Come funzionano le barre stabilizzatrici?

Stabilizer bars provide a dampening function and structural support. ­See more car suspension pictures. Le barre stabilizzatrici forniscono una funzione di smorzamento e un supporto strutturale. Vedi altre immagini di sospensioni auto .

Le barre stabilizzatrici fanno parte del sistema di sospensione di un’auto . A volte vengono anche chiamate barre anti-sventola o barre antirollio. Il loro scopo nella vita è quello di cercare di evitare che il corpo dell’auto si “rotoli” in una curva brusca.

Pensate a cosa succede a un’auto in curva. Se sei dentro l’auto, sai che il tuo corpo viene tirato verso l’esterno della curva. La stessa cosa accade a tutte le parti della macchina. Così la parte dell’auto all’esterno della curva viene spinta verso la strada e la parte dell’auto all’interno della curva si solleva. In altre parole, la carrozzeria dell’auto “rotola” di 10 o 20 o 30 gradi verso l’esterno della curva. Se si effettua una svolta abbastanza velocemente, le gomme all’interno della curva in realtà si sollevano dalla strada e l’auto si ribalta.

Pubblicità

Il rotolo non va bene. Tende a mettere più peso sulle gomme esterne e a pesare meno sulle gomme interne, riducendo la trazione. Incasina anche lo sterzo. Quello che si vorrebbe è che il corpo della vettura rimanga piatto attraverso una curva in modo che il peso rimanga distribuito uniformemente su tutti e quattro i pneumatici.

Galleria immagini delle sospensioni per auto

Una barra stabilizzatrice cerca di mantenere il corpo dell’auto piatto spostando la forza da un lato all’altro del corpo. Per immaginare come funziona una barra stabilizzatrice, immaginate un’asta metallica di uno o due pollici (da 2 a 5 cm) di diametro. Se le gomme anteriori sono distanziate di 5 piedi (1,6 metri), fate in modo che la barra sia lunga circa 4 piedi. Fissare l’asta al telaio dell’auto davanti ai pneumatici anteriori, ma fissarla con boccole in modo che possa ruotare. Ora attaccare le braccia dall’asta al membro della sospensione anteriore su entrambi i lati.

Quando si entra ora in una curva, il membro della sospensione anteriore della parte esterna della curva viene spinto verso l’alto. Il braccio della barra d’oscillazione viene spinto verso l’alto, e questo applica la torsione all’asta. La torsione li sposta il braccio all’altra estremità dell’asta, e questo fa sì che anche la sospensione dall’altro lato dell’auto si comprima. Il corpo dell’auto tende a rimanere piatto nella curva.

Se non si dispone di una barra stabilizzatrice, si tende ad avere un sacco di problemi con il rotolamento del corpo in un turno. Se si dispone di una barra stabilizzatrice eccessiva, si tende a perdere l’indipendenza tra i componenti delle sospensioni su entrambi i lati della vettura. Quando una ruota colpisce un urto, la barra stabilizzatrice trasmette l’urto anche all’altro lato dell’auto, che non è quello che si vuole. L’ideale è trovare un’impostazione che riduca il rollio della carrozzeria, ma che non danneggi l’indipendenza delle gomme.

Lascia un commento