Ferrari 512 S

ferrari 512 s

La Ferrari 512 S è stata sostituita dalla più resistente Ferrari 512 M (Modificato).

Vedi altre immagini di Ferrari.
Enzo Ferrari e la sua azienda erano nel bel mezzo di un vortice nel 1969. Negoziò con successo la vendita della sua azienda alla Fiat, partecipò alla Formula 1, alla Formula 2, al campionato di montagna e alla Can Am, il tutto costruendo vetture stradali e combattendo i sindacati.

Questo rende ancora più notevole il ritorno della Ferrari alla campagna di gare di durata nel 1970 con la Ferrari 512 S. La Porsche era già in gara con la sua 917 quando Mauro Forghieri e i suoi uomini progettarono e svilupparono la 512. “Come al solito – ricordava Forghieri – la Ferrari non mi ha dato alcuna direttiva tecnica. C’era invece l’imposizione di utilizzare gli strumenti esistenti per il motore, il cambio e le sospensioni”.

Forghieri ha spiegato che “la 512 aveva lo stesso telaio della 612 P Can Am, ma con una carrozzeria diversa”, e la Ferrari 512 S 5.0 litri V-12 è stata sviluppata più o meno allo stesso modo. Alesaggio e corsa sono stati ridotti, e una volta completato il motore, un cambio a cinque marce sviluppato in casa è stato imbullonato alla sua parte posteriore. La carrozzeria è stata sviluppata da Giacomo Caliri sia in forma di coupé che di spyder.

Fu uno sforzo coraggioso da parte della Ferrari, ma il 1970 si rivelò una lunga stagione. Una Ferrari 512 S si classificò terza a due 917 a Daytona, poi si aggiudicò la vittoria nella 12 Ore di Sebring del team di Ignazio Giunti, Nino Vaccarella e Mario Andretti. Unica vittoria della vettura, anche se tra gli altri momenti salienti si segnalano un secondo posto a Francorchamps e un 2-3-4 a Monza.

Articolo molto interessante
1984-1990 Lincoln Continental Mark VII LSC

All’inizio della stagione, ha detto Forghieri, lui e il suo equipaggio si sono resi conto che la Ferrari 512 S “non era competitiva sui circuiti ad alta velocità” e hanno iniziato a sviluppare un nuovo modello. Il risultato fu la 512 M (Modificato). “Si trattava essenzialmente di una 512 S con una nuova carrozzeria realizzata da Caliri”, ha detto Forghieri.

Come era tipico della Ferrari, lo sviluppo del motore è continuato e la Ferrari 512 M è entrata in azione con 600 cavalli, circa 25 in più della Ferrari 512 S. La vettura si è ritirata nella sua prima uscita, poi Giunti e Jacky Ickx hanno facilmente battuto le 917 nella gara finale della stagione a Kyalami in Sud Africa.

Quella vittoria fu la prova del canto del cigno per la Ferrari 512 S. Il nuovo regolamento del 1972 rese inammissibili al campionato le vetture da 5,0 litri, così la Ferrari incaricò Forghieri di concentrarsi sull’ulteriore sviluppo del V-12 da 3,0 litri dell’azienda.

ferrari 512 s

La Ferrari 512 S ha riportato la Ferrari alle gare di durata, anche se solo per poco tempo.

Conosci queste altre grandi Ferrari Sports Racing Cars:

166 Sport Corsa250 GT Tour de France330 P4166 MM Racecar335 S350 Can Am225 S250 Testa Rossa212 E Montagna340 Mexico250 GT Spyder California512 S250 MM250 GT SWB Berlinetta312 PB375 MM Racecar196 SP365 GTB/4 Competition500 Mondial250 GTO512 BB LM750 Monza330 LMBF40 LM121 LM250 LM250 P333 SP410 S250 LM575 GTC500 TRC275 GTB/C360 GT290 MMDino 206 SEnzo FXX
.
Per altre fantastiche informazioni sulla Ferrari, date un’occhiata:

  • Come funziona la Ferrari
  • Ferrari Cars
  • Altre auto con motori Ferrari
  • Storia e biografie della Ferrari
  • Ferrari Immagini
  • Ferrari 599 GTB Fiorano
  • Ferrari F1
  • Ferrari Road Cars

Lascia un commento