Domande e risposte con il Nomade Samuel: Insegnare all’estero, viaggi epici in autobus e… corse di struzzi?

Come parte del nostro obiettivo di rendere la vita più facile ai viaggiatori in autobus, contattiamo i viaggiatori che hanno avuto esperienze di prima mano in tutto il mondo. L’ultima volta siamo stati presenti con Matthew Kepnes di NomadicMatt . Oggi, siamo felici di condividere un’intervista con Samuel Jeffery di Nomadic Samuel, atravel blog con foto, video & storie di viaggio stravaganti insieme a consigli fotografici, interviste, consigli ESL, recensioni e consigli di viaggio generali.

Samuel Jeffery del Nomade Samuel di Angkor Wat

Samuel Jeffery del nomade Samuel non è il tipico nomade da viaggio. Originario del Canada, ha trascorso la maggior parte dei suoi 20 anni all’estero svolgendo diversi lavori in Asia. Durante i suoi 6 anni di viaggio all’estero ha visitato 26 paesi e il suo viaggio più lungo in autobus è stato di 68 ore consecutive da Quito, Ecuador a Puno, Perù! Siamo lieti di presentarlo oggi.

1. Dove si trova ora e dove è diretto dopo?

Attualmente sono di base in Asia come nomade digitale. Di recente ho visitato alcuni amici in Corea e a Taiwan e ora sto cercando di capire dove potermi stabilire. Con così tante opzioni interessanti è molto difficile restringere esattamente il campo!

2. Sei un fante autodescritto di tutti i mestieri con una lunga lista di competenze e carriere. Quali di queste competenze ha trovato più utili durante i viaggi e quale lavoro ha trovato più appagante mentre viveva uno stile di vita a lungo termine in viaggio?

Questa è una grande domanda! Secondo me, le mie competenze e le mie qualifiche come insegnante mi sono tornate molto utili quando ero all’estero. Prima di diventare un nomade digitale ho letteralmente finanziato tutte le mie spedizioni con lo zaino in spalla attraverso il mio insegnamento di risparmio all’estero. Ora che sono un nomade digitale, mi sento come se le mie competenze di scrittore di viaggi, fotografo e v-logger siano ciò che mi permetterà di continuare a guadagnarmi da vivere in viaggio. Penso che avere un background come insegnante sia molto confortante perché so che se per qualche motivo dovessi avere difficoltà finanziarie o non riuscire a sbarcare il lunario con i miei progetti legati ai viaggi, potrei sempre tornare a insegnare temporaneamente.

Articolo molto interessante
Indice dei tifosi della squadra nazionale: Il prezzo per tifare la tua squadra preferita a Euro 2016

Scattare una foto a La Paz

3. A Sapsbus, ci concentriamo sul rendere più facile il viaggio in autobus. Quali consigli darebbe ai nuovi viaggiatori e quali sono i paesi che ha trovato più adatti a viaggiare in autobus?

Ho fatto dei viaggi fantastici in autobus. Due Paesi che mi vengono subito in mente quando penso a viaggi e servizi eccellenti sono l’Argentina e il Cile. Non solo gli autobus erano moderni e confortevoli, ma mi hanno anche fornito pasti deliziosi e altri spuntini e intrattenimenti a bordo. Per i nuovi viaggiatori, suggerirei di portare abbastanza oggetti per intrattenere. Caricare l’iPod, il Kindle o un altro lettore multimediale portatile vi permetterà di passare le ore dei lunghi viaggi. Inoltre, avere qualche libro o guida da leggere è un ottimo modo per ammazzare il tempo. Infine, portare alcuni oggetti come un poggiatesta, una maschera per dormire e/o tappi per le orecchie vi aiuterà certamente a sentirvi più a vostro agio e rilassati.

4. Hai cavalcato cammelli, cavalli, asini, elefanti e struzzi. 5. Puoi elaborare l’esperienza dello struzzo e come si confronta con il viaggio in autobus?

LOL! Posso dire subito che preferirei di gran lunga essere su un autobus piuttosto che su uno struzzo. Se lo struzzo fosse stato capace di parlare avrebbe detto qualcosa del genere: “Vuoi fare un giro? HA! Te ne darò uno che non dimenticherai tanto presto”. Si è letteralmente strappato intorno al recinto e mi sono sentito come se stessi cavalcando un cavallo di razza. Paragonerei un giro in struzzo ad alcuni dei miei viaggi in autobus più infidi che abbia mai fatto in Bolivia. In entrambi i casi, temevo un po’ per la mia vita!

Articolo molto interessante
7 cose divertenti da fare a Los Angeles.

Arrampicata Macchu Picchu

5. Avete un’interessante storia di autobus da condividere con i nostri lettori?

Anche se ho molte storie di sfortuna in cui potrei entrare, sceglierò qualcosa di positivo. Quando ero in viaggio in Sud America ho incontrato alcuni dei miei amici più cari con cui sono ancora in contatto in vari viaggi in autobus. Molti dei miei viaggi sono durati 24 ore o più, e sono stati l’occasione perfetta per conoscere la persona a cui ero seduto accanto. Viaggiando in autobus suggerirei di mantenere una mentalità aperta. Un nuovo grande amico potrebbe essere seduto accanto a voi.

6. Sei canadese (come noi!). 7. Qual è la tua squadra di hockey preferita?

Sono un grande fan del Team Canada durante le Olimpiadi e i Mondiali Juniores, ma devo ammettere che sono un fan dei Chicago Blackhawks. Ancora peggio è che sono originario di una piccola città situata sull’isola di Vancouver, quindi la recente rivalità tra i Blackhawks e i Canucks è stata particolarmente intensa per me. Ero a Sucre, in Bolivia, quando i Blackhawks hanno vinto la Stanley Cup nel 2010. In quell’occasione stavo saltellando nel cortile e una folla per lo più europea non aveva la minima idea di cosa stesse succedendo.

Cactus gigante nel Norte Argentino

7. Infine, qual è la cosa più gratificante che ti mantiene appassionato di viaggi dopo 6 anni e 26 paesi?

Articolo molto interessante
Ottenere il visto di viaggio per i paesi del sud-est asiatico

La stimolazione che sento dall’essere in una terra esotica e dall’esperienza di qualcosa di nuovo mi fa andare avanti. Inoltre, alcuni luoghi che amavo visitare si sentono più a casa quando torno di nuovo. Quando sono in viaggio, mi sembra di vivere la mia vita al massimo delle sue potenzialità. So che questo è ciò che sono destinato a fare. Mi viene ancora la pelle d’oca come al mio primo viaggio. Amo assolutamente quello che faccio

Grazie Samuel!

Samuel Jeffery è il mago dietro il sipario che tira le fila del Nomadic SamuelTravel Site.gestisce anche altri siti di viaggio come Smiling Faces Travel Photos. Potete mettervi in contatto con lui su Facebook, Twitter, Stumble Upon, Youtube & Google +.

Foto di Samuel Jeffery

Lascia un commento