Domande e risposte con HoboLewis: In viaggio per il mondo per 6 anni

C’è un enorme malinteso sul fatto che le persone che viaggiano in autobus siano spaventose, raccapriccianti o addirittura insoddisfacenti. Certo, ci sono alcune persone strane qua e là (strano va benissimo, tra l’altro) ma la maggior parte dei passeggeri sono persone normali che cercano di andare dal punto A al punto B.

Crediamo che ognuno abbia una storia unica da raccontare, basta chiedere.

Quando l’equipaggio del Sapsbus ha viaggiato da Montreal a Ottawa il 9 luglio, siamo stati gli ultimi a salire a bordo e gli unici posti disponibili erano vicino al retro dell’autobus. Mentre stavamo twittando in diretta il nostro viaggio (Greyhound ha una connessione Wi-Fi piuttosto buona), ho notato che il signore di fronte a me stava leggendo un libro. Così, naturalmente, gli ho chiesto cosa stesse leggendo (DI CORSO).

Chiaramente, Lewis non si è divertito con le sue letture, così abbiamo iniziato… a chiacchierare? È stato abbastanza surreale, abbiamo iniziato a spiegare a Lewis cosa stavamo facendo, cos’era Sapsbus e quant’altro. Quando le domande hanno cominciato a rimbalzare da tutti i lati, il ragazzo seduto accanto a me ha chiesto: “Cosa sta succedendo? State facendo speed dating? Perché tutte queste domande?”

Ed è qui che inizia il nostro breve Q&A con Lewis.

Sì.

Sapsbus: Dove siete diretti?

Lewis: Vancouver.

Sapsbus: Wow, e’ un bel po’ di strada da fare.

Lewis: Sì, sono in viaggio da un mese ormai. Ho iniziato a St. John’s e attualmente sto facendo un viaggio canadese da costa a costa fino a Vancouver.

Articolo molto interessante
Quali sono le principali compagnie di autobus in Messico e quali sono le loro particolarità?

Sapsbus: Perché il Canada?

Lewis: Perché questi sono i piani!

Sapsbus: Fantastico.

Sapsbus: Da dove vieni?

Lewis: Manchester.

Sapsbus: Ah, immagino che dobbiamo chiederlo ora. Sei un fan degli United o dei City?

Lewis: Nessuno dei due! Io non guardo il calcio, quindi non mi interessa nessuna delle due squadre. Ecco perché ho deciso di andare in Canada, per via di tutte le prese in giro che mi fanno tornare a casa [ride].

Sapsbus: Esatto, nessuno guarda il calcio in Canada. Questo sembra il posto perfetto per te!

Lewis:

Sapsbus: Ti consideri un viaggiatore esperto?

Lewis: Sono sei anni che viaggio per il mondo.

Sapsbus: Oh wow.

Sapsbus: Nei tuoi sei anni di viaggio, qual è la storia più folle che hai da condividere?

Lewis: Haha, non ne sono sicuro. Ce ne sono stati parecchi!

Sapsbus: Se avessi una storia da condividere, quale sarebbe?

Lewis: [Pensoso] Ne ho uno abbastanza buono dal mio tempo in Nuova Zelanda. Comprende una pistola, sangue e alcol. È piuttosto divertente.

Sapsbus: [pronto a prendere appunti].

Lewis: Ero nell’outback neozelandese e facevo l’autostop con un tizio.

Sapsbus: Sta cominciando alla grande.

Lewis: Stavamo andando a caccia di anatre. Come ogni cacciatore che si rispetti, ovviamente stavamo bevendo. Comunque, ci stavamo divertendo e subito dopo questo tizio è diventato imprudente e ha finito per far saltare una parte della sua mano.

Articolo molto interessante
Cosa fare a Chiang Mai? L'ultima lista di secchielli

Sapsbus: Aspetta. Cosa?

Lewis: Sì, ho finito per ricucirgli la mano [ride].

Sapsbus: Cosa è successo dopo? Com’è stato il viaggio di ritorno?

Lewis: Oh… non siamo andati da nessuna parte. In realtà abbiamo continuato a cacciare e a bere per i tre giorni successivi.

Sapsbus: Sì. Questa è una storia di viaggio pazzesca [applausi].

Sapsbus: C’è una storia legata all’autobus che puoi condividere?

Lewis: Sì, ho viaggiato in autobus da Sydney a Melbourne. È stato un viaggio lungo, qualcosa come 12 ore o giù di lì. Durante tutto il viaggio, c’era questo ragazzino con la Tourette che fischiava in continuazione. Come se non volesse fermarsi. Fischiava per 12 ore.

Sapsbus: Come sapeva che aveva la Tourette?

Lewis: L’autista del bus gli ha gridato di fermarsi e il ragazzo ha risposto: “Ho la Tourette!” e ha continuato a fischiare.

Sapsbus: Fantastico! Beh, non per tutti sul bus… ma comunque.

Sapsbus: Avete un blog o una presenza online dove possiamo seguire le vostre avventure di viaggio?

Sì! Potete darmi un’occhiata su www.hobolewis.wordpress.com

Sapsbus: Va bene, fico. Grazie per averlo fatto!

Lewis: Nessun problema. [torna a leggere il suo libro].

Prenotate i vostri biglietti dell’autobus da Montreal a Ottawa su Sapsbus.com.

Seguiteci su Twitter o scriveteci “mi piace” su Facebook per le ultime notizie di Sapsbus!

Lascia un commento