Continua il Road Tour 2001

Rolling to the Rockies e poi in Oklahoma!

Vedi tutti i 14 fotoswpengineWordsJul 25, 2003

Bene, gente, abbiamo un vincitore! No, non preoccupatevi… non abbiamo ancora scelto un nome per vincere la nostra Chevy del ’36. La macchina stessa è una vincitrice! Devo dire che, di tutti i sei veicoli del Road Tour del passato, questa deve essere la più comoda per la crociera a lunga distanza che facciamo nel Tour. È una Chevy pesante con un lungo interasse, e scivola lungo le autostrade.

Le squadre di artigiani di Fatman Fabrications, CarFab e Hot Rod Shop di Wade Hughes hanno messo insieme una combinazione vincente. Mi rendo conto che tutti voi vi siete divertiti a vedermi in passato le auto del Road Tour bagnate, scottate dal sole e congelate, ma quest’anno (pedalando in tutta comodità) posso dedicare più tempo a raccontare i bellissimi paesaggi e le attrazioni turistiche che il nostro Paese ha da offrire. (Qualcuno vuole comprare qualcosa di tutto questo?) Oh, beh, andiamo ai Rocky Mountain Nationals in Colorado!

Dalla mia casa in Ohio, Colorado, sono due giorni di viaggio. Ho deciso di fare un sacco di chilometri il primo giorno, in modo da avere un po’ di tempo in più per raccontare quel bellissimo paesaggio di cui parlavo prima. All’alba, il chilometraggio è passato velocemente. Viaggiare dalla I-76 alla I-71 alla I-70 mi avrebbe portato fino in Colorado. Stavo davvero facendo un buon tempo fino a St. Louis nell’ora di punta. Ci fu un brutto incidente sulla tangenziale intorno alla città. Sono rimasto fermo nel traffico per 30 minuti. Con la temperatura che si aggirava intorno ai 98 gradi, era il momento di mettere alla prova il sistema di raffreddamento e il condizionatore. L’unità Walker Radiator, la ventola Cooling Components e le unità Southern Air hanno funzionato perfettamente! Mi sono seduto nel comfort dell’aria condizionata e il misuratore di temperatura non ha mai superato i 185 gradi. Mi sarei arrostito in una roadster!

Quando finalmente il traffico si è liberato, ero un po’ in ritardo. Volevo superare Kansas City ed evitare il traffico dell’ora di punta del mattino. Mi sono spinto un po’ più avanti nel buio del solito, ma i fari alogeni di Vintique hanno illuminato la notte. Alla fine mi sono fermato poco dopo Kansas City, nella città di Lawrence.

La mattina dopo, molto presto, sono stato svegliato da tuoni e fulmini. Mi sono reso conto di quanto fossi fortunato ad aver proseguito come la notte precedente. La tempesta che si è abbattuta su Lawrence ha scaricato 5 centimetri di pioggia su Kansas City tra le 5 e le 9. Dev’essere stata un’ora di punta interessante! Poi ho messo gli occhi sul Colorado.

Il raccolto di mais del Kansas sembra buono quest’anno e prima di troppo tempo stavo entrando nel bellissimo Colorado. La realtà è che quando si viaggia sulla I-70, il Colorado non diventa veramente bello fino a quando non si arriva a circa 100 miglia lungo la strada e le Montagne Rocciose non si vedono. Dato che lunedì ho avuto una lunga giornata, ho avuto un po’ di tempo per quella visita di cui ho parlato.

La città di Colorado Springs è assolutamente splendida! Con Pike’s Peak sullo sfondo, la città offre molto da vedere e da fare. Ho passato un po’ di tempo nelle formazioni rocciose chiamate il Giardino degli Dei, ho fatto un po’ di shopping a Old Colorado City e sono passato al SO-CAL Speed Shop di Mike DeVriendt. Martedì sera ero a Pueblo, il mio quartier generale per il fine settimana.

