Costruire un battitore migliore – Tech

Patina: un vecchio look per un nuovo ferro da stiro

Vedi tutte le 19 fotoJim RizzowriterGiu 7, 2007

Senza dubbio, lo stile hot rod di una volta ha goduto di un altro dei suoi punti di forza negli ultimi anni. Dico “uno dei” perché le hot rod della vecchia scuola non sono mai passate di moda e non passeranno mai di moda, e non lo faranno mai, ma solo per cavalcare ondate di popolarità nel corso del tempo. Personalmente, ho sempre preferito i battitori a mani nude più che le street rod di qualità da esposizione. Forse perché, da bambino, il primo vero hot rod a cui sono stato esposto era, beh, un battitore. Era un Highboy ’29 A-sedan con quello che restava della sua originale finitura grigio/verde, un guscio della griglia a griglia, cavi e pareti nere da 16 pollici Kelsey e un sudicio motore 331 Olds. Per me, quell’hot rod era l’auto più bella che l’allora dodicenne avesse mai visto, e a tutt’oggi non c’è niente su quella bambina che avrei cambiato di una virgola.

Per fortuna, non sono affatto solo nei miei gusti. Non si può andare a un evento di street rod o a un raduno in questi giorni senza vedere un numero sempre crescente di battitori (detesto il termine rat rod) mescolati a quelle canne da strada da un dollaro cubo che sono ormai la norma. Ora non fraintendetemi, non ho nulla contro i tondini da strada – il talento, la pazienza e l’enorme quantità di denaro necessario per costruire un’auto o un camion di qualità da esposizione – merita un elogio. È solo che personalmente non riesco a immaginare di costruire o possedere una hot rod che avrei paura di portare da qualche parte, parcheggiare e allontanarmi, o di dover rimorchiare perché una scheggia di pietra o un’ammaccatura sarebbe causa di un infarto. Questo non mi sembra divertente. Inoltre, passare ore e ore a lucidare e lucidare non è la mia tazza di tè, mi dà la possibilità di passare una lunga giornata in viaggio e di fare un autolavaggio a gettoni ogni giorno.

Ora che ho sfogato la mia opinione, per quel che vale, veniamo al sodo. Abbiamo tutti ascoltato le occasionali storie di diavoli fortunati che si imbattono in quei leggendari hot rod indisturbati, e nessuno di noi può dire di non desiderare di essere così fortunato. Purtroppo, scoperte come queste sono rare e lo diventano sempre di più.

Entrate nel fenomeno del finto fienile, o patina intenzionale: l’arte di trasformare un borsellino di seta in un orecchio di scrofa, per così dire. Non è il gusto di tutti, ma un numero crescente di persone sta lavorando duramente per far sembrare le sue bacchette calde la parte del veicolo con una vita lunga e dura sotto la sua cintura. Qui daremo un’occhiata a un mucchio di esempi di auto fantastiche costruite deliberatamente con il look e la sensazione che si prova quando si indossa un paio di jeans scassinati. Diamine, potremmo anche dare qualche consiglio su come ottenere quel look per quei vagabondi di strada che potrebbero prendere in considerazione la costruzione di un hot rod fresco che possono passare più tempo a guidare e divertirsi che a lucidare e proteggere.

Vedi tutte le 19 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento