Doane Spencer Deuce: Profilo di un Hot Rod

Loaded with handsome details, the Doane Spencer Deuce won the Best Appearing Roadster award at the 1947 Reliability Run. See more hot rod pictures. Carico di bei dettagli, il Doane Spencer Deuce ha vinto il premio “Best Appearing Roadster award” alla Corsa dell’affidabilità del 1947. Vedi altro immagini hot rod .

Il Doane Spencer Deuce è nato dalle modifiche di Doane Spencer e Jack Dorn, due compagni di classe al liceo di Hollywood nei primi anni Quaranta. Nel 1941, Dorn comprò una Ford roadster marrone del 1932 che dipinse di nero e modificò riempiendo la calandra, installando una Ford V-8 a testa piatta del 1937 e aggiungendo un parabrezza DuVall (con i complimenti di Spencer).

Galleria di immagini Hot Rod

Spencer acquistò l’auto nel 1944 per 500 dollari e la trasformò in una delle più significative hot rod mai costruite. Genio della meccanica autodidatta, Spencer viveva ai margini delle tendenze e della tecnologia delle hot rod. Rimosse i parafanghi e installò una Mercury V-8 a testa piatta del 1946 con testine Ord e un collettore a doppia canna da zucchero Ord.

Con dettagli come il cruscotto ribaltato, la copertura del serbatoio del gas arrotolata a mano e il bracciolo ripiegabile, l’auto ha vinto il premio “Best Appearing Roadster Award” alla Pasadena Roadster Club’s Reliability Run del 1947 ed è stata invitata ad essere esposta al primo Hot Rod Show della SCTA nel 1948.

Anche se bella, la Deuce è stata guidata duramente. Spencer ha corso con il suo aiutante al lago secco El Mirage e l’ha guidato a lungo, attraversando 42 stati. A El Mirage, ha corso a 112,35 miglia orarie nel 1947 con la testa piatta 258-cid flathead. Spencer distrusse il motore a 243 cubi nel 1949, e corse a 126,76 miglia orarie – impressionante per una roadster stradale.

Articolo molto interessante
1987-1993 Cadillac Allante

The Doane Spencer Deuce had the looks of a street roadster, but the hot rod's V-8 engine raced up to speeds of 126.76 mph at the El Mirage dry lake.” ” Il Doane Spencer Deuce aveva l’aspetto di una roadster stradale, ma il motore V-8 dell’hot rod ha corso fino a velocità di 126,76 mph al lago secco El Mirage.

All’inizio degli anni Cinquanta, Spencer iniziò a ricostruire la roadster per poterla gestire nella Carrera Panamericana del Messico. Rinforzò le sospensioni, fece passare lo scarico attraverso i binari del telaio e installò una parte posteriore a cambio rapido Halibrand, ruote in magnesio Halibrand e una nuova Lincoln V-8 a valvole in testa. Sfortunatamente, la gara su strada messicana è stata annullata prima che potesse correre, così Spencer ha venduto l’auto a Rod & Custom lo staffer Lynn Wineland.

Wineland ha modificato ulteriormente l’auto con una Ford Thunderbird V-8, un assale Ford tubolare del 1937 e aste a raggio posteriore. Spencer, infatti, ha eseguito alcuni dei lavori. Wineland non ha mai completato l’auto, tuttavia, e l’ha venduta al collega R&C collaboratore Neal East nel 1968. East rimetteva in circolazione l’auto con il V-8 a testa piatta e una Lincoln del 1948 con trasmissione overdrive.

Collector Bruce Meyer has restored the Doane Spencer Deuce to show condition. The historic hot rod is now featured at Petersen Automotive Museum in Los Angeles.Il collezionista Bruce Meyer ha ripristinato il Doane Spencer Deuce per mostrare la condizione. Lo storico hot rod è ora in mostra al Petersen Automotive Museum di Los Angeles.

East ha fatto rinnovare il telaio e la carrozzeria nel 1985, e ne è stato proprietario fino al 1995, quando l’ha venduta al collezionista Bruce Meyer, che ha fatto restaurare l’auto da Pete Chapouris e dal suo equipaggio per riportarla alla sua forma più famosa.

Articolo molto interessante
Stand 27 T: Profilo di un Hot Rod

Nel 1997, il leggendario Doane Spencer Deuce è stato invitato a partecipare alla prima edizione della classe Hot Rod al Pebble Beach Concours d’Elegance. Come aveva già fatto tante volte in passato, ha vinto il primo posto.

Da allora, Bruce ha incluso il Deuce con una manciata di altre Hot Rod storiche nella Galleria Bruce Meyer Hot Rod del Petersen Automotive Museum di Los Angeles.

Per saperne di più sulle auto personalizzate e le hot rod, vedi:

  • Storia delle Hot Rods
  • Profili auto personalizzati
  • Profili ad asta calda

Lascia un commento