Equipaggiamento di sicurezza da corsa – Risparmiare il collo

Il dispositivo HANS(r) guadagna l’accettazione

Vedi tutte le 8 fotoLarry JewettwriterHANSphotographerAug 1, 2004

I dispositivi di sicurezza hanno sempre affrontato una strada più lunga per l’accettazione rispetto alle parti che possono far funzionare meglio l’auto. La morte o il ferimento di conducenti di alto profilo può portare a un’esplosione negli acquisti di attrezzature di sicurezza, ma si attenua con il tempo. Lo sforzo di imporre determinate attrezzature con più sanzioni ha costretto il pilota a forzare la mano. Il brontolio si sta placando in molte aree dei box.

Il sistema HANS (Head and Neck Support) esiste da quasi 15 anni, ma è stato erroneamente considerato inutile in molti circoli sportivi. Nel 1997, con l’aiuto della Daimler Chrysler, l’azienda ha sviluppato una versione più piccola, meno ingombrante per i corridori.

Man mano che lo sport diventava più consapevole della sicurezza, il dispositivo HANS(r) è stato presto messo sotto i riflettori. Come una delle forme di dispositivi di poggiatesta approvati dagli enti sanzionatori, i conducenti si trovarono presto a valutare l’opzione. Improvvisamente, salvare il collo divenne una priorità importante.

Come funziona Il concetto alla base del sistema HANS(r) è stato sviluppato dal Dr. Robert Hubbard e dal pilota Jim Downing. Funziona secondo l’idea fisicamente provata che, negli impatti da corsa, la testa è stata sottoposta a rotazione e il collo è stato allungato. Mentre il busto poteva essere sufficientemente trattenuto dalle cinture, la testa e il collo erano vittime delle forze fisiche che riverberavano attraverso il corpo. L’uso di un sistema di cinture impedisce alla testa e al collo di muoversi in modo estremo.

Vedi tutte le 8 foto

Il dispositivo corretto Ci sono attualmente 10 modelli nell’array di dispositivi HANS(r). Non si tratta di un modello unico, perché i corridori non sono tutti della stessa dimensione. La considerazione più importante è il tipo di gara che si fa, in particolare l’angolo del sedile rispetto alla verticale. Nella maggior parte dei casi, le auto di serie utilizzeranno la Serie 20. Questo indica che i sedili sono a circa 20 gradi dalla verticale. Questo è il modello più verticale con i dispositivi della Serie 30 e 40 utilizzati da molti piloti open-cockpit.

Oltre all’angolo dello schienale, entra in gioco la dimensione fisica del conducente. Il peso del conducente e la taglia del collo della camicia sono considerazioni importanti. Ci sono stili piccoli (dimensione del collo inferiore a 15 pollici), regolari (dimensione del collo da 15 a 1811/42 pollici) e grandi (dimensione del collo superiore a 1811/42 pollici). Sono disponibili anche modelli per bambini.

Ci sono due stili: professionale ed economico. Il modello professionale è la scelta più leggera, realizzato completamente in fibra di carbonio. Il modello economico ha del materiale in fibra di vetro nel composito. Entrambi sono progettati per raggiungere lo stesso scopo.

Test di sicurezza Il dispositivo HANS(r) è stato testato a fondo prima dell’introduzione sul mercato nel 1990. Da allora è passato attraverso una batteria di test per determinare la validità in varie applicazioni.

Vedi tutte le 8 foto

Lo scopo principale dell’HANS(r) è quello di evitare che la testa si muova. Questo riduce l’allungamento del collo. L’allungamento del collo era una componente critica nelle fratture della base del cranio, che ha ucciso molti corridori. Inoltre, il dispositivo riduce la rotazione della testa. Mentre la testa si muove in avanti in linea retta, il movimento del cervello va lungo lo stesso piano. Il movimento dalla rotazione porta a potenziali lesioni cerebrali. Attraverso i test, si è scoperto che i carichi e l’accelerazione sul guidatore sono ridotti al meglio accoppiando il corpo il più possibile con il telaio.

Come indossarlo Il dispositivo HANS(r) scivola sulle spalle. Le imbracature delle spalle dell’auto servono a fissare il dispositivo al corpo. Sotto il collare, ci sono delle imbottiture in schiuma di media densità rivestite in Nomex per il comfort del guidatore. Queste imbottiture possono essere anche gel medico. Distribuiscono il carico di contatto sulle spalle in caso di incidente.

I bordi laterali della forcella non devono interferire con il libero movimento delle braccia e delle spalle, come ad esempio l’incrocio delle braccia durante lo sterzo.

Il casco viene fissato al dispositivo HANS(r) mediante un post-stile o J-clip. Qualsiasi casco con classificazione Snell-rated può essere adattato per fornire il supporto adeguato per l’uso del dispositivo HANS(r).

Elementi di un dispositivo HANS(r): 1. Tampone per il collare (fissato con velcro(r))2. Fascetta standard; disponibile anche nel modello a sgancio rapido (Q-D) modello3. Collare4. Attacco per casco post-stile; disponibile anche in stile J-Clip5. Giogo6. Gomma accoppiata alla parte superiore della forcella7. Yoke pad (attaccato con velcro(r))

I denti sono utilizzati dal retro del collare HANS(r) al casco. Questi attacchi sono cinghie sostituibili. Possono essere sostituiti dall’utente finale. Basta rimuovere il cinturino togliendo due viti a brugola e la piastra di montaggio. Il cinturino è infilato attraverso due fessure su ogni lato del retro del dispositivo. Gli attacchi possono essere regolati per il driver. Gli attacchi sono disponibili nei modelli standard o a sgancio rapido.

Vedi tutte le 8 foto

Cura dell’HANS(r) Con una cura adeguata, l’HANS(r) può durare per tutta la carriera di un pilota. Tuttavia, ci sono occasioni in cui si dovrebbe prendere in considerazione la sostituzione.

Se siete stati coinvolti in un impatto duro, è meglio considerare l’acquisto di un nuovo dispositivo (una considerazione che dovreste dare anche al casco). Se è minore, ci sono buone probabilità che l’HANS(r) abbia resistito bene. Se non si è sicuri, può essere testato. Non affidatevi all’ispezione della superficie, poiché piccole crepe possono non essere evidenti e le piccole crepe possono compromettere l’integrità del dispositivo.

Ne vale la pena? Il dispositivo HANS(r) non è il più economico sul mercato, ma i test hanno dimostrato che funziona. Costerà meno di un viaggio al pronto soccorso dell’ospedale, quindi diventa più un investimento che una spesa. Innumerevoli autisti hanno attribuito al dispositivo un risultato migliore.

Vedi tutte le 8 foto

Questi sono i risultati del crash sled test con un’accelerazione di 45 g. Le frecce indicano l’entità delle forze dal collo in avanti.

Vedi tutte le 8 foto

Ken Adams sostituisce una cinghia per la legatura. Adams utilizza viti a croce nella sostituzione. L’unità originale avrà viti a brugola. Quando si sostituiscono i denti, assicurarsi di tenere il lato corretto verso l’alto e controllare che la clip di fissaggio sia installata correttamente.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20048ctrp-0408-01-pl-racing-safety-equipment-close-inspection.jpg

Lascia un commento