Ferrari 750 Monza

Le Ferrari Monzas, tra cui la Ferrari 750 Monza, prendono il nome dal famoso autodromo alla periferia di Milano e illustrano l’incredibile diversità ingegneristica e il talento che l’azienda possedeva a metà degli anni Cinquanta.
Galleria Immagini Ferrari

.
The Ferrari 750 Monza takes its name from the racetrack near Milan.

La Ferrari 750 Monza prende il nome dall’autodromo vicino a Milano.
Vedi altre immagini di Ferrari.

Il primo Monza, il 250, aveva una V-12 di 2953cc. La 750 e la 860 che seguirono erano alimentate da quattro cilindri in linea ed erano ancora più potenti ed equilibrate della 250. Ognuna di esse traeva la sua designazione numerica dalla capacità di un centimetro cubo di uno dei suoi cilindri.

La 250 Monza aveva circa 240 cavalli e utilizzava un cambio a quattro velocità rispetto alle altre cinque di Monzas. Il suo telaio tubolare era simile a quello della 500 Mondial. La carrozzeria era di Pinin Farina e Scaglietti; la prima era molto simile alle sue 375 MM e 500 Mondial spyder. Il lavoro di Scaglietti continuava la sua evoluzione dello stile della carrozzeria lunga e bassa aerodinamica della Mondial.

Nel 1955 il giornalista Hans Tanner si recò in Messico per testare uno dei due Scaglietti 250 Monzas. Dopo aver combattuto il traffico di Città del Messico, Tanner registrò 145 miglia orarie su un’autostrada vuota. “Bella macchina”, commenta un poliziotto, mentre Tanner pagava il pedaggio al ritorno. “E a proposito, ho dimenticato di menzionare che il limite di velocità sull’Autostrada è di 60 miglia orarie!

Articolo molto interessante
Introduzione al Jeepster Commando 1967-1973

Generando 260 cavalli da 2999cc, la Ferrari 750 Monza è stata la più popolare del trio con i corsari. Ne furono realizzate quasi 40, tutte tranne una con carrozzeria Scaglietti a ragnatela. La Ferrari 750 Monza fu una vincitrice di classe frequente, e si piazzò seconda assoluta alla Tourist Trophy Race del 1954 in Inghilterra e alla 12 Ore di Sebring del 1955 in Florida.

L’860 Monza ha gareggiato nel 1956 con grande successo. Utilizzando un telaio tubolare molto simile a quello della 250 e della Ferrari 750 Monza, la sua 3431cc quattro era buona per oltre 300 cavalli. Nel 1956 i piloti del team Ferrari Juan Manuel Fangio ed Eugenio Castellotti conquistarono Sebring su una 860 Monza, mentre Luigi Musso e Harry Schell si classificarono secondi su un’altra 860.

La vettura si è anche piazzata seconda e terza alla Mille Miglia, e nei primi tre posti in altre due gare di campionato. Grazie a questa coerenza, la Ferrari ha vinto a mano il Campionato Mondiale Sport del 1956 con il doppio dei punti della seconda Maserati, sua rivale di crosstown.

Conosci queste altre grandi Ferrari Sports Racing Cars:

166 Sport Corsa

250 GT Tour de France

330 P4

166 MM Automotrice

335 S

350 Can Am

225 S

250 Testa Rossa

212 E Montagna

340 Messico

250 GT Spyder California

512 S

250 MM

250 GT SWB Berlinetta

Articolo molto interessante
1965-1966 Ambasciatore Rambler

312 PB

375 MM Automotrice

196 SP

365 GTB/4 Competizione

500 Mondial

250 GTO

512 BB LM

750 Monza

330 LMB

F40 LM

121 LM

250 P

333 SP

410 S

250 LM

575 GTC

500 TRC

275 GTB/C

360 GT

290 MM

Dino 206 S

Enzo FXX

Per altre fantastiche informazioni sulla Ferrari, date un’occhiata:

  • Come funziona la Ferrari
  • Ferrari Cars
  • Altre auto con motori Ferrari
  • Storia e biografie della Ferrari
  • Ferrari Immagini
  • Ferrari 599 GTB Fiorano
  • Ferrari F1
  • Ferrari Road Cars

Lascia un commento