Custom 1931 Ford Hot Rod – Che cos’è?

È costruito a casa, a mano, da un improbabile donatore. E’ un hot rod

Vedi tutti i 7 fotoswpengineWordsJun 1, 2011

Nella piccola fattoria del Minnesota dove è cresciuto Paul Stinson, il fai-da-te non era un hobby, era una necessità. Allevavamo con trattori Ford 8N, cavalli e muli. L’agricoltura è per il 20 per cento agricoltura e per l’80 per cento riparare ciò che si è appena rotto. Aggiustavamo sempre qualcosa che si arrangiasse con quello che avevi.

Accontentarsi di quello che si aveva era il manuale di istruzioni di base per costruire un hot rod ai vecchi tempi. Paul non stava cercando di rivivere i vecchi tempi, è solo capitato che costruisse la sua hot rod in quel modo.

Il progetto è iniziato in modo indiretto, con un progetto di camion che suo padre aveva avviato. Quando mio padre andò in pensione e si trasferì in Arizona, dove vivo io, portò con sé un cabover Ford del ’41 che aveva comprato per 250 dollari a un’asta agricola in Iowa. Sarebbe stato il suo progetto di camion. Abbiamo fatto ricostruire la Flathead, ma quando abbiamo fatto saltare in aria i media della cabina, è andata in pezzi. Continuava a cercare un taxi utilizzabile, ma è morto prima di trovarne uno.

Paul non aveva progetti per il camion, ma non è riuscito a separarsene. Quando alla fine ha provato a venderlo, e poi a darlo via, nessuno lo voleva. Era troppo grande e troppo rozzo. Dopo aver tagliato un F-100 del ’53 e aver ricostruito un rimorchio a goccia del ’47 da tirare con il pick-up, ho iniziato a guardare il cabover e ho pensato: “Se dovessi demolirlo comunque, sarebbe divertente tagliarlo a pezzi e cercare di ricavarne qualcosa”.

Articolo molto interessante
The Urban Suburban Part 6 - 1947 Pannello di consegna Chevrolet

La 59AB Flathead del camion del padre di Paul è stata lavorata e assemblata alla Morrison Auto Machine di Glendale, Arizona. Le teste e la presa d’aria sono Offenhauser e i doppi carboidrati sono 97s con pulitori d’aria per caschi. Paul ha costruito le testate e i tubi di scarico in stile lago, con le marmitte di Smithy per adattarsi all’aspetto dell’auto.

Il Borg-Warner T-5 è stato trapiantato da un pickup S-10 dello sfasciacarrozze. Dick’s Driveshaft a Phoenix ha fornito un albero motore personalizzato per il Currie da 9 pollici con ingranaggio 3.50:1.

Dopo quasi un anno di lavoro sul telaio e sulla trasmissione, Paul ha iniziato la parte più ambiziosa della costruzione. È qui che ha avuto inizio la parte più ambiziosa della costruzione. Cresciuto in un paese freddo, ho sempre sognato di avere una roadster, ci ha detto così ha iniziato a pensare a come trasformare il cabover di suo padre in un hot rod topless.

Il corpo della COE era troppo largo, così dopo aver rimosso il tetto ho tagliato 10 centimetri dal centro. Poiché non ci sarebbe stata alcuna integrità strutturale usando solo la cabina, ho costruito un telaio tubolare per il fissaggio dei pannelli della carrozzeria. Il telaio della carrozzeria e gli stipiti della porta anteriore sono stati fissati a un tubo rettangolare e imbullonati ai binari del telaio. Ho saldato i pannelli della carrozzeria anteriore ad un cofano SO-CAL ’32.

Rimozione dei rivestimenti delle porte, Paul ha costruito i telai delle porte da tubo quadrato per il montaggio delle maniglie e delle chiusure, e ha costruito nuove cerniere superiori copiando quelle inferiori. Dopo aver arrotolato il bordo superiore delle porte, ha usato i tubi di scarto rimasti dalle bollette dell’anatra del tubo di scarico per salire la parte posteriore superiore delle porte, poi ha piegato altri tubi per seguire quella linea intorno alla parte posteriore dell’abitacolo. Per creare le giuste curve composte nelle porte, ha piegato prima le strutture verticali, poi i pezzi longitudinali. I tubi dei freni sono stati saldati ai lati per creare le triple campane. Le maniglie delle porte sono del ’41 COE.

Articolo molto interessante
1955 Ford F-100 - Fresco di fabbrica

Paul ha costruito le staffe per montare lo swap meet parabrezza (Ford fat-fender di fine anni ’30, crede) al telaio. I fari cabover del ’41 sono stati montati sulla parte superiore dei supporti d’urto su ogni lato di una griglia Deuce accorciata e stretta con un inserto in acciaio inossidabile costruito in casa.

Vedi tutte le 7 foto

Ispirato dall’aspetto del ponte Ford del ’34, Paul ha piegato i tubi rettangolari in un telaio, poi ha preso i parabordi dal camion e li ha sezionati per creare i quartieri posteriori, creando il resto del ponte da 1/8 di pollice piatto con 3/16 di pollice rotondo per il raggio inferiore. Scambiare le cerniere e chiudere il chiavistello per finire il sottocoperta. Vecchie luci di segnalazione di camion in vetro sono state affrancate come fanali posteriori. Quando il corpo era completo, Paul lo spruzzò con smalto acrilico a bassa brillantezza PPG.

Il vecchio cabover si estende nel cruscotto superiore; e Paul ha riempito il cruscotto personalizzato con gli indicatori Stewart-Warner, aggiungendo un tachimetro per camion Kenworth al centro e un tachimetro Stewart-Warner in cima al cruscotto. Il piantone dello sterzo del cabover è stato modificato per adattarsi e sormontato da una ruota di scambio che una volta avrebbe potuto sterzare una Mercedes. Glenn Kramer di Glendale ha rivestito il sedile della panchina personalizzata in vinile oxblood. La tappezzeria era stata originariamente progettata per i pannelli delle portiere, ma dopo aver visto i pannelli lucidati in una tavola calda retrò, Paul ha deciso di replicare il look con alcuni pannelli di alluminio avanzati dal suo progetto di rimorchio a goccia.

Articolo molto interessante
1932 Ford Roadster Pickup: Hollywood Hot Rods Bare Metal

Questo è stato di gran lunga il progetto più divertente che abbia mai fatto, ci ha detto. Se qualcosa non funzionava, l’ho semplicemente tagliato e ci ho riprovato. Certo, aiuta avere un negozio pieno di macchinari per la lavorazione dei metalli, come i rulli per le perline, le ruote inglesi e i martelli per la piallatura ad aria compressa, ma Paul non lo fa. Ho piegato roba intorno a tamburi d’acciaio, sezioni di tubi, vecchie ruote, persino alberi. Ho un buon seghetto alternativo e una buona smerigliatrice per stampi, un freno di 3 piedi, una piccola saldatrice MIG, una torcia montata, e un sacco di utensili manuali. Un giorno mi piacerebbe provare qualche attrezzo migliore. Per ora, mi accontenterò di quello che ho e ne amerò ogni minuto.

Vedi tutte le 7 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento