Come lucidare professionalmente qualsiasi lavoro di verniciatura

Cut & Buff!

Vedi tutte le 1 fotoStephen KimphotographerChristopher CampbellwriterAug 30, 2013

Avete mai guardato la perfezione speculare di una verniciatura di alta gamma su un’auto da esposizione e vi siete mai chiesti come sia possibile che il colore e il trasparente siano stati resi così perfettamente piani? E poi, naturalmente, vi chiedete perché la vostra vernice non ha questo aspetto. In parte si tratta di spese di budget e di materiale, ma ecco un segreto: anche quella vernice di fascia alta non era così bella quando è uscita dallo stand.

Questo perché non importa quanto sia bravo il pittore, o quanto sia raffinato il materiale che viene spruzzato, la polvere, le corse e la consistenza. Una cabina di verniciatura ben sigillata, un pittore esperto, una vernice eccellente e condizioni atmosferiche perfette possono aumentare le probabilità di una bella finitura, ma non è mai perfetta e può sempre essere migliore. Un esempio: il nostro progetto Mustang del ’68 che abbiamo dipinto nel numero di maggio ’13. I migliori studenti del Los Angeles Trade Tech College l’hanno preparata con materiali 3M, ed è stata spruzzata con vernice DuPont da Brian Ferre, un pittore con 30 anni di esperienza in una cabina sigillata. Aveva un aspetto incredibilmente bello e non aveva grandi difetti da nessuna parte, ma alcune minuscole particelle di polvere si erano fatte strada nel trasparente e abbiamo fatto una piccola corsa sotto una linea del corpo. Roba del tutto normale, ma possiamo far sparire tutto e rimuovere ogni traccia di buccia d’arancia lungo il percorso. Basta un po’ di olio di gomito e i giusti prodotti per la lucidatura. Ed è una cosa che si può fare a casa sul proprio progetto, non importa quanto tempo fa sia stato dipinto.

Stiamo parlando di levigatura e lucidatura a umido, ovviamente. Sì, sappiamo che il pensiero di strofinare la carta vetrata sulla vostra vernice fa sì che la maggior parte delle vesciche calde si metta in pausa e si allontani, ma vi promettiamo che non è così male come temete. Per mostrare esattamente come i ragazzi che preparano le stesse auto da esposizione di fascia alta affrontano i tipici problemi di verniciatura, abbiamo riportato la nostra Mustang ai ragazzi della Elite Restoration di Paramount, in California, per ottenere la finitura DuPont levigata a umido e lucidata con i lucidi Mothers. Abbiamo iniziato con un’auto che sembrava fantastica, ma dopo un paio di giorni di levigatura e lucidatura con il maestro lucidatore Santiago Andrade, abbiamo fatto un lavoro di verniciatura che ha fermato la gente sulle loro tracce. Seguite il nostro esempio e vi promettiamo che la vostra vernice può essere più bella di quanto pensavate fosse possibile!

Mentre il colore della vernice all’acqua della DuPont sembrava ancora ottimo, dopo una completa polimerizzazione e aerazione per alcune settimane, era evidente un po’ di leggero nonnismo. Questo è molto normale in qualsiasi nuovo lavoro di verniciatura ed esattamente ciò che la levigatura a umido e la lucidatura è ideale per la rimozione. Anche se è abbastanza facile da vedere di persona, è davvero difficile da fotografare, ma si noti la mancanza di nitidezza intorno ai riflessi.

Questo è l’arsenale di prodotti di Mothers che intendiamo utilizzare per perfezionare la nostra vernice. Questa è la loro Linea Professionale di prodotti, ma chiunque può acquistarli e utilizzarli senza paura. Tutti questi prodotti sono utili per aumentare la lucentezza di qualsiasi vernice, ma in molti casi sono solo il composto per lo sfregamento e lo schiumogeno che sono assolutamente necessari per una splendida lucentezza dopo la levigatura a umido; il resto sono passi in più per ottenere quell’ennesimo grado di lucentezza o per la protezione.

Mothers Professional Line potrebbe non essere disponibile a livello locale per voi (alcuni posti di fornitura di vernice lo porterà, ed è sempre disponibile sul loro sito web), ma queste due bottiglie più piccole saranno in qualsiasi negozio di ricambi auto dato. Si può anche vedere anche loro abbinati insieme come un sistema professionale di restauro della vernice. La grande notizia è che il Compound di Sfregamento è la stessa formulazione del Professional Rubbing Compound, e il Finishing Polish è esattamente lo stesso del Foam Pad Polish, quindi i vostri risultati sarebbero gli stessi dei nostri.

Anche in una cabina di verniciatura per la verniciatura di fondo ben sigillata, ci sono sempre alcuni pezzetti di sporco che finiscono nella vernice o nel trasparente. Prima di essere pronti per la sabbia bagnata, il primo passo è trovare quelle macchie e levigarle con il pennino. Non affidatevi solo all’occhio; la vernice lucida può nascondere le cose, quindi strofinate delicatamente la mano su tutti i pannelli per localizzarle.

Le corse sono molto comuni anche nei trasparenti, e ne abbiamo trovato uno sotto la linea superiore del corpo. Santiago Andrade usa una lima per levigare il pennino di Steck per rimuovere con cura lo sporco e per levigare la maggior parte di questa corsa. La carta vetrata da 600 grani potrebbe essere sostituita.

Per livellare completamente la corsa, Andrade passa a una pietra di levigatura a umido ultrafine progettata appositamente per affrontare problemi come questo. Si può usare anche la carta abrasiva a ottocento grani, ma in entrambi i casi bisogna fare attenzione a rimuovere il poco materiale necessario; si noti l’area completamente levigata a destra rispetto all’area limata a sinistra.

Con l’immondizia e le corse fuori strada, è il momento di passare alla sabbiatura a umido! L’obiettivo della levigatura ad umido è semplicemente quello di utilizzare abrasivi molto fini per livellare il trasparente e creare una superficie molto liscia e uniforme per la lucidatura. I più alti livelli di auto da esposizione della concorrenza con molti strati di vernice possono progressivamente arrivare a 3.000 grane o più, ma da 1.500 a 2.000 grane produrranno risultati eccellenti con un buon composto di sfregamento. Stiamo usando la carta 3M Imperial Wetordry.

Mentre la levigatura a blocchi fa uso di tavole molto più rigide, per la levigatura a umido vogliamo qualcosa di flessibile che possa conformarsi alle linee del corpo. In alcuni punti stretti o sinuosi è meglio usare solo la mano, ma questi tamponi di levigatura a umido perforati sono ideali per aree piane e aperte.

Una bottiglia d’acqua a spruzzo è buona per spruzzare le macchie, ma tenere un grande secchio d’acqua nelle vicinanze per sciacquare continuamente la carta. Tenerla pulita aumenterà l’efficacia della carteggiatura, oltre a prevenire i graffi dovuti a un eccessivo accumulo.

Come per la levigatura a blocchi, è importante variare la direzione della levigatura a umido in modo che tutti i graffi non corrano nella stessa direzione. Questo evita che diventino troppo profondi e difficili da rimuovere durante le fasi di smerigliatura. Inoltre, ricordate che non abbiamo bisogno di molta forza sulla carta; stiamo solo livellando, non rimuovendo.

La levigatura a umido è un processo disordinato, ma in realtà stiamo rimuovendo solo una piccolissima quantità di materiale per turno. Ci sono diverse scuole di pensiero su quanto dovrebbe essere fine la carta, ma Andrade raccomanda di iniziare con circa 1.200 grane e di finire con non meno di 1.500. Grane più alte serviranno a creare graffi ancora più sottili e richiedono meno lucidatura per essere rimosse.

È importante pulire spesso le superfici di lavoro per evitare che l’emulsione di materiale sabbiato intasi continuamente la carta. Il lato del tampone di levigatura è un ottimo modo per spazzare via tutto e valutare il vostro lavoro.

Levigare la lucentezza fa male, ma dobbiamo fare qualche passo indietro per finire con un finale migliore. Una volta che la macchina era completamente bagnata, Andrade ha pulito l’emulsione per valutare il suo lavoro e prepararsi per la fase successiva. Cerchiamo una lucentezza satinata molto uniforme, senza variazioni in superficie. Per vedere veramente come è andata la levigatura dobbiamo iniziare a lucidare. Solo allora potremo vedere se ci sono zone che necessitano di una levigatura più intensa.

Se state lavorando su un’auto assemblata, è una buona idea rimuovere tutte le piccole rifiniture e le scritte che potete. Per il resto, usate il nastro adesivo da imbianchino per evitare che si impigli nel cuscinetto di lucidatura.

Per lucidare abbiamo bisogno di una levigatrice/lucidatrice standard da 7 pollici con un tampone per lucidare la lana e Mothers Rubbing Compound. Per iniziare, abbiamo bisogno solo di una piccola quantità di Mothers Rubbing Compound spalmata sulla superficie. La lucidatrice è impostata ad una velocità media e Andrade userà una pressione moderata, sufficiente a creare l’attrito necessario sulla superficie, non abbastanza per flettere il metallo. Notate anche che Andrade non tiene il tampone piatto sulla superficie; è inclinato in modo da usare un lato alla volta. Questo aiuta a mantenere il controllo riducendo i segni del vortice.

Dato che ha determinato che 1.500 grana era sufficiente per la finitura della nostra Mustang, avrebbe potuto utilizzare sia la mescola standard per lo sfregamento, dato che è valutata per 1.500 grana e più fine, ma ha optato per la versione Heavy Duty (valutata per 1.200 grana e più fine) sulla maggior parte dell’auto perché preferiva i suoi risultati di taglio più veloci. La scelta del composto è un po’ soggettiva per la lucidatrice, ma in ogni caso, la cosa principale da ricordare sulla lucidatura è che stiamo solo rendendo i graffi sempre più piccoli fino a quando non possono essere visti ad occhio nudo. La vera chiave è mantenere il controllo e tenere il pad sempre in movimento.

È facile impigliare il batuffolo di lana nelle linee del corpo e possibilmente bruciare la vernice, quindi quando possibile è una buona idea separarli. Inoltre, permette ad Andrade di lucidare fino ai bordi del pannello, come qui sul coperchio del baule.

Per le cuciture che non possono essere facilmente separate, Andrade consiglia di utilizzare il nastro adesivo per verniciatore per proteggere un bordo alla volta.

Proprio come il materiale si accumula sulla carta vetrata, lo fa anche sul tampone di lucidatura. Per tenerlo pulito, basta spruzzarlo con aria compressa mentre si fa girare il tampone. In questo modo si rimuoverà il composto essiccato e il materiale dalla vernice.

La nuova formulazione di Mothers Rubbing Compound è incredibilmente buona; con pochissimo lavoro ha portato la nostra finitura levigata a umido opaco a una maggiore brillantezza rispetto a quando abbiamo iniziato. Il lato del cappuccio in primo piano ha un solo passaggio e 15 minuti di lavoro. Le madri ci hanno avvertito di questo; la vernice sarà così bella dopo lo Strofinaccio, che penserete di aver finito. Guardate quanto il riflesso è già migliorato.

Ma non ci si può fermare qui! Supponendo che la lucentezza del composto non abbia rivelato alcuna area da carteggiare di nuovo, è il momento di passare alla fase di lucidatura. Nella maggior parte dei casi si passa direttamente al Polish Foam Pad, o al Polish Finishing Polish, ma se ci sono aree che sembrano richiedere un po’ più di lavoro, Mothers Machine Glaze è un perfetto intermediario per la lucidatura in questa fase. È anche raccomandato come passo successivo se si utilizza il composto per sfregamento pesante contro lo standard, come abbiamo fatto noi.

Da quando siamo passati alla vera lucidatura, non abbiamo bisogno del taglio aggressivo di un tampone di lana. Un tampone in schiuma progettato per la lucidatura è l’ideale per la Machine Glaze. Andrade ha scelto di utilizzare un tampone in schiuma piatta su un piccolo D/A per questa fase, poiché non avrebbe avuto bisogno di passare su tutti i pannelli con esso.

Questa è la nostra roba preferita, e il secondo passo dopo Rubbing Compound per la maggior parte dei progetti: Il Polish Foam Pad. Il Foam Pad Polish ha abrasivi molto più fini, progettati per rimuovere eventuali vortici o graffi evidenti lasciati dal compounding, ed è anche il passo che migliora davvero il colore e aggiunge profondità alla vernice.

Per questo passo, Andrade ha sostituito la sua lucidatrice da 7 pollici con un tampone per lucidare la schiuma 3M con una superficie contorta. La velocità rimarrà la stessa di prima, ma la pressione sulla lucidatrice sarà minore.

Il Foam Pad Polish crea una leggerissima nebbia che è molto facile da pulire con un asciugamano in microfibra. Mentre i graffi sulla superficie erano già troppo fini per essere visibili, lo Foam Pad Polish li rende così fini che cambia il modo in cui la vernice riflette la luce e in realtà aggiunge un senso di profondità e vivacità alla vernice.

L’ultimo passo per perfezionare e proteggere la vernice è Mothers Hand Glaze. Per questa fase non è necessaria alcuna macchina; un panno in microfibra densa di Mothers è ideale per l’applicazione e la rimozione. A questo punto possiamo leggere la scritta sottile sul flacone nel riflesso della vernice, e questo smalto contribuirà a proteggere quella lucentezza a specchio creata dagli altri prodotti e a prevenire i danni ambientali.

Ed ecco il risultato sbalorditivo del nostro progetto di sabbia bagnata e lucidatura! Tutto il nonnismo, la buccia d’arancia chiara e la mancanza di croccantezza nel riflesso sono completamente scomparsi. La vernice trasparente più finemente lucidata ha reso la nostra vernice DuPont Brittany Blue davvero popolosa. Questa è anche la prima volta che abbiamo fatto installare le finiture della parte inferiore del corpo di YearOne, e non potremmo essere più felici della qualità e di come fa risaltare la vernice. Se riusciamo a migliorare così tanto l’aspetto di una vernice nuova di zecca e di alta qualità, immaginate cosa potrebbero fare i prodotti Mothers per finiture più vecchie o trascurate.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento