’è dietro il veicolo quando si guida in strada. (Per gentile concessione di Nissan)

I sistemi di telecamere nelle automobili stanno diventando sempre più complicati, e sono in arrivo nuove normative federali in modo che ogni nuova automobile sarà alla fine dotata di un sistema di telecamere per una maggiore visibilità e sicurezza. In alcune auto, i complessi sistemi di telecamere e monitor che dovrebbero aumentare la visibilità del guidatore possono confondere e distrarre… e in alcune auto, i sistemi non migliorano nemmeno la visibilità abbastanza per essere effettivamente utili. Le telecamere per la visione posteriore e altri sistemi di telecamere periferiche per i veicoli sono stati generalmente abbracciati come uno strumento utile per migliorare la sicurezza sulla strada, ma si può dire che c’è sempre un margine di miglioramento. Nissan spera di risolvere questi problemi con la sua nuova tecnologia Smart Mirror. Nissan ha presentato il suo nuovo specchio nel 2014 al Salone dell’Auto di Ginevra, e l’azienda prevede di iniziare subito a lanciare il sistema come opzione per i concessionari sui modelli giapponesi. L’azienda prevede che sarà disponibile in Nissan in tutto il mondo entro il 2015.

Cosa rende la Nissan Smart Rearview Mirror diversa dalle altre telecamere retrovisive? Sembra un normale specchio, quello tradizionale che funziona benissimo quando il tempo è sereno e non ci sono ostacoli nell’auto dietro il guidatore; ma quando le nuvole di pioggia iniziano a cadere, o quando l’area di carico è impilata sul tetto con l’attrezzatura da campeggio, queste non sono le condizioni ideali per la visibilità posteriore. Così, quando è necessaria un po’ di assistenza extra, il guidatore può attivare lo Smart Mirror, e la vista regolare dello specchio passa a uno schermo LCD che si trova all’interno dell’alloggiamento dello specchio. Sul lunotto posteriore dell’auto è installata una telecamera ad alta risoluzione che mostra al guidatore una visione senza ostacoli di ciò che si trova dietro e di ciò che si trova nei punti ciechi. Questa immagine viene proiettata sullo schermo LCD, sostituendo il normale specchietto retrovisore per tutto il tempo in cui è attivato. Il guidatore è in grado di passare avanti e indietro con un semplice controllo sul fondo dell’alloggiamento dello specchietto, che dovrebbe contribuire a rendere il sistema Nissan Smart Mirror abbastanza facile da abituare, soprattutto per le persone che, fino ad ora, hanno resistito all’acquisto di un’auto con un sistema di specchietti opzionale. Quando saranno in vigore nuove norme di sicurezza federali, che costringeranno tutti i nuovi acquirenti di auto ad aderire al programma, questa tecnologia Smart Mirror potrebbe essere un vantaggio agli occhi dei ritardatari o dei tecnofobici, portando una maggiore esposizione al marchio Nissan.

Articolo molto interessante
Come funzionano i motori Stirling

Pubblicità

Lascia un commento