Dietro la ruota – Immagini in movimento

Vedi tutte le 1 fotoRob FortierwriterOct 22, 2013

Non si può negare, sono un drogato di TV. Mentre la maggior parte del mio tempo incollato al tubo, trasformando il mio cervello in poltiglia, dai confini accoglienti della mia Barcalounger, viene speso a guardare programmi di storia, non posso fare a meno di sintonizzarmi su tutto ciò che ha a che fare con l’automobile. Dal ridicolo “non sceneggiato” ai documentari abbastanza ben prodotti, se si basa anche solo lontanamente sul motore a combustione interna, è probabile che io lo stia guardando.

Nel corso degli anni, i suddetti spettacoli di tipo reale sono passati da interessanti e in qualche modo unici ad assurdi. (L’assurdità ha raggiunto il minimo storico nel mondo delle due ruote, ma per fortuna, una gran parte di questo fenomeno si è recentemente concluso!) Come questa rivista ha fatto e continua a fare, molti saloni dell’auto hanno promosso imprese di spicco nel settore dell’hot rod, così come molti ne hanno approfittato. Per un bel po’ di tempo, la promozione televisiva è stata di gran moda, non solo per le aziende, ma anche per i negozi e persino per i privati, tutti alla ricerca di quegli ambiti 15 minuti di fama. Alcuni l’hanno avuta, altri no. A parte il tentativo di convincere gli spettatori che i veicoli potevano essere costruiti/ricostruiti in un periodo di tempo incredibilmente breve (credo che il record sia di 48 ore per uno show, non è vero?!), molti show sono serviti anche a scopi caritatevoli, oltre ad aiutare a promuovere l’industria in un modo o nell’altro. Quelli, per la maggior parte, mi sono piaciuti di solito.

Articolo molto interessante
Il folle trattore Ferguson a trazione V8 con motore V8 assicura le mele tedesche più fresche!

Nel corso degli anni, i suddetti spettacoli di tipo reale sono passati da interessanti e in qualche modo unici ad assurdi.

Quello che di solito non mi interessa sono tutti i drammi su cui sembrano prosperare tante reti via cavo. È semplicemente stupido, non posso descriverlo in altro modo. Eppure mi ritrovo spesso a guardare questi programmi, come un idiota che passa davanti a un incidente stradale. Ed ecco cosa sono quei programmi: incidenti ferroviari. Oltre alla natura asinina degli spettacoli, c’è un bel po’ di travisamento, dai fatti storici, alle specificità dei veicoli, agli aspetti finanziari. In breve, si tratta solo di un mucchio di stronzate colorate e colorate. Ma, sono colpevole di aver guardato i relitti.

In definitiva, penso che una buona percentuale degli spettacoli contribuisca a promuovere l’hobby a un certo grado – hanno anche la tendenza a rendere gli individui selezionati piuttosto facoltosi, per non parlare del fatto che sono dotati di negozi e attrezzature al di là dello stato dell’arte. Anche se alcuni sono molto meritevoli, credo onestamente che gran parte degli strumenti e dei macchinari da un milione di dollari (più) sarebbero molto più adatti nelle scuole commerciali o nei negozi di hot rod qualificati e di talento. Anche qui c’è l’aspetto della “promozione televisiva” che ritengo più ingiusto che benefico.

Buono o cattivo, giusto o sbagliato, sarò ancora dalla parte dello spettatore del relitto del treno finché ci sarà una carneficina da vedere!

Articolo molto interessante
Goodguys Give Back, chiudere la stagione a Del Mar

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites201310truck-crash.jpg

Lascia un commento