Dieselgate e il cartello Volkswagen

Volkswagen dieselgate ” ” Una Volkswagen Passat 2015 con il motore diesel TDI Clean Diesel è stata messa in vendita presso una concessionaria nel 2015. L’EPA ha successivamente scoperto che Volkswagen aveva installato un software su quasi 500.000 auto diesel negli Stati Uniti per eludere le normative federali sulle emissioni. Immagini di Scott Olson/Getty

Pubblicità

Sembra difficile credere che un’amata casa automobilistica tedesca – Volkswagen – abbia potuto per anni mentire ai governi di diversi paesi, per non parlare del pubblico acquirente. Mentire su cosa, vi chiedete? Forse la cosa peggiore che si possa immaginare: inquinare il pianeta. Ciò che rende le menzogne così egregie è che per tutto il tempo Volkswagen ha anche schivato gli standard ambientali che difendeva pubblicamente.

Ciò che rende anche la storia dell’avidità aziendale di Volkswagen diversa da quella di molti altri è il fatto che la casa automobilistica è stata catturata. Dal 2015, l’azienda è stata coinvolta in uno scandalo di proporzioni globali per quanto riguarda l’ampia copertura aziendale e le conseguenze delle ricadute. Stuff They Don’t Want You To Know host Ben Bowlin si è seduto con Scott Benjamin, il suo ex partner podcast di CarStuff, per discutere la storia tortuosa e lo scandalo di vasta portata nel podcast The Great Volkswagen Cover-Up .

Nel 2009, Volkswagen era preoccupata per le tristi vendite di auto diesel negli Stati Uniti. L’azienda non è riuscita a costruire un motore con le prestazioni richieste dai consumatori e che ha anche superato le severe norme EPA richieste dal governo americano. Ma poi, nello stesso anno, Volkswagen annunciò motori diesel puliti e le vendite salirono alle stelle.

Articolo molto interessante
Un sistema di tracciamento e recupero della vostra auto vale il costo?

Tutto sembrava andare bene fino al 2015, quando un team della West Virginia University ha condotto uno studio sulle emissioni delle auto diesel. Curiosamente, le Volkswagen emettevano molto più gas di scarico sulla strada di quanto consentito dalle norme EPA. Quei risultati raggiunsero l’apice degli interessi dell’Agenzia per la protezione ambientale.

E qui è dove l’insabbiamento è andato in pezzi. Si è scoperto che la Volkswagen aveva incluso nelle sue auto diesel i cosiddetti “dispositivi di sconfitta”, che permettevano alle auto di imbrogliare essenzialmente sui test delle emissioni. I motori diesel “puliti” emettevano fino al 40% in più di gas serra rispetto a quanto consentito negli Stati Uniti. E sembrava che la Volkswagen avesse intenzionalmente dotato le auto di questi dispositivi per aggirare le norme ambientali.

Volkswagen ha cercato di tenere nascoste le informazioni, ma non è durata a lungo. L’EPA ha emesso un richiamo per tutte le auto diesel Volkswagen dotate di un dispositivo di sconfitta: Questo includeva ogni modello diesel venduto negli Stati Uniti tra il 2009 e il 2015, quasi 500.000 veicoli, anche se circa 11 milioni di auto in tutto il mondo erano state costruite con il dispositivo. L’FBI ha arrestato diversi dirigenti Volkswagen per manipolazione del mercato e cospirazione aziendale, anche se nessun amministratore delegato è stato eliminato. La Volkswagen ha subito un paio di scontri in sala riunioni da quando è scoppiata la storia.

Articolo molto interessante
Come funziona l'E-ZPass

Inoltre, la casa automobilistica ha dovuto sostenere costi per oltre 25 miliardi di dollari – comprese multe e sanzioni – ed è stata costretta a riacquistare e riadattare tutte le auto richiamate. Lo scandalo ha coinvolto anche i dirigenti di Porsche e Audi, e ha scatenato intense indagini in tutto il mondo, dato che diversi governi stanno esaminando più da vicino le loro leggi a tutela dei consumatori e le scappatoie aziendali che potrebbero tenere alcuni di questi dirigenti fuori dagli Stati Uniti

.

Tuttavia, nonostante lo scandalo, le vendite di Volkswagen continuano a salire. Com’è possibile dopo un così grande scandalo che ha comportato la truffa del pubblico? E qualcuno dei veri responsabili delle decisioni vedrà giustizia? Queste sono solo alcune delle domande a cui Scott e Ben cercano di rispondere. La cosa più importante è che Ben e Scott discutono su cosa pensano che accadrà dopo lo scandalo sulle emissioni di Volkswagen in corso. Per ascoltare quello che hanno da dire, dovrete ascoltare l’intero podcast .

Lascia un commento