Domande e risposte con Michael Glass della Backpacker Travel: Viaggiare in modo più intelligente e curare una risorsa per i viaggiatori con lo zaino in spalla in tutto il mondo

Come parte del nostro obiettivo di rendere la vita più facile ai viaggiatori in autobus, ci teniamo in contatto con i viaggiatori che hanno avuto esperienze di prima mano in giro per il mondo. L’ultima volta, abbiamo presentato Adam Groffman di Viaggi di Adam. Oggi, siamo felici di presentare Michael Glass, fondatore di Backpacker Travel.

Quando Michael Glass ha deciso di iniziare Backpacker Travel, stava cercando di riempire il vuoto precedentemente occupato dai professionisti dell’industria dei viaggi. In un’epoca in cui le informazioni di viaggio spuntano ovunque su Internet, a chi ci si rivolge per avere consigli da esperti? Con un forte esercito di collaboratori alle spalle, Michael ha creato il suo sito web con la visione di produrre una risorsa per i viaggiatori di tutto il mondo.

Viaggio con lo zaino in spalla

1. Oltre ad essere un appassionato viaggiatore, ha svolto molti lavori nel settore, come agente di viaggio e guida di tour a piedi. 2. In che modo questo ti ha aiutato a trasformare il tuo sito web in una risorsa, al contrario di un’altra guida alle destinazioni? Avendo lavorato nel settore dei viaggi negli ultimi 16 anni e più, ho visto alcuni cambiamenti piuttosto massicci nel modo in cui le persone trovano le informazioni relative ai viaggi. Prima che Internet fosse così potente come lo è oggi, la gente si basava molto sulle raccomandazioni delle persone di cui si fidava. Spesso si trattava di familiari, amici e colleghi di lavoro, ma soprattutto dell’agente di viaggio “mattoni e malta”.

Oggi è possibile accedere a queste informazioni con un semplice clic del mouse, anche se la sfida è diventata quella di filtrare tutte le informazioni disponibili in ciò che è rilevante. Poiché ho lavorato in diversi ruoli in questa transizione, direi che sono arrivato a capire meglio di molti le esigenze dei viaggiatori.

Nel dire questo, Backpacker Travel è il culmine non solo della mia conoscenza, ma anche della conoscenza combinata del nostro team di collaboratori sorprendenti, ognuno di diversi ceti sociali e di tutti gli specialisti nei loro campi di viaggio. Per essere chiari, questa NON è una guida alla destinazione. Ciò che speriamo di ottenere è di diventare la risorsa di partenza per le persone che vogliono viaggiare in modo indipendente.

Articolo molto interessante
Intervista a Sean Shannon: COO di Sapsbus

2. Il mantra di Backpacker Travel è “viaggiare in modo più intelligente, sicuro ed economico”. Quale pensi che sia la chiave per essere un backpacker di successo? Il backpacking è una scoperta incredibile per costruire la vita. In pochi mesi imparerai più cose su te stesso in viaggio di quanto tu possa immaginare. Il sito Backpacker Travel è lì per aiutarti a guidare attraverso le molte situazioni che potresti incontrare, ma se c’è solo un consiglio che posso dare ai backpacker in erba, è questo: Guardate il mondo, la sua gente, i suoi costumi e le culture con una mente aperta. Più siete di mentalità aperta e accettate, più rapidamente imparerete.

Cinque grandi tratti che imparerete lungo la strada sono: Pazienza, tolleranza, comunicazione, adattabilità e fiducia. Faremo del nostro meglio per darvi gli strumenti, ma in ultima analisi spetta al singolo individuo scoprire il proprio successo nel backpacking.

Michael Glass

3. Può essere abbastanza travolgente per chi vuole intraprendere la propria avventura, che si tratti di lavorare all’estero o di prendersi un anno sabbatico – da dove cominciare? Questo enigma è uno dei motivi per cui ho deciso di creare il sito. Saresti sorpreso di sapere che il fatto di non sapere da dove cominciare è uno dei motivi principali per cui le persone non cominciano a lavorare. Per questo motivo, stiamo creando attivamente le nostre guide di auto-aiuto Backpacker 101. Queste guide “come fare” sono facili da capire e suddivise in sezioni specifiche come “Prima di andare”, “Volare”, ecc.Anche in questo caso, come per qualsiasi altra cosa, la chiave è fare il primo passo! Per alcuni può essere scoraggiante, ma qui abbiamo molti viaggiatori esperti che vogliono dare una mano.

