Guarda Drag Week 2015 in diretta da Lucas Oil Raceway, Indianapolis, Indiana

HOT ROD Drag Week 2015 Presentato da Gear Vendors e co-sponsorizzato da Eastwood

Vedi tutte le 1 fotoDavid KennedywriterEric RoodwriterWes AllisonphotographerSep 15, 2015

La HOT ROD Drag Week 2015, presentata da Gear Vendors e co-sponsorizzata da Eastwood, prende il via oggi dalla Lucas Oil Raceway di Indianapolis, Indiana. Abbiamo più di 300 auto drag racing¿ e grazie a Eastwood è possibile guardare il nostro Live Feed e leggere tutta l’azione come accade¿ vivere su HOTROD.com. Dopo la fine dell’evento, il replay del Live Feed rimarrà su questa pagina, così non dovrete mai perdere un momento della Drag Week!

Con le gare concluse, ecco una rapida sintesi dell’azione in pista in ciascuna delle classi della Drag Week 2015 dal secondo giorno di gara in Indy

La classe Unlimited ha avuto una grande scossa quando il leader generale Jeff Lutz si è ritirato dalla Drag Week 2015 dopo una serie di fallimenti sulla strada dal Gateway Motorsports Park. Lutz non dormiva più dalle 8 del mattino quando un guasto alla pompa del carburante lo ha lasciato sul ciglio della strada a 50 miglia da Indianapolis. Tom Bailey ha approfittato di questa opportunità con il suo primo passaggio a tutto gas nella sua Pro Mod Camaro, correndo 6,355 a 224,96 miglia all’ora per dargli una media di 6,814 secondi.

Tuttavia, è stata la corsa di Bryant Goldstone 6.788 nella sua Unlimited Iron 1973 AMC Javelin che avrebbe potuto essere il passo del giorno. Quel giro gli dà una media di 6,884 per la settimana, solo 0,0705 secondi dietro a Bailey. Questo lo rende anche l’unico pilota della Drag Week che potrebbe avere un Drag Week 2015 di 6 secondi e se ci riesce, sarebbe solo il terzo pilota a farlo dopo Tom Bailey (2013) e Doug Cline (2014).

Altrove in Unlimited , John Faraone ha fatto una corsa mostruosa di 7.49 nella sua Australian Valiant Charger, che è stata la sua migliore Drag Week di quasi mezzo secondo, ma è stata la Corvette di David Schroeder che ha fatto una corsa di 7.142 all’ultimo minuto che lo ha portato a contendersi la vittoria assoluta. Il veloce 7.045 di Joe Barry gli dà una media di 7.080 per mettere il suo ghiacciolo Bel Air al terzo posto in classifica generale. La Chevette Chevy Chevette di Don Foess ha corso un 7.986 a soli due minuti dalla fine della giornata, ma Foess deve tornare a casa per motivi familiari. Non lo vedrete per il resto della settimana, ma potete vedere che presto vedrete di più su Foess e la sua Chevette in HOT ROD.

La vera gara emozionante della settimana sembra che potrebbe benissimo essere Pro Street Power Adder . Solo 0,47 secondi separano i primi tre della classe, con la Dodge Dart di Matthew Blasco al suo debutto in testa con una media di 7,791. La Bel Air di Glenn Hunter ha raggiunto una media di 7,824 con la Camaro ZL1 di Tom McGilton che ha abbassato la sua media a 7,838 con un passaggio di 7,730 questo pomeriggio.

La Mazda RX-7 di Rick Prospero, alimentata da un grosso blocco e con un motore a forma di formaggio, conduce Modified Power Adder di 0,4 secondi sopra la Mustang di Peter Johnson. In Modified Naturally Aspirated , Brad Dyer ha fatto il suo primo passaggio di 9 secondi, che sarebbe un record di classe se Jay Brown non si fosse presentato. La Mustang di Brown ha corso 8,885 per dargli una media di 8,901 per la settimana.

In Super Street Big-Block Power Adder , la grande Monte Carlo di George Gallimore ha eseguito due passaggi mostruosi per condurre con una media di 7,673. Il carro Nova di Frank Saponaro ha fatto una media di 7,860 con una coppia di passaggi estremamente consistenti (7,859, 7,862), quindi non c’è assolutamente alcun margine di errore in quella coppia. Nella classe S uper Street Small Block Power Adder , la Mustang rosa di Calvin Hayward ha effettuato un passaggio di 7,589 in anticipo e prenotato per Union Grove, Wisconsin, con Steven Forrester in ritardo di oltre 0,3 secondi con una media di 7,915 e.t.

In Super Street Big-Block Naturally Aspirated e Super Street Small-Block Naturally Aspirated , gli unici due piloti con 9 secondi di vantaggio: Vincent Rasch con la sua Pontiac Firebird (9.658) e Jeffrey Sias con la sua Ford Mustang (9.931), rispettivamente.

Curtis Johnson ha dominato Street Race Big-Block Naturally Aspirated per le ultime due settimane di Drag Weeks con la sua Mustang nera e questo trend sembra certamente continuare. Ieri ha corso 8.962 e ha tagliato lo 0.03 della sua corsa di oggi per dare un e.t. medio di 8.947, a quasi mezzo secondo dal Cougar di Scott Miller. Anche la Nova di Doug Flynn conduce sostanzialmente in Street Race Big-Block Power Adder di 0,350 con una media di 8,593 t.t.

Nel frenetico ritmo della giornata, abbiamo perso le corse di due dei primi tre contendenti della Street Race Small-Block Power Adder , ma per quanto possiamo immaginare, sono ancora Kyle Bemount, Chris Bishir, James Bailey, Eric Anderson e Ralph Hoke, tutti coperti da un paio di decimi di secondo. Quando tutti i tempi saranno stati consegnati e i tempi ufficiali saranno pubblicati, avremo un aggiornamento.

Solo 0,08 secondi coprono i primi tre in Street Race Small-Block Naturally Aspirated . L'”antigelo metallico” Malibu di Danny Roberts ha raggiunto una media di 9,539 ed è stato a caccia per centesimi di secondo con corse multiple per dare un po’ di respiro a Jason Tabscott, la cui Camaro aleggia con appena 0,045 secondi di ritardo. La Mustang di Kevin Payne è decisamente nel mix a 9,612. Il ritmo di questa classe, tra l’altro, è molto più veloce di quanto non sia mai stato. Il miglior tempo medio dell’intera settimana è stato di 9,976 e il precedente singolo passaggio più veloce è stato di 9,739. Tre vetture sono già in media più veloci di così.

Le classi Gasser sono state divertenti come si sperava con le vecchie auto di grande effetto. In Gasser A , la Ford Ranchero di Noel Brigance si è impantanata al lancio per tutto il giorno, tossire un vantaggio di 1,3 secondi con il suo primo passaggio, ma tornare in testa con un passaggio di 11,583 secondi per una media di 10,534. Brigance è il campione in carica, anche se l’anno scorso Dennis Taylor l’ha portato alla vittoria di classe. Appena dietro, però, c’è la Chevy II di Jim Forbes, che ha raggiunto la media di 10,642. Non siamo sicuri che qualcuno avrebbe previsto un distacco inferiore a 0,10 secondi in questa classe. Mike Cox è l’unico Drag Weeker a correre Gasser ogni anno dalla sua nascita nel 2011 e segue la Chevy 210 di Daniel Chisholm in Gasser B di mezzo secondo.

La vera sorpresa di questa settimana è stata la classe Hot Rod . Il più veloce e.t. della classe è cambiato cinque volte in soli due giorni tra il camioncino internazionale di Tim Hall e il pickup Ford di Thomas Ciancitto. Hall ha il punteggio più veloce attualmente con un 10.282 (il tempo più veloce prima di quest’anno è stato l’11.329 di Hall a Tulsa nel 2014), anche se il 10.344 di Ciancitto è piuttosto vicino. Hall si dirige verso Union Grove con un vantaggio di 0,104 secondi, ma ci si aspetta che il vantaggio continui ad aumentare per tutta la settimana.

Questo dovrebbe concludere la copertura della Drag Week in pista per il secondo giorno della Lucas Oil Raceway di Indianapolis. Scopri di più su HOTROD.com e seguici su Periscope, dove trasmetteremo in diretta da ogni tipo di situazione durante la notte e la gara di domani al Racing Great Lakes Drag-A-Way a Union Grove, Wisconsin.

14:07 p.m. – Plewniak non migliora il suo tempo, ma Lutz fa funzionare abbastanza la sua auto e prende il fascio con un safety pass di 10.178 a 153.58. Questo basterà per la gara di oggi e presto avremo un riassunto per voi.

14:00 p.m. – Le corsie di marcia sono vicine e Jeffery Lutz e il suo membro dell’equipaggio stanno cercando di risolvere i problemi della sua Civic per poter fare un ultimo passaggio all’ultimo secondo per rimanere nella Drag Week. Il direttore del concorso Lonnie Grimm ha messo gli occhi sul cronometro di cinque minuti da quando è stato chiamato a correre. Anche lo Stretchy Truck di Nick Plewniak siede nelle corsie di gara pronto a provare a battere il suo 8.892 e.t.

ore 13:50 – Jeffery Lutz, Jr., farà il suo primo passaggio della giornata a soli 10 minuti dalla sessione odierna. Tutto quello che deve fare per rimanere in gara è rompere il raggio del cronometraggio sulla linea di partenza, ma Jeffery invece lo schiera fuori dalla linea di partenza al semaforo verde. Scuote la testa quando esce e non sembra ottimista. Mentre cerca di risolvere la Civic, la Chevette del big-block fa una corsa di 7,986 per fare sette secondi consecutivi.

ore 13:39 – David Schroeder entra per la prima volta in pista oggi con soli 23 minuti di ritardo rispetto alla Gremlin di Dale Gebhart e alla Camaro di Alex Taylor. Entrambi hanno appena corso i loro pass della Drag Week più veloci di sempre e vogliono di meglio, ma nessuno dei due può al meglio delle precedenti. Il primo passaggio di Schroeder con tutti gli 872 centimetri cubi di motore lo spinge al suo miglior Drag Week con un 7.142 a 189 miglia all’ora.

1:33 p.m. – Noel Brigance’s Ranchero corre di nuovo con un 11,853, che è molto più lento di quanto sia in grado di fare, ma lo rimette in testa alla classifica. Brigance non è contento di quel salto temporale e farà un altro tentativo e si impantanerà di nuovo alla partenza.

Ore 13:18 Il famoso fenomeno da baraccone “Stretchy Truck” di Nick Plewniak S10 fa un passaggio di 8,896, mentre gli australiani la loro Chevelle SS per altre due volte, facendo un miglior tempo di 14,0. L’australiano Capri corre un 10.480 a fianco della vecchia Chevelle in un passaggio tutto Down Under.

ore 13:00 – Gasser A Ford Ranchero di Noel Brigance supera la linea e corre un 12.749, che lo porta dal primo della classe all’ultimo. La Chevelle degli australiani, trovata sul campo da 1.500 396 dollari, è arrivata e ha fatto un passaggio in pista dopo che tutti i bulloni hanno fatto retromarcia sul differenziale ieri sera sulla strada, causando danni irreparabili al collaterla. Hanno rattoppato tutto insieme e saldato la parte posteriore per tornare sulla strada e hanno appena corso un 14,7 a 98 miglia all’ora.

12:50 p.m. – Il ritmo è rallentato un po’ nelle corsie di marcia, ma il Gremlin AMC di Dale Gebhart corre il suo più veloce passaggio di sempre con un 9,081. Subito dopo, Alex Taylor corre il suo passaggio più veloce di sempre nella sua Camaro con un 8.961 molto pulito.

12:37 p.m. – Anche Joe Barry fa il suo primo passaggio, correndo 7,045 a 197 mph e lo tiene saldamente al terzo posto assoluto e secondo in Unlimited Iron.

12:35 – McGilton finalmente si ferma per fare un passaggio nella sua ZL1 biturbo e corre un 7,73 per dargli una media di 7,838. Non migliora la sua posizione nella Pro Street Power Adder, ma riduce il distacco da Glenn Hunter, secondo in classifica. Questa è l’ennesima classe stretta:

Matthew Blasco 7.791

Glenn Hunter 7.824

Tom McGilton 7.838

ore 12:22 – La Chevy S10 “Stretchy Truck” di Nick Plewniak è appena arrivata in pista e la Chevy Camaro ZL1 di Tom McGilton, costruita da Larson Race Cars-built da Tom McGilton, è in lavorazione nel lotto sequestrati, ma non ha ancora girato un giro.

12:19 p.m. – La Chevette Chevette Chevette di Don Foess, turbocompresso e di grossa cilindrata, è appena arrivata in pista ed è già in scena 15 minuti dopo l’arrivo e gira un 8.141 a 167.18. Sospettiamo che potrebbe stappare un po’ la macchina.

12:10 p.m. – John Faraone corre il suo miglior Drag Week di sempre con più di 0,4 secondi, segnando un 7,490 nella 4.100 libbre Aussie Charger. Si è agganciata bene all’inizio e sembrava liscia come non mai. Forse più liscia, in ogni caso. Le corsie di gara sono aperte e completamente vuote e molti corridori prenderanno il loro tempo e correranno con loro.

12:07 p.m. – Siamo nelle ore pomeridiane e il distacco nella Street Race Small Block Naturally Aspirated si avvia verso un’altra settimana di gare ravvicinate. Danny Roberts è in testa di 0,03 su Jason Tabscott e Roberts sta cercando di migliorare il suo tempo di centesimi e addirittura di millesimi di secondo, ma non è migliorato.

11:53 – Gira voce che Jeff Lutz ritirerà la sua Camaro Pro Mod e non correrà più questa settimana. Ciò significa che attualmente, Tom Bailey conduce Bryant Goldstone per soli 0,03 secondi nella caccia alla vittoria finale. Non è chiaro se Jeffery Lutz, Jr., continuerà a correre.

11:50 – La Pro Mod Camaro Pro di Michael Wenzler della vecchia scuola si aggancia bene e fa un 7.611.

11:48 – Thomas Ciancitto stabilisce il nuovo record della classe Hot Rod con un 10,344, tagliando di 0,012 Tim Hall con Tim Hall nelle corsie di gara appena dietro. Hall si alza e corre con un 10.208 per conquistare quel record e la classe torna immediatamente in testa.

11:43 – Tom Bailey ha girato il suo timeslip e prenderà un 6.355 oggi sulla strada per Union Grove, Wisconsin, per la gara di domani.

11:32 – Rick Prospero fa un’altra corsa nel suo RX-7 ma non migliora. Nel frattempo, Vincent Rasch corre il suo primo passaggio della giornata con un 9,758 per portare avanti il suo vantaggio di classe in Super Street Big Block Naturally Aspirated.

11:12 – L’alzavola Nova Wagon di Frank Saponaro mette fuori gioco un 7,862, appena 0,003 più lento del suo tempo di ieri ma, cosa più importante, lo mette ora appena 0,19 dietro George Gallimore in Super Street Big Block Power Adder. Nel frattempo, Kimmo Nevalainen ha rotto un giunto a U sulla Corvette C2 Corvette che ha portato alla Drag Week dalla Finlandia, ma è tutto rattoppato e corre un rispettabile 12,531. Una fuoriuscita di carburante nelle corsie di gara rallenta la corsa per qualche minuto fino a quando non viene ripulita.

11:00 a.m. – La sessione della classe Street Machine Eliminator si è conclusa a metà giornata, quindi si passa alla sessione all-run dopo che la pista è stata nuovamente preparata.

10:45 a.m. – Molte auto hanno registrato e.t. ‘s molto vicino a quello che hanno corso ieri quindi è probabilmente sicuro dire che questa pista è almeno altrettanto ben preparato come Gateway.

10:35 – Jeffrey Sias conduce il Super Street Small Block Naturally Aspirated con gli unici passaggi di nove secondi della classe finora: 9,96 ieri e 9,903 oggi per una media di 9,931. Nessuno ha mai corso nella classe con tutti i passaggi di nove secondi, anche se Jeff McConnell è stato vicino nel 2012 con una media di 9,958.

10:30 a.m. – Calvin Hayward ha fatto le valigie e la sua Mustang è già sulla prossima pista dopo aver eseguito il suo veloce Super Street Small Block Power Adder tempo per condurre la classe. Steven Forrester si siede secondo nella classe con la sua Mustang, ma la sua media di e.t. è di 0,4 secondi nella classe.

10:26 – Kevin Webb si fa certamente notare con la sua Plymouth Valiant giallo sbiadito 1969 Plymouth Valiant illuminando il burnout di 30 secondi nella scatola del burnout. Ieri ha fatto lo stesso, lasciando una cortina fumogena sopra la tribuna e una nebbia all’interno dell’auto.

10:24 – Il Montecarlo di George Gallimore ha girato intorno a 7,698 questa mattina per dargli una media di 7,673. La sua media nei tre giorni dell’anno scorso è stata simile, ma non è mai arrivato al quarto giorno a causa di una catastrofica avaria al motore. Dovrebbe scappare con la classe se la grande bestia tiene duro.

10:15 a.m. – Glenn Hunter, nella sua Chevy Belair, nella sua Chevy Belair, mette le viti a Matthew Blasco nella Pro Street Power Adder. Il passaggio di Hunter questa mattina è stato il quarto più veloce della classe. Ieri la Dart di Blasco ha corso 7,876 e la media della settimana di Hunter è ora di 7,824, quindi il distacco è di soli 0,05 secondi per il vantaggio di classe.

In Modified Naturally Aspirated, Brad Dyer ha fatto il suo primo passaggio di otto secondi nella sua Nova, ma le due corse di Jay Brown con la sua Mustang rosso brillante sono state entrambe le più veloci. Ieri ha stabilito il record di classe e.t. con un 8.918 e ha alzato la posta con un passaggio di 8.885 per dargli una media di 8.901 per la settimana.

10:10 – Diamo un’occhiata a chi non ha corso in classi illimitate il gruppo di corsa del mattino. Jeff Lutz e Jeffery Lutz, Jr., entrambi non sono arrivati. Stanno facendo un pisolino a circa 75 miglia dall’ippodromo e sperano di mettere giù i tempi nella successiva sessione all-run. La bestiale Corvette di David Schroeder si è persa stamattina sulla strada per la pista e non si è ancora presentata. La Chrysler Valiant Charger dell’australiano John Faraone non ha corso, così come il sei secondi Belair di Joe Barry nella classe Unlimited Iron. Barry e Goldstone hanno entrambi ottime possibilità di vincere la classe Unlimited Iron.

10:01 – Tom Bailey’s Pro Mod Camaro aggancia e fa un bel passaggio pulito a 6,355 miglia all’ora a 224,96 miglia all’ora. Questo batte il suo miglior tempo dell’anno scorso, ma non supera il 6.051 di Jeff Lutz. Lutz non è ancora arrivato in pista, quindi potrebbe essere un grande passo per Bailey nell’attaccare la media della settimana.

10:00 a.m. – La classe Street Machine Eliminator va in scena per correre la loro sesssione di gara, ma Rick Prospero si allinea nella corsia di sinistra con la sua splendida Mazda RX-7 verde alimentata da una Chevy di grossa cilindrata che corre a 8.130 a 174,62 miglia all’ora. Questo supera la sua corsa di ieri e lo terrà in testa alla classifica di classe Modified Power Adder.

9:40 – La Ford Crown Victoria di Andy Thornton si schiera accanto a Jeremy Stelford nella sottoclasse Geriatric Cruiser che abbiamo appena inventato. Stelford passa davanti alla Crown Vic di Thornton con la coppia che corre rispettivamente 13.057 e 16.800.

9:26 – Bryant Goldstone allinea il suo AMC Javelin e lancia un 6,788 a 210 miglia all’ora. È il primo pilota a correre consecutivamente per sei secondi questa settimana e, insieme a Jeff Lutz, sta cercando di essere il terzo (o il quarto) pilota a correre una Drag Week di sei secondi.

8:52 a.m. – La Mustang rosa Super Street Small Block Power Adder Mustang di Calvin Hayward supera il suo record di ieri con un 7.589 lungo la corsia di destra.

8:35 a.m. – Stiamo correndo in Indy e Curt Johnson mette KO il suo secondo 8.9 consecutivo questa settimana per continuare a guidare la Street Race Big Block Naturally Aspirated con l’unico e.t. ‘s mai sotto i 9 secondi in quella classe. Tim Hall, che è in testa alla classe Hot Rod, fa girare le gomme al semaforo verde e corre un 13,097 con il suo International Truck. Dal momento che ieri ha stabilito e azzerato il record di classe due volte con un 10,356, Hall non sarà contento di questo.

La Drag Week è arrivata alla Lucas Oil Raceway di Indianapolis, Indiana, per il secondo giorno di gare. La gara di ieri al Gateway Motorsports Park di Madison, Illinois, ha visto un certo numero di piloti distruggere il più veloce e.t. nelle loro rispettive classi, tra cui la Chevy Camaro Pro Mod del 1969 di Jeff Lutz, che ha battuto il record della Drag Week con un passaggio di 6.051 a 251,95 miglia all’ora, che è anche la più alta velocità massima per qualsiasi auto con licenza stradale. Alcune classi iniziano la settimana con battaglie ravvicinate, che approfondiremo nel corso della giornata.

La corsa ha messo fuori combattimento 11 auto prima che la carovana di drag racing lasciasse Gateway e l’attrito su strada ha lasciato molte squadre sul ciglio della strada, tra cui Lutz, che è appena arrivato in Indiana circa due ore prima dell’inizio della corsa. Si dice che il suo equipaggio si prenderà un paio d’ore di sonno in un hotel e poi si rotolerà dentro per fare un passaggio.

Come ieri, anche oggi la gara di oggi dovrebbe trovare condizioni meteorologiche estremamente piacevoli, con un’alta temperatura prevista di 81 gradi e cielo limpido, ma con temperature fresche al mattino, dovremmo vedere ancora una volta dei grandi numeri.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento