Concept Car AMC anni ’60

Image Gallery: Concept Cars Styling of 1960s AMC concept cars often predicted production models. The Vignale concept shown hinted at the upcoming AMC AMX. See more concept car pictures. Galleria immagini: Concept Cars Lo stile delle concept car AMC degli anni ’60 spesso prevedeva modelli di produzione. La concept car Vignale mostrata accennava alla prossima AMC AMX. Vedere più immagini di concept car . ©2007 Publications International, Ltd.

Le concept car AMC degli anni ’60, a volte carine, a volte sconcertanti, sono la prova che quando il gioco si fa duro, le case automobilistiche si danno da fare con le auto da esposizione.

Dopotutto, cosa c’è di meglio di un’abbagliante concept car per dissipare qualsiasi nozione pubblica di problemi aziendali – e per far scattare la speranza che ciò che si trova sul giradischi illuminato al momento (o qualcosa di simile) possa presto trovarsi nel vostro garage? Questo era il lavoro delle concept car AMC degli anni ’60.

American Motors Corporation ha avuto un sacco di difficoltà nei suoi 33 anni di esistenza, ma per 25 di quegli anni ha avuto la persona perfetta per dirigere i suoi sforzi stilistici in Richard A. Teague. Nativo della California e una volta attore bambino, Teague ha iniziato la sua carriera di designer nel 1948 con la General Motors, che lo ha assunto dopo la sua laurea presso il prestigioso Art Center College of Design di Pasadena.

Ma Teague ha lasciato il segno solo dopo essere entrato in Packard nel 1951, dove ha imparato a lavorare di più con meno risorse rispetto a qualsiasi altro designer in circolazione.

Articolo molto interessante
1930 Lincoln Modello L

Oltre all’abile lifting per gli “ultimi veri Packard” del 1955-56, Teague ha realizzato le memorabili auto da esposizione Request and Predictor nonostante i budget ridottissimi allora tipici di quelli che più tardi chiamò gli “ultimi giorni nel bunker” di Packard. Il Predictor, naturalmente, avrebbe dovuto annunciare una nuova linea Packard del ’57 che non si è concretizzata perché la Studebaker-Packard Corporation era quasi al verde.

Dopo una breve collaborazione con la Chrysler e un’azienda di design indipendente guidata dall’ex allievo di Ford Bill Schmidt, Teague si è recato nel 1959 alla American Motors, dove ha assistito Ed Anderson in quello che è passato per un reparto di styling. Quando Anderson se ne andò nel 1964, Teague fu nominato vice-presidente del design, in gran parte grazie alla forza del suo stile grazioso e popolare per la corposa compatta americana Rambler di quell’anno. In breve, ha trasformato la sezione design di AMC in un’operazione molto più grande e professionale.

Nel frattempo, gli anni Sessanta sono stati tutti un susseguirsi di eventi, e AMC stava lavorando duramente per invertire la sua immagine di costruttore di automobili economiche e sensate. Eppure, nonostante le visioni espansionistiche del presidente Roy Abernethy, per non parlare degli sforzi di Teague, l’AMC era in difficoltà finanziarie già nel 1966.

The AMC Vixen concept car of 1965 was the work of designer Dick Teague. It loosely previewed the 1970 AMC Hornet production car.” ” La concept car AMC Vixen del 1965 è opera del designer Dick Teague. Ha presentato in anteprima l’auto di produzione AMC Hornet del 1970. ©2007 Publications International, Ltd.

Articolo molto interessante
1951, 1952, 1953 Packard Mayfair

Ciò ha attirato l’interesse di un certo Robert B. Evans, un industriale di Detroit specializzato in salvataggi aziendali e che, per sua stessa ammissione, non era un “uomo da automobile”. Tuttavia, Evans giudicò l’AMC un buon investimento nonostante i suoi problemi, e acquistò grandi blocchi di azioni aziendali. Con questo, ebbe presto un posto nel consiglio di amministrazione. John Conde, il capo delle pubbliche relazioni della AMC da molto tempo, in seguito lo definì “una boccata d’aria fresca all’epoca”.

Vai alla pagina successiva per conoscere il prossimo passo della nuova squadra, le concept car AMC AMX.

Per saperne di più sulle concept car e sui modelli di produzione previsti, date un’occhiata:

  • Concept Cars
  • Auto del futuro
  • Report di autoshow della Guida per i consumatori
  • Auto d’epoca

Lascia un commento