Editoriale di agosto 2010 Bangin’ Gears

La Marcia della tecnologia

Vedi tutte le 1 fotoJohnny HunkinswriterAug 1, 2010

Questo mese ci concentriamo sul cuore dei nostri lettori: voi. In tutto il paese, ragazzi e ragazze stanno preparando le loro macchine muscolose nei loro garage con pezzi di una serie vertiginosa di produttori, alcuni dei quali venditori di ricambi e alcuni di loro produttori di primo equipaggiamento. Ci piace pensare che quello che stiamo facendo sia unico. C’è una qualità decisamente americana nel piegare e nell’incantare parti a volte estremamente dissimili in combinazioni mai sognate.

Ma facendo un passo indietro e guardando il nostro hobby da un punto di vista più alto, vediamo che tutto il foraggio per le nostre creazioni proviene da un insieme piuttosto modesto di invenzioni chiave. Consideriamo il motore V-8 a camme in blocco con valvola in testa, le sospensioni anteriori SLA, i freni a disco, la costruzione unibody e il convertitore di coppia, per citarne solo alcune. Togliete uno qualsiasi di questi pezzi dalla linea del tempo, e la moderna vita da hot roding appare molto diversa.

In questo numero, facciamo il nostro primo viaggio con la Mustang GT 5.0 dell’11. Certo, nessuna delle tecnologie di questo spartiacque è nuova di zecca, ma è piuttosto il modo sinergico in cui sono combinate. Se sei un vero appassionato di auto, devi provare una nuova 5.0 litri. Anche se non sei un tipo da Ford, apprezzerai l’astuzia che è entrata in quest’auto per produrre le sue scottanti prestazioni a caldo, le sue raffinate maniere da strada e la sua grande economia di carburante. Saprete fin dal primo tocco di chiave che le hot roders hardcore l’hanno progettata e costruita. Dal lato GM, abbiamo anche appreso che usciranno con un piccolo blocco Gen V a partire dal 2013. Per la prima volta in un V-8, combinerà una hit parade di tecnologie che spingeranno le prestazioni e l’efficienza a livelli mai visti prima. Tutti abbiamo visto l’iniezione diretta, la fasatura indipendente dell’albero a camme, la temporizzazione variabile dell’iniezione e lo spostamento su richiesta, ma combinarle tutte insieme è un compito che non è mai stato fatto, figuriamoci a un livello di produzione di massa. Se vogliamo continuare ad avere la nostra torta delle prestazioni e a mangiarla, questa è la nostra strada.

E’ roba piuttosto inebriante. Se si torna indietro nel tempo al 1955 e si pensa a quanto sia stato rivoluzionario il design del motore Chevy a piccoli blocchi di Ed Cole, si può vedere dove tutto questo sta portando. Fino a quel momento, il Flathead V-8 della Ford, introdotto nel 1932, era il più influente motore hot rod mai prodotto. Tra altri 25 anni, i motori che oggi sono considerati all’avanguardia prolifereranno sotto i cofani delle hot rod, come abbiamo visto fare negli ultimi anni con il motore LS.

Con l’avanzare del tempo, cambieranno i principali elementi tecnologici da cui l’hobby delle muscle car trae ispirazione. Come in passato, questi pezzi filtreranno dagli OEM e si presenteranno con sempre maggiore regolarità nelle nostre creazioni. Lo sterzo elettronico, il cambio automatico a sei velocità, il controllo della stabilità e persino i motori ibridi diventeranno comuni, così come lo sono già il servosterzo, l’overdrive, i freni a disco e l’iniezione di carburante. I primi ad adottarli apriranno la strada, rendendoli meno costosi per il resto di noi. Alla fine, ci chiederemo perché l’abbiamo fatto in un altro modo.

Solo una cosa è davvero cambiata. In passato, abbiamo sempre avuto la libertà di scegliere le nostre parti e le nostre tecnologie. Guardando al futuro, la prospettiva della libertà di scelta nei nostri affari a caldo sembra triste. Come ci ha dimostrato il passato, quando ci viene data la possibilità di scegliere, la maggior parte di noi vuole aria pulita, risparmio di carburante, sicurezza ed efficienza. A quanto pare lo vogliamo per noi stessi e per i nostri figli, tutto da soli, senza che il nostro governo ce lo imponga con leggi capricciose o arbitrarie nate da interessi particolari.

Se volete continuare a costruire la vostra auto di progetto a casa nel vostro garage, c’è qualcosa che potete fare. Per proteggere la vostra passione, entrate gratuitamente nel SEMA Action Network. Collegatevi a www.SEMASAN.com e scoprite come proteggere i vostri diritti di hot roding.

Hai qualcosa da dire? Voglio sentirti. Mandami una breve e-mail all’indirizzo john.hunkins@sorc.com.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites201081008phr-02-o-ford-5-liter-coyote-motor-.jpg

Lascia un commento