Far durare un’auto per 300.000 miglia è assolutamente possibile – Ecco come

Extending a car's lifespan? It's as much about the driver as it is about the vehicle. Car Culture/Getty Images ” ” Prolungare la vita di un’auto? Si tratta tanto del conducente quanto del veicolo. Cultura dell’auto/immagini del veicolo

Pubblicità

Ah, la sensazione di strada aperta. Finestre abbassate, mani sicure sul volante, si ha la sensazione di poter guidare per ore. Ma la tua auto è d’accordo?

In questo episodio podcast di CarStuff , ospita Scott Benjamin e Ben Bowlin benvenuto ospite Matt Frederick di Stuff They Don’t Want You to Know per esplorare ciò che serve per far durare una macchina 300.000 miglia (482.803 chilometri). C’è una “zona Goldilocks” per la rotazione delle gomme e la sostituzione dei fluidi, che si traduce in prestazioni di punta del veicolo nel tempo? E potrebbe portare a raggiungere i 300.000 chilometri?

Sono domande a cui è difficile rispondere, considerando che il solo chilometraggio non è l’unico indicatore della longevità di un’auto. Una persona potrebbe percorrere 30.000 miglia all’anno (la media è di 15.000) e accumulare miglia abbastanza velocemente, ma chi guida poco vedrà comunque la propria auto invecchiare quando gli interni si sbiadiranno e le parti in gomma cominceranno ad asciugare. Inoltre, alcune parti dovrebbero essere sostituite nel tempo. Entro i 150.000 chilometri o i 10 anni, un veicolo avrà probabilmente bisogno di un nuovo radiatore, di un alternatore, di ammortizzatori e altro ancora.

David Soloman, un meccanico master certificato ed editore di MotorWatch, sostiene che ci sono diverse cose che si possono fare per prolungare la vita di un veicolo – ed estenderne il chilometraggio.

Articolo molto interessante
Qualcuno sta sviluppando l'olio motore a vita?

La prima strategia non riguarda l’auto, ma voi. Regolare il modo di guidare è un ottimo modo per scaricare lo stress da un veicolo. Costeggiate il più possibile pianificando il vostro approccio ai segnali di stop e alle luci di stop prima di raggiungerli. Di conseguenza, eviterete di premere il freno all’ultimo momento, che consuma i freni. Evitate le forti accelerazioni; premere con forza il pedale dell’acceleratore quando il motore è freddo è la ragione principale per cui le guarnizioni della testa di un motore si guastano.

Ed eccone una difficile: Non accendere il riscaldamento o il condizionatore d’aria subito dopo aver avviato il motore. Il carico supplementare consumerà il motore. Tuttavia, dovreste far funzionare il condizionatore d’aria o lo sbrinatore del parabrezza almeno una volta al mese, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche, per mantenere l’olio in circolazione attraverso il sistema di riscaldamento e di raffreddamento.

Aiuta anche a prestare attenzione al manuale d’uso e manutenzione. Se si fa il pieno con carburante di qualità superiore, ma il motore del veicolo è progettato per funzionare regolarmente, si spreca denaro, e potrebbe causare un accumulo di carbonio sulle camere di combustione. Parlando di benzina, non dovreste lasciare che la quantità nel vostro serbatoio scenda al di sotto di un quarto di serbatoio. Quando ciò accade, può causare condensa e danneggiare la pompa del carburante.

Articolo molto interessante
Come prevenire la formazione di fuliggine nel motore della vostra auto

Quante volte continuate ad aggiungere gas dopo lo scatto dell’ugello? Ottenere un numero pari o sfruttare al massimo i punti di rifornimento può causare più danni che benefici. Danneggiate la bombola delle emissioni per evaporazione, che può causare l’accensione della spia “controlla motore” e far scendere una tana di coniglio di costose riparazioni.

Se volete davvero far durare il vostro veicolo, fate attenzione alla durata di vita di routine delle parti principali – e sostituitele prima che si guastino. A tal fine, aiuta a ruotare le gomme ogni 7.500 miglia (12.070 chilometri), a far testare la batteria ogni anno e a far cambiare l’olio e gli altri fluidi come un orologio secondo il manuale d’uso.

Oh, e quel gigantesco portachiavi appesantito con ogni chiave che possiedi e più della sua giusta dose di decorazioni penzolanti? Buttalo via. In alcuni veicoli, il peso extra può anche influire sull’interruttore di accensione.

Ora questo è utile Ricordate la vecchia regola empirica che portava al cambio dell’olio ogni tre mesi o 3.000 miglia? Per alcuni veicoli, questo può essere troppo frequente. Per scoprirlo, fate analizzare l’olio con un kit di prova che vi dirà con quale frequenza cambiare l’olio per la vostra auto e le condizioni di guida.

Lascia un commento