È possibile acquistare il Santo Graal delle opzioni del motore Mopar su Craigslist

L’Hyper-Rare ¿ Elettroiettore ¿ Iniezione elettronica del carburante dal 1958

Vedi tutte e 4 le fotoThom TaylorwriterFeb 25, 2016

Guarda qui l’annuncio su Craiglist!

Mentre la Chevrolet è stata la prima con l’iniezione di carburante nel 1957, la Chrysler era solo un anno indietro, offrendo la sua più avanzata unità di iniezione Bendix nel 1958 chiamata “Electrojector”. Mentre le unità Rochester FI della Chevy erano ad iniezione meccanica, la Mopar Bendix FI era elettronica. Purtroppo fu un disastro, che la Chrysler risolse ricordando i pochi che la trasformarono in auto di serie. Di conseguenza, queste unità sono uno dei Sacri Graal per i fanatici dell’opzione di prestazioni Mopar.

Vedi tutte e 4 le foto

Disponibile in qualsiasi Mopar, che all’epoca era la Chrysler, la Desoto, la Dodge e la Plymouth, si stima che 35 unità abbiano trovato la loro strada verso le auto vere e proprie. Le auto ordinate con l’opzione sono state costruite con l’opzione dual-carb, poi portate allo stabilimento DeSoto sulla Warren Avenue a Detroit, per essere convertite all’iniezione di carburante.

L’unità stessa era un complesso sistema multi-porta che comprendeva due distributori a doppio punto¿ con uno che innescava l’accensione e l’altro che innescava gli iniettori, una pompa elettrica del carburante situata nel serbatoio del gas come i moderni sistemi EFI, e una scatola di resistenza e un modulatore che erano montati sul supporto del nucleo.

Articolo molto interessante
Eagle One Honors Four Car Clubs con il Premio Regola d'Oro

Vedi tutte e 4 le foto

È interessante notare che il sistema Bendix era alla pari con il moderno EFI in quanto utilizzava corpi farfallati primari e secondari, un sensore di vuoto a collettore, un sensore di vuoto a collettore, un sensore di minimo, un sensore di temperatura dell’aria, un sensore di accelerazione, un sensore di riscaldamento, un regolatore di pressione del carburante, rotaie del carburante, iniettori individuali, valvola di posizionamento dell’acceleratore e avviamento a freddo elettronico.

Il crollo del sistema è stato il fatto che i condensatori erano soggetti a guasti a causa del calore nel vano motore. Coperti di carta cerata, si rompevano e si guastavano.

Bendix ha detto che il sistema Electrojector ha prodotto tra i 10 e i 20 cavalli di potenza in più a bassi regimi di rotazione rispetto ad una configurazione convenzionale a quattro barili di carburatore, ha aumentato l’economia di carburante, ha permesso partenze più rapide e riscaldamenti più rapidi, ha bruciato il carburante in modo più completo, e lo ha fatto con un minimo di parti in movimento.

Attualmente esiste solo una singola Desoto convertibile del 1958 con un’unità Elettroiettore funzionante. Il proprietario ha pagato un prezzo a “cinque cifre” per questa macchina molti anni fa. Ora, si può possedere un’unità Electrojector al prezzo molto più economico di 8.500 dollari. Come testimoniano queste foto, un’unità originale è stata messa in vendita sulla Phoenix Craigslist. Certo, non sappiamo se è completa, e probabilmente non c’è modo di trovare ciò che manca, ma l’idea di avere il più raro degli accessori ad alte prestazioni sul vostro Mopar del 1958 sarebbe oltremodo bella.

Articolo molto interessante
Wally Parks NHRA Motorsports Museum Mickey Thompson Invito al Wally Parks NHRA

Vedi tutte e 4 le foto

Se lo compri, tienici aggiornati. Grazie all’ex collaboratore Diego Rosenberg per la dritta.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento