Come funzionano i sistemi di scarico per il settore automobilistico

The 1970 version of the Clean Air Act gave the EPA its sweeping authority to regulate automotive emissions. La versione del 1970 della legge sull’aria pulita (Clean Air Act) ha conferito all’EPA l’autorità di regolamentazione delle emissioni automobilistiche. John Foxx/Stockbyte/ Getty Images

A dire il vero, le emissioni di una singola auto sono relativamente basse rispetto ad altre fonti di inquinamento. Ma quando centinaia di migliaia di persone sono sedute in un’auto, ognuna con un’autostrada a pieno carico, gli effetti cumulativi sono enormi. Mentre siete seduti in un ingorgo, guardando il fumo che esce dal tubo di scappamento davanti a voi e si alza per unirsi allo smog nel cielo, pensate per un attimo a cosa sia quel fumo. Potrebbe non sembrare molto, ma quel fumo ha fatto molta strada da quando è stato spinto attraverso il motore dell’auto pochi istanti prima.

La preoccupazione per l’effetto delle nostre automobili sull’ambiente non è una novità. La versione del 1970 della legge sull’aria pulita (Clean Air Act) ha conferito all’EPA l’autorità di regolamentare le emissioni delle automobili. Con l’avanzare della tecnologia, l’EPA ha spinto per l’adozione di standard più severi. E mentre le nuove automobili sono molto più pulite di quelle di 40 anni fa, oggi le persone tendono a percorrere distanze maggiori e molto più spesso, contribuendo a un inquinamento molto maggiore. Il Clean Air Act è stato rinnovato e ampliato nel 1977 e poi di nuovo nel 1990.

Pubblicità

Articolo molto interessante
Come si può utilizzare Internet in auto?

I produttori di automobili e i fornitori di ricambi hanno dovuto tenere il passo con questi cambiamenti e, come si può immaginare, anche il sistema di scarico di un’auto ha dovuto evolversi notevolmente.

Lascia un commento