Festeggiare in Spagna alla Semana Santa Settimana Santa

Quando si pensa alla Spagna, si potrebbe immaginare la corsa dei tori, le degustazioni di tapas e la resa del corpo e dell’anima al ritmo insistente del flamenco. Bene, ecco qualcosa di più da aggiungere alla vostra lista di “cose che la Spagna fa straordinariamente bene”-Semana Santa.

Cos’è Semana Santa?

Semana Santa è la “Settimana Santa” immediatamente precedente la Pasqua, ma bandisce i pensieri di coniglietti di cioccolato e uova tinte a mano. Nelle città della Spagna, questa festa religiosa è caratterizzata da elaborate processioni con carri allegorici che raffigurano scene della Passione di Cristo. La colonna sonora è tipicamente composta da bande di ottoni, mentre Nazarenos appartenenti a diverse “confraternite” cattoliche si vestono in abiti fluenti e cappucci a punta ( capirotes ) mentre accompagnano i loro carri ( pasos ) lungo il percorso della sfilata.

Credito fotografico: Nazarenos in una processione di Santa Semana a Siviglia, Spagna. ©Luisfpizarro/Pixabay

Certo, gli abiti adottati dai Nazarenos possono sembrare piuttosto minacciosi, ma non c’è alcuna intenzione sinistra dietro di essi. L’idea è quella di permettere ai partecipanti alla parata di conservare il loro anonimato mentre espiano i loro peccati, con molti penitenti che scelgono di trascinare per le strade croci o catene e catene.

Credito fotografico: ©Pashi/Pixabay

Quindi, sapete, non c’è da sbagliare questa sacra osservanza per i baccanali inzuppati di birra del Martedì Grasso. E sicuramente non aspettatevi perline gratis, anche se le figure incappucciate di Semana Santa possono portare sacchetti di caramelle per bambini, presumibilmente per farli apparire un po’ meno terrificanti.

Articolo molto interessante
Le località più instabili d'Italia

Ogni città celebra la Semana Santa in modo un po’ diverso, con tradizioni che possono risalire addirittura al Medioevo. Una delle feste di Semana Santa più conosciute è quella di Siviglia in Andalusia, una regione che occupa la punta meridionale della Spagna.

Maggiori informazioni su Semana Santa a Siviglia

Credito fotografico: skyline di Siviglia. ©pubblicdomainphotographs/Dreamstime.

A Siviglia partecipano confraternite di oltre 100 chiese. Ogni confraternita riunisce un gruppo di volontari costaleros, che si radunano sotto pesanti pasos, alcuni dei quali hanno secoli di vita e possono pesare più di una tonnellata. Questi devoti costaleros , la cui forza fisica deve competere con quella del loro fervore spirituale, traghettano i carri alle spalle seguendo un percorso di andata e ritorno dalla loro chiesa alla cattedrale di Siviglia.

La cattedrale è uno dei principali punti di forza di Siviglia in qualsiasi periodo dell’anno. Costruita originariamente come moschea nel XII secolo, è stata poi trasformata in cattedrale e oggi è la terza chiesa più grande del mondo. È anche rinomata per il suo campanile, la Giralda, e come luogo di riposo finale di Cristoforo Colombo.

Credito fotografico: Cattedrale di Siviglia. © Amy Laughinghouse.

L’evento chiave della Semana Santa di Siviglia è La Madrugá, le processioni notturne che vanno da poco dopo la mezzanotte del Venerdì Santo fino alle prime ore del mattino. La più popolare è La Macarena. Da non confondere con la danza del tremolio dell’anca preferita dai DJ di matrimoni, La Macarena in questo contesto si riferisce a un’amata immagine di legno della Vergine Maria, che viene portata per le strade di Siviglia in una processione di 14 ore.

Articolo molto interessante
L'ultima vacanza di 3 giorni a Boston

Oltre al passaggio del pasos , guardate le donne adornate con veli di pizzo nero chiamati mantiglie , e ascoltate il lugubre, emotivo saeta , un canto religioso acapella traforante di cuore il cui nome, opportunamente, è una derivazione di “freccia”.

Le attrazioni di Siviglia vanno ben oltre le celebrazioni della Semana Santa, naturalmente. Alcuni dei suoi spettacoli più spettacolari sono la settecentesca Plaza de Toros de la Maestranza, l’Alcazar (un palazzo reale dell’epoca moresca dove quasi tutte le superfici sono ricoperte di tegole intricate) e il Padiglione Spagnolo.

Credito fotografico: cortile Alcazar a Siviglia, Spagna. © Amy Laughinghouse.

Il padiglione, con un abbagliante porticato a colonne che abbraccia un enorme cortile, può sembrare familiare agli appassionati di cinema. È servito come palazzo ultraterreno nella serie di Guerre stellari e come la non troppo rumorosa dimora del barone Sacha Cohen in The Dictator.

Credito fotografico: Padiglione spagnolo a Siviglia, Spagna. © Amy Laughinghouse.

Anche se è molto meno appariscente del palazzo e del padiglione, non perdetevi il fascino tranquillo del labirintico quartiere di Santa Cruz, l’ex quartiere ebraico dove è “nato” il fittizio Don Giovanni. Probabilmente non è un caso che il vicolo più stretto, Renosa, sia soprannominato “la via dei baci”.

Credito fotografico: I turisti esplorano una strada costeggiata da negozi a Siviglia, in Spagna. © Amy Laughinghouse

Stai pensando alle gite di un giorno?

Siviglia è anche il centro perfetto per escursioni giornaliere in altre città dell’Andalusia. Ecco tre itinerari suggeriti che potete prenotare tramite Sapsbus.

Articolo molto interessante
Da Rio de Janeiro a Florianópolis in autobus

Cordova

Prendete un autobus da Siviglia a Cordova per vedere i luoghi più importanti come la moschea Mezquita, il Palacio de Viana rinascimentale e la Medina Azahara.

Credito fotografico: moschea Mezquita a Cordova. ©bogitw/Pixabay

Cadice

Prendete un autobus da Siviglia a Cadice, un’antica città nota per la Cattedrale di Santa Cruz, il castello di Santa Catalina e una serie di belle spiagge.

Credito fotografico: skyline di Cadice. ©OrcaTec/Pixabay

Jerez de la Frontera

Prendete un autobus da Siviglia a Jerez de la Frontera per osservare una delle famose scarpe da cavallo della città presso la Real Escuela Andaluza del Arte Ecuestre, esplorare gli impressionanti terreni della fortezza di Alcázar, o sorseggiare uno sherry in una delle tradizionali bodegas della città.

Questo articolo è stato scritto da Amy Laughinghouse, una scrittrice e fotografa freelance con sede a Londra, Regno Unito. Leggi di più sulle avventure di Amy sul suo sito web, e seguila su Twitter e Instagram.

Lascia un commento