Dietro la ruota – Prima marcia

Vedi tutte le 1 fotoRob FortierwriterOct 3, 2013

Da dove è cominciato tutto questo per te? Cioè, che cosa ha fatto partire il vostro ingranaggio automobilistico interiore in primo luogo? Mi chiedo spesso, con una certa regolarità, come gli altri siano stati coinvolti in questo hobby. Ce l’hai nel sangue, letteralmente… te l’hanno trasmesso i tuoi genitori, i tuoi nonni? O, come nel mio caso, non sei nato con un corno di ooga per un ciuccio, e le bacchette calde sono spuntate all’improvviso a un certo punto della tua vita?

Per coloro che hanno ereditato un gene saltellante, per così dire, è una spiegazione semplice: sei cresciuto immerso nelle calde canne/dogane, e proprio come lo sport o la politica, come ho detto prima, ce l’hai nel sangue. Sono curioso, però, quante persone nel corso degli anni hanno messo fine a quella particolare linea di sangue non portando avanti la tradizione di famiglia? La maggior parte dei miei amici e un buon numero di coetanei sono “tradizionalisti”, tuttavia, accreditando direttamente i loro padri per la loro eredità da hot rod.

La mia curiosità è più per le vesciche della “prima generazione”, l’intrigo è il come, il dove e il quando. Anche se mio padre non è mai stato una vescica calda, di per sé, come molti padri, è sempre stato un tipo da macchina, ma soprattutto dal punto di vista dello spettatore. Se avessi ereditato qualcosa di direttamente legato all’auto, sarebbe stata la mia passione per gli sport motoristici, ovvero la NASCAR e il fuoristrada SCORE. Per quanto riguarda le hot rod/customs, non posso davvero mettere il dito su qualcosa di specifico – non c’è nessun evento o evento particolare che io possa accreditare come la ragione per cui ho avuto il bug inizialmente. Il mio primo ricordo è quello di aver disegnato un F-100 F-100 fiammeggiante del ’56 in seconda elementare e di essermi messo nei guai per averlo scarabocchiato invece di prestare attenzione alla lezione, per poi essere lodato per quella che è stata percepita come un’abilità artistica in erba piuttosto che per il riconoscimento dei semi di una giovane vipera calda che veniva cucita.

Articolo molto interessante
Steve's Auto Restoration 1939 Lincoln Zephyr

Neanche i miei vicini di casa, da piccoli, erano delle vesciche calde. La cosa più vicina a un parente che si possa considerare tale era uno zio che da adolescente aveva un modello A a bacchetta da adolescente (ha anche rilevato la stazione di servizio del nonno, un posto che considero una valida fonte che ha “alimentato” la mia passione). Così, in qualche modo, un giorno sono diventato una rodder sexy. Forse è venuto fuori dalla mia ossessione di raccogliere, che è iniziata presto con, tra tutte le cose, le lattine di birra: un hobby di cui la madre di questo bambino non era senza dubbio qualcosa di cui andare fieri! Detto questo, nessuno nella mia famiglia raccoglie niente. Ma alla fine, quello che conta davvero è che ogni volta che, dovunque sia stato, la cimice è rimasta con me.

All’inizio, mio figlio si interessava molto alle auto e alle moto d’epoca, e andava volentieri con me alle fiere d’auto e alle crociere locali. Certo, probabilmente era più che altro dovuto al fatto di poter viaggiare in una delle mie auto/autocarri, ma il fascino era comunque lì. Con l’avanzare dell’età, quel desiderio si è affievolito, cosa che ho notato in qualche modo nei figli degli altri (ma allo stesso tempo l’ho anche visto aumentare notevolmente). Non costringerò mai mio figlio a fare qualcosa che non sia fare la doccia o finire i compiti, ma mentirei se dicessi che non sarei in qualche modo deluso se il suo interesse svanisse del tutto con il tempo. Speriamo che la continua esposizione attraverso suo padre impedisca che ciò accada!

Articolo molto interessante
Artisti automobilistici professionisti - Sognatelo, disegnatelo!

Per soddisfare ulteriormente la mia curiosità, mi piacerebbe ascoltare alcune delle tue storie su come sei entrato in questo hobby, indipendentemente dal fatto che sia nel sangue o meno.

All’inizio, mio figlio si interessava molto alle auto e alle moto d’epoca, e andava volentieri con me alle fiere d’auto e alle crociere locali.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites201310
ov-1956-uncle-norm-hot-rod.jpg

Lascia un commento