Articolo molto interessante
Autobus contro Aereo: Costruire un sito di confronto per i viaggi a lunga distanza in due giorni

4. Come viaggiatore del mondo, quali sono le sue tre destinazioni preferite e dove pensa di andare dopo? Chiunque abbia viaggiato molto le dirà che è come chiedere a un genitore di scegliere il suo figlio preferito, ma io farò del mio meglio!

Destinazioni preferite:

1. Ibiza, Spagna per la vita notturna e per rilassarsi in spiaggia durante il giorno – grande combo.

2. Tasmania, Australia per la natura e la fauna selvatica. Questo posto sembra ancora incontaminato sotto molti aspetti.

3. 3. Kyoto, Giappone per il cibo e la cultura. Sono stato qui quattro volte, ma ci tornerei comunque.

La prossima settimana ci prenderemo una breve pausa per andare alle Hawaii, ma il nostro grande viaggio è previsto per novembre, quando mi sposerò sull’isola di Gili Trawangan in Indonesia, seguita dalla luna di miele in Birmania.

5. Lei ha anche detto di essere un drogato di festival. Qual è stato il tuo festival più indimenticabile fino ad oggi? Questa è una domanda molto più facile a cui rispondere! Anche se ho partecipato a molti festival incredibili nel corso degli anni, l’anno scorso abbiamo fatto il nostro primo viaggio al Burning Man nel deserto del Nevada. La gente ci ha detto che sarebbe stata un’esperienza che avrebbe cambiato la vita, ma niente mi ha preparato per il tempo incredibile che abbiamo trascorso. Durante il caldo torrido del giorno, abbiamo esplorato Black Rock City, che ogni anno viene costruita appositamente per il festival. C’è così tanto da vedere e da fare, ma non dimenticate di dare un’occhiata a tutte le meravigliose opere d’arte che sono sparse in tutto il parco.

Burning Man è una comunità autosufficiente. Non ci sono negozi per andare a comprare cibo e bevande – dovete portare tutto il necessario per sopravvivere alla settimana. Alla fine, devi portarlo con te e non lasciare tracce. C’è anche una cultura del dono in cui le persone sono incoraggiate a dare ai loro compagni “bruciatori” il loro tempo, il cibo, un abbraccio, o qualcosa di materiale, e questa filosofia tira fuori il meglio della natura umana. I media spesso ritraggono il Burning Man in una luce negativa, ma posso assicurarvi che c’è solo positività in questo festival!

Articolo molto interessante
Come ci siamo ispirati ai viaggi in giro per il mondo di un sordo trottatore del globo

Burning Man Festival

6. A Sapsbus, la nostra missione è quella di rendere le informazioni di viaggio in autobus facili da trovare, in modo che i viaggiatori possano prendere decisioni di viaggio migliori. Cosa ne pensa di questa missione e pensa che questo tipo di servizio possa essere utile alla comunità dei viaggiatori? Ho sentito parlare di Sapsbus più di un anno fa e ho pensato che l’idea fosse giusta. Ora è diventato molto più facile per le persone trovare buoni affari quando si tratta di volare, quindi perché non il trasporto via terra? Ci sono molti posti in tutto il mondo dove gli autobus sono il principale mezzo di trasporto, soprattutto in Sud e Centro America. Sono sicuro al 100% che la nostra comunità di backpacker utilizzerà i servizi di Sapsbus per pianificare e prenotare i loro viaggi in autobus, e ti vedrà andare di bene in meglio solo quando aggiungerai altri percorsi.

7. Per essere onesto con voi, ho una storia memorabile da condividere con i nostri lettori: a dire il vero, soffro di una brutta cinetosi, per cui sono generalmente stordito ogni volta che ho bisogno di fare un lungo viaggio in autobus. Il mio gruppo turistico lo può testimoniare durante il nostro viaggio in autobus da Alice Springs a Darwin. Tutto ciò di cui ho bisogno è un finestrino aperto, un cuscino e qualcosa che mi faccia addormentare!

Grazie, Michael!

Potete seguirlo su Backpacker Travel, così come su Facebook & Twitter.

Foto di Michael Glass atBackpacker Travel

Lascia un commento