Cool Blue in una Ford Coupé del 1940

Ford Coupé del ’40 della Charley Herd

Vedi tutte le 10 fotoTim BernsauwriterNov 18, 2004

Tutti gli hot roder probabilmente conoscevano qualcuno come Ray quando erano giovani, un ragazzo più grande del quartiere che costruiva automobili e non si preoccupava di lasciare che un ragazzino stesse nel suo garage a guardarlo lavorare.

Charley Herd era un adolescente negli anni ’70 quando incontrò Ray McMoran, che gestiva una carrozzeria nella Contea di Comanche, Kansas. Portò la sua El Camino del ’60 a Ray per una verniciatura bianco perlato con pannelli rossi e capesante, e divenne un cliente abituale del negozio. “Ray era sulla trentina, con i capelli pettinati a coda d’anatra”, ricorda Charley. Ci deliziava con storie di auto, storie di corse, trucchi di vernice personalizzati e leggende sul ferro da stiro locale”. Ero nel paradiso degli adolescenti”.

Ray possedeva un gruppo di canne e di costumi, tra cui la coupé del ’40, che negli anni ’50 era stata montata a caldo con una testa piatta del modello successivo, una tappezzeria a tre velocità spostata a pavimento e un rivestimento in rotolo bianco tuck ‘n’ roll. Charley ricorda che Ray descriveva i suoi piani per l’auto, mentre rideva di quello che i puristi avrebbero fatto se avessero saputo dei suoi piani.

Dopo che Charley ha venduto la El Camino, si è diplomato al liceo ed è andato all’università, ha mantenuto contatti occasionali con Ray. Dopo essersi sposato, portò sua moglie al ranch di Ray, in modo che potesse incontrare l’uomo che lo aveva influenzato così tanto da adolescente.

Nel 1992, Charley ha saputo che Ray era morto inaspettatamente. L’anno successivo, Charley riuscì a comprare i ’40 dalla famiglia di Ray. All’inizio, aveva intenzione di conservare il motore e la trasmissione e di costruire un’asta nostalgica, ma i problemi meccanici con la testa piatta gli fecero cambiare idea.

Da Waco, l’auto è stata completamente smontata e smontata e spogliata in metallo nudo. Essendo stata in deposito per molto tempo, la vecchia coupé era in buone condizioni, ma la lamiera aveva ancora bisogno di un po’ di attenzione. Mentre la Waco rielaborò la carrozzeria, Heinzman Street Rods modificò il telaio degli anni ’40 con sospensioni anteriori indipendenti. La testa piatta è stata sostituita con un blocco di piccole dimensioni a cassa iniettata, e l’interno è stato completamente rivisitato, messo in evidenza dalla tappezzeria bianca tuck ‘n’ roll. La vernice blu metallizzata, scattata da Waco, fu una scelta personale di Charley, che la scelse per abbinarla a una vernice metalflake blu simile a quella che Ray aveva usato sulla sua Crown Victoria del ’55.

Dopo 2 anni, la coupé completamente rielaborata è stata rifinita come un’asta dal design tradizionale con alcuni accenni nascosti di high-tech. Charley lascia che Waco porti la coupé agli eventi nazionali per mostrare il primo frame-off che esce dal suo piccolo negozio della città. In definitiva, però, il ’40 di Charley è un tributo a Ray e all’incoraggiamento che il suo vecchio amico ha dato a un ragazzino che aveva appena iniziato a cavalcare.

Charley HerdGreensburg, Kansas’40 Ford Coupé

Telaio: Mentre Waco Davis lavorava al resto della coupé, il telaio è stato spedito a Phillips, in Nebraska, dove Heinzman Street Rods ha muscolato il telaio di serie con un sistema di front-end indipendente dal negozio Hot Rod Shop di Heidt. Nella parte anteriore sono stati installati anche gli ammortizzatori a bobina e i freni a disco Wilwood. Nella parte posteriore, una Ford 9 pollici leggera da 9 pollici con ingranaggi 3,55:1 è sospesa da balestre parallele e ammortizzatori standard.

Vedi tutte le 10 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento