I cinque carnevali spagnoli che non puoi perderti

La festa dove tutto è permesso. Quel periodo dell’anno in cui si ha il privilegio di poter essere chi si vuole essere, almeno per qualche giorno. Così è conosciuto il Carnevale, una celebrazione storica che è popolare in molti paesi del mondo e che in Spagna è vissuta con particolare intensità in diversi punti della sua geografia.

In molti luoghi, il carnevale è un vero e proprio modo di intendere la vita. Sono giorni di luce, di scoppi di colore per le strade e nei camerini, momenti in cui si perde la vergogna e si tira fuori il bambino cattivo che è in noi. Anche se non siamo né a Rio de Janeiro né a Venezia, il carnevale spagnolo attira ogni anno sempre più turisti. Per questo 2016, Sapsbus scommette su queste cinque città dove il divertimento e lo spettacolo sono sempre garantiti:

Cadice: la cultura della chirigota

La coppa d’argento vanta i migliori carnevali di tutta la penisola. Al ritmo imposto dai protagonisti del telegiornale nazionale, gli abitanti di Cadice approfittano di questi giorni per prendersi gioco di tutto ciò che fa notizia. Le loro famose chirigote sono ammirate per i loro testi taglienti, e che dire dei cori e delle comparse. La città andalusa ha il carnevale più lungo del mondo, che inizia due settimane prima del venerdì di Carnevale con il concorso del Gran Teatro Falla, e accoglie ogni anno mezzo milione di persone nelle sue strade.

Articolo molto interessante
15 Punti turistici per scoprire Toronto

Carnevale di Cadice

Badajoz: il fratellino di Cadice

Anche se vai come turista, devi travestirti. Questa è la massima del carnevale di Badajoz, uno dei più noti in Spagna. Nonostante le basse temperature in queste date, non ci sono scuse per gli abitanti del luogo e i visitatori per scendere in strada con i loro costumi migliori. I murgas hanno in questa città dell’Estremadura lo stesso valore dei chirigoti di Cadice. La Plaza de Santa María de la Cabeza è uno dei principali punti focali di questo festival e il miglior posto dove andare per le murgas.

Tarragona: carnevale con gastronomia

La città catalana, con un centro storico privilegiato, è una delle città più popolari per il carnevale. L’artigianato che sta dietro ai costumi dei comparsas è uno dei più ammirati in Spagna. Ha più di settanta eventi variegati in diverse località e si aggiunge alla gastronomia con un plus, e cioè che febbraio è il mese dei deliziosi calçots. Questa festa ha anche il suo cibo tradizionale: lo xarró, uno stufato con prodotti tipici della zona.

Laza: i peliqueiros galiziani

Nel nord della penisola troviamo la cittadina di Laza (Orense), che ha il carnevale -entroido, in galiziano- di maggiore antichità di tutta la Galizia. È davvero un carnevale atipico e un po’ “selvaggio”, dove si svolgono battaglie di farina e terra e dove si lanciano anche le formiche… Ogni paese della zona ha il suo peculiare carattere carnevalesco, e a Laza ci sono i peliqueiros, che, vestiti con campane, maschera e frusta, vanno in giro per le strade frustando chiunque osi andare in giro non camuffato. Un altro dei loro momenti più importanti è la farrapada, una pittoresca battaglia in cui le armi sono stracci macchiati di fango.

Articolo molto interessante
Autobus e servizi nel Sud-Est asiatico

Prima del peliqueiro a Laza.

Tenerife: esplosione di colori all’aria aperta

E come dimenticare il carnevale di Tenerife! Il carnevale più conosciuto in Spagna a livello internazionale, e considerato da molti esperti il più popolare dopo Rio de Janeiro. Anche se per chiari motivi logistici, a Sapsbus non possiamo portare i passeggeri sulle isole (a meno che qualche persona coraggiosa travestita da supereroe non si metta a prenderli o che non inventiamo autobus subacquei…). Grazie al clima privilegiato delle Isole Canarie è una festa che si vive per strada, con un’atmosfera molto speciale. Paillettes, brillantini, trucco quasi impossibile e abiti da sogno sono alcune delle caratteristiche di questo festival. Tra i suoi eventi, si segnalano l’apertura dei festeggiamenti con l’elezione della Regina del Carnevale, le rondallas e le gare in costume e la sepoltura della sardina. Senza spostarsi dalle isole, vale la pena ricordare il carnevale di Las Palmas, un altro che gode di un’ottima popolarità e che ogni anno rivaleggia con quello dell’isola vicina.

Carnevale di Tenerife

Vedere il mondo

Sia al nord che al sud, alla scoperta di una nuova città o alla visita di una delle più raccomandate, l’importante è avere un buon metodo di viaggio, sicuro, comodo ed economico, per godersi il carnevale senza le complicazioni di andare in macchina in giornate così impegnative. Da Sapsbus proponiamo itinerari pratici per godersi questi carnevali e… (vi terremo