Ferrari 375 America

ferrari 375 america by vignale
Questa Ferrari 375 America è uno degli ultimi modelli progettati da Vignale;
Vedi altre immagini Ferrari.
Nell’ottobre del 1953, Ferrari dimostrò di essere un vero costruttore di automobili utilizzando una tecnica che sarebbe diventata de rigeur nel settore molto più tardi. Al Salone dell’auto di Parigi, Ferrari ha esposto la prima Ferrari 375 America. Il suo telaio tubolare aveva un passo di 110,2 pollici (2800 mm), il più lungo di qualsiasi Ferrari a quel tempo. La piattaforma era identica a quella utilizzata da un altro nuovo modello lanciato quell’anno, la 250 Europa.

La Ferrari 375 America era destinata al mercato americano, e la metà delle 14 prodotte furono vendute negli Stati Uniti. Parte del suo fascino era il suo V-12 da 4,5 litri e mezzo, una Lampredi a blocco lungo con alesaggio aumentato di 4mm fino a 84mm. La potenza era di 300 cavalli a 6300 giri/min. A seconda del rapporto di trasmissione finale, questo ha dato una velocità massima di 144-155 mph, una cifra astronomica in un momento in cui la maggior parte delle auto ha faticato a raggiungere i 100.

La Ferrari 375 America è stato l’ultimo modello con carrozzeria Ferrari-sanzionata da Vignale. La maggior parte era stata progettata da Pinin Farina, e queste erano le versioni che toglievano il fiato.

“Le linee pulite e ininterrotte contraddistinguono la carrozzeria coupé di Pinin Farina sul famoso telaio della Ferrari 375 America,” ha detto la rivista inglese Autocar . In effetti, Pinin Farina avrebbe utilizzato uno stile praticamente identico su una tiratura di 250 Europa per la quale ha costruito le carrozzerie a partire da due mesi dopo.

Articolo molto interessante
Auto stradali Ferrari

Queste forme hanno contribuito a favorire un cambiamento di atteggiamento da parte di Enzo. Il lavoro di Sergio Pinin Farina con il conto Ferrari ha superato le rigide resistenze di Enzo, che in origine voleva lavorare solo con Battista.

La carrozzeria personalizzata di Pinin Farina su telaio Ferrari rifletteva quel crescente livello di fiducia e sicurezza. La domanda di creazioni automobilistiche uniche era in crescita, lo stigma di mostrare il proprio successo e la propria ricchezza negli anni del dopoguerra ha lasciato il posto al “miracolo economico,” un’espansione decennale che ha travolto l’Europa a partire dal 1952.

Un perfetto esempio della creatività dell’epoca è stata l’ultima Ferrari 375 America realizzata, telaio 0355 AL. Costruito per Gianni Agnelli, erede dell’impero Fiat e uno degli uomini più facoltosi d’Italia, il suo frontalino verticale e imponente non aveva nulla da invidiare a quello di una Ferrari.

“Poiché è stata prodotta una sola vettura,” l’ex stilista di Pininfarina Francesco Martinengo ha spiegato, “era molto più facile sperimentare questo tipo di opzioni (di stile) che su una vettura di serie. I proprietari come Agnelli erano comprensivi, quindi dovevamo accontentare una sola persona e non un grande gruppo di clienti,”

ferrari 375 america by pinin farina 0355 al
Questa Ferrari 375 America di Pinin Farina è stata realizzata per l’erede dell’impero Fiat.

Conosci queste altre grandi Ferrari Road Cars:

166 MM250 GT SWB 365 CaliforniaTestarossa212 Inter400 Superamerica365 GT 2+2F40340 America250 GTE365 GTB/4 Daytona348375 America250 GT/L Lusso365 GTC/4456 GT375 MM330 GT 2+2512 BBi F355250 Europa GT500 Superfast400iF50250 GT Boano275 GTB/4308 GT4550 e 575410 Superamerica275 GTS308 e 328360 e F430250 GT CoupeDino 246 GTMondialEnzo250 GT Spyder California330 GTC288 GTO612 Scaglietti<br>
Per ulteriori fantastiche informazioni sulla Ferrari, date un’occhiata:

  • Come funziona la Ferrari
  • Ferrari Cars
  • Altre auto con motori Ferrari
  • Storia e biografie della Ferrari
  • Ferrari Immagini
  • Ferrari F1
  • Ferrari Sports Racing Cars
  • Ferrari 599 GTB Fiorano

Lascia un commento