Mercoledì mi sono diretto a nord sulla I-25 per il viaggio di due ore a Denver. Avevamo in programma un Road Tour Road Show presso il Denver Specialty Center di Debby e Tom Albano. Era la mia prima visita al negozio di Debby e Tom Albano, e sono stato accolto e trattato come un vecchio amico. Mentre passavo il pomeriggio, ho scoperto uno dei motivi per cui il Denver Specialty Center ha avuto successo per oltre 25 anni: trattano tutti i loro clienti con lo stesso atteggiamento amichevole. Questo atteggiamento amichevole (combinato con un enorme inventario) è la chiave per una vita lunga e prospera nel settore delle aste da strada. Abbiamo avuto una grande affluenza nel pomeriggio al Denver Specialty Center. Più di 30 aste da strada e la dogana si sono fermate a salutare. Alle 18.00 era ora di tornare a Pueblo.

E’ stato un grande weekend dei Rocky Mountain Nationals a Pueblo. L’architettura sudoccidentale fa da sfondo alle aste di strada. Il Sangre de Cristo Art Center aveva una mostra speciale sull’arte automobilistica e su argomenti correlati che molti appassionati hanno potuto visitare. Più di 2.000 aste di strada hanno riempito il quartiere fieristico del Colorado State Fairgrounds durante il fine settimana. Domenica pomeriggio era tempo di tornare ad est. Ho trascorso la domenica sera a Hays, Kansas. Sono arrivato all’aeroporto di Kansas City lunedì a mezzogiorno. Come previsto, un vecchio amico e compagno di viaggio Rick White, sua moglie Diana e il loro nuovo figlio Spencer mi hanno incontrato. In una versione street rod di Park and Fly, ho dato le chiavi del ’36 a Rick e sono saltato su un aereo per tornare a casa in Ohio per il weekend del 4 luglio.

È stato divertente essere a casa per il Quarto, ma troppo presto sono tornato sull’aereo per Kansas City. Ad aspettarmi all’aeroporto c’era un taxi di strada a forma di Herb Palmer e la sua Ford berlina Ford del ’39 in pelle scamosciata nera. Dopo un breve viaggio da Rick White, ero di nuovo al volante della Chevrolet Chevy Road Tour 2001/Kobalt ’36, diretta a sud verso Oklahoma City e gli NSRA Southwest Nationals.

Le settimane precedenti a Oklahoma City erano state calde anche per gli standard di luglio. Giovedì la temperatura ha raggiunto i 107 gradi! Poi è successa una cosa incredibile: è passato un fronte di tempo e, per la gioia di tutti gli abitanti della strada presenti, il mercurio è sceso e si è mantenuto intorno agli 80 gradi per tutto il fine settimana. Le aste presenti erano più di 1.600, e il sabato, alla Fiera di Oklahoma State Fairgrounds, c’erano aste da parete a parete e spettatori.

Dopo la cerimonia di premiazione di domenica ho fatto un salto nel ’36 e sono andato a Springfield, nel Missouri. Mi sono alzato presto il giorno dopo e ho fatto il viaggio di 800 miglia per tornare a casa mia in Ohio entro le prime ore della sera. Il tempo era fantastico e non c’è posto più bello del paesaggio verde e ondulato dell’Ohio a luglio.

Sono state tre settimane frenetiche, e ho visto alcune belle zone del paese. La Chevy STREET RODDER Kobalt Tools ’36 della STREET RODDER Kobalt Tools ’36 funziona benissimo. Quest’auto farà di una persona fortunata un’asta da strada fantastica quando verrà regalata quest’autunno. Assicuratevi di fermarvi al nostro stand agli eventi dell’NSRA e iscrivetevi per vincere la macchina e salutatela.

Ci vediamo al Road Tour 2001…

Vedi tutte le 14 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20037109sr-12s-1936-Chevrolet-Standard-Sedan-Front-Passenger-Side-View.jpg

Lascia un commento