Cosa fanno i cappucci dei distributori e i rotori nei sistemi di accensione?

I tappi del distributore e i rotori sono responsabili del passaggio della tensione dalle bobine di accensione ai cilindri del motore per accendere la miscela carburante-aria all’interno e alimentare il motore. La bobina si collega direttamente al rotore, e il rotore gira all’interno del tappo del distributore. Quando la punta del rotore passa un contatto sul cilindro, un impulso ad alta tensione viaggia dalla bobina al cilindro attraverso il rotore. Questo impulso fa saltare il piccolo spazio tra il contatto e il rotore e si sposta sul filo della candela, accendendo eventualmente la candela sul cilindro. A causa di tutta l’attività ad alta tensione, il rotore e il cappuccio devono essere sostituiti con relativa frequenza. Si consumano facilmente.

Il tappo del distributore e il rotore fanno parte del sistema di accensione, che deve funzionare di concerto con il resto del motore per accendere il carburante al momento giusto. L’idea è quella di massimizzare la resa dei gas in espansione nel motore accendendoli in modo che producano calore e il carburante si trasformi in scarico. Lo scarico aumenta la pressione nel cilindro e spinge il pistone verso il basso. L’idea è di creare quanta più pressione possibile all’interno del cilindro, massimizzando così la coppia e la potenza. Inoltre, più i cilindri sono efficienti, migliore sarà il chilometraggio dell’auto.

Pubblicità

Pertanto, il vero fermo del sistema bobina-distributore-cilindro è il cronometraggio. Poiché c’è un breve ritardo tra quando si crea la scintilla e quando si accende la miscela nel cilindro, la scintilla deve avvenire prima che il pistone raggiunga il massimo della sua corsa. In questo modo, nel momento in cui la scintilla si fa strada attraverso la fessura tra il rotore e il cilindro, il pistone raggiungerà la parte superiore della corsa e la pressione potrà accumularsi man mano che scende nella sua corsa di potenza.

Articolo molto interessante
Come funzionano i fari blu su costose auto di lusso?

Lascia un commento