Eric Geisert sulle domande di riparazione auto – In The Lupe

Vedi tutte le 1 fotoEric GeisertwriterMar 1, 2005

Le auto non sono fantastiche? In una conversazione che ho avuto proprio l’altra sera, ho detto che sarei stato contento se l’unica cosa che avessi fatto fosse stata quella di poter lavorare ai miei progetti di auto a casa, e dicevo sul serio. C’è qualcosa nell’andare a caccia di un problema, nel risolverlo, nell’eliminare ognuno dei problemi successivi fino al giorno in cui si può partire e guidare la propria auto lungo il vialetto di casa.

Ma non è sempre così facile. Sono venuto a sapere che l’Effetto Domino è in piena attività ogni volta che voglio prendere uno dei miei strumenti. Se tutto quello che vuoi fare è stringere un dado, aspettati di spogliarlo, di romperlo o, almeno, di costringerti a subire almeno una qualche forma di ferita a te stesso.

Mentre lavoravo al mio Ghia dei primi anni ’59 l’altro giorno, ho trovato dei bulloni arrugginiti e piuttosto testardi che non volevano staccarsi. Immergerli in Liquid Wrench non mi ha aiutato, quindi la mia ultima alternativa è stata quella di tagliarli a metà con una rotella di taglio. Ora, dopo qualche anno di futzing con le vecchie auto, ho imparato un paio di cose su ciò che potrebbe farmi male. Ho ancora le cicatrici di decenni fa, quando la mano mi è scivolata da una chiave inglese, che mi ha fatto finire una nocca sul bordo di un pezzo di lamiera d’alluminio, facendomi una piccola riga sull’indice destro, in modo che, anche se l’auto è ormai lontana, il piccolo ricordo di quel giorno in garage sarà con me per il resto della mia vita.

Articolo molto interessante
Homegrown Heroes - Marzo 2013

Ma torniamo al Ghia. Dato che i bulloni arrugginiti non volevano staccarsi, li ho tagliati a metà con una ruota di taglio da 3 pollici, che ha funzionato abbastanza bene. Sono abbastanza intelligente da non prendere le teste dei bulloni a mani nude (l’ho fatto un paio di volte in un lontano passato), ma non sono abbastanza intelligente da non inginocchiarmi sulle teste dei bulloni arancioni mentre indosso pantaloni corti! Dicono che se ti sembra che qualcuno ti stia spalmando del burro caldo sulla pelle, allora è già troppo tardi. Per fortuna l’ustione e la successiva vescica non erano niente di grosso (o da qualche parte sulla mia persona su cui mi piace sedermi), quindi è stata più una seccatura che una visita al pronto soccorso.

Tuttavia, il bullone, oltre a lasciare un’immediata vescica delle dimensioni di un nichelino vicino alla rotula, ha anche inciso così bene sulla mia pelle i segni del grado della testa del bullone che ho potuto effettivamente leggerli. L’ho trovato così divertente che ho scattato una foto, anche se immagino che la mia ultima cicatrice durerà più a lungo della foto.

L’anno scorso, mentre macinavo alcuni tubi di scarico in acciaio dolce che stavo saldando per la mia Deuce coupé, ho preso una rasatura di metallo nell’occhio destro, anche se indossavo occhiali protettivi. Dopo aver pensato che alla fine sarebbe caduto, non è successo, e il giorno dopo al pronto soccorso i medici mi hanno detto che aveva già iniziato ad arrugginire. Che peccato. Avevano degli ottimi strumenti di macinazione che mi hanno tolto la scheggia arrugginita dall’occhio, e ho avuto un solo pensiero quando ho lasciato l’ospedale: La prossima volta, inossidabile!

Articolo molto interessante
Mid Atlantic ATV Association ATV Racing Lowe's Motor Speedway - Gli ATV prendono l'asfalto

Ma, a parte gli incidenti e i viaggi in ospedale, mi piacerebbe lavorare sulle mie auto molto di più di quanto non faccia attualmente. Mi identifico con persone come Earl Harper, che scrive nella newsletter del suo club (Transaxle News della Grand Touring Sports Car Association) che si è divertito a inseguire i piccoli problemi che ha avuto nel tentativo di portare a termine il suo progetto Austin Healey. Piccole cose che potevano essere corrette solo tirando la trasmissione fuori dall’auto. Poi l’acquisto di un radiatore troppo piccolo per la sua apertura in macchina. Poi correggere gli errori del precedente proprietario in modo che i rivestimenti del parafango potessero essere fissati con i bulloni. Sembra che ci sia sempre qualcosa che ti impedisce di fare seri progressi nella tua corsa.

L’Effetto Domino si verifica quando qualsiasi cosa si tocchi, anche tirando un filo da una bobina, richiede di fissare non solo il filo (che si è separato dalla sua estremità terminale), ma anche di sostituire tutti i componenti del distributore. Recentemente, tutto quello che volevo fare era avviare il mio motore Kyote dune buggy, così ho comprato dei nuovi pezzi di accensione per dare una messa a punto al vecchio secchio. Non funzionava quando l’ho comprata, ma aveva un cablaggio Volkswagen della metà degli anni ’60, quindi quanto può essere difficile?

Articolo molto interessante
2014 AMSOIL/Street Rodder Road Tour: Il tour aereo d'epoca su strada

Dopo aver inseguito alcuni problemi (il rotore non si adattava, ha comprato i punti sbagliati, ecc. ), ho visto il marchio sul distributore che normalmente indica dove il fuoco n. 1 era a 90 gradi da dove dovrebbe essere. Ora devo staccare il coperchio della valvola, controllare che entrambe le valvole siano chiuse sul cilindro n. 1, tutto è al punto morto in alto, e vedere dove il rotore punta per trovare la posizione di fuoco del n. 1. Non è un grosso problema se lo sapete, ma ho cercato di far sparare la cosa in base alle impostazioni “normali”.

Ma anche con il tempo sprecato per problemi del genere, va bene lo stesso se ci si diverte a farlo. È come diceva quel vecchio pescatore: Il giorno peggiore della pesca è sempre meglio del giorno migliore in ufficio. Sono tutte le piccole cose che si superano mentre si costruisce una macchina che ti dà la soddisfazione che hai quando finalmente riesci a prendere la tua strada per la prima volta. Ehi! Se fosse facile, lo farebbero tutti, no?

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2005\03\0503kc-04-ps-fixing-cars-eric-geisert.jpg

Lascia un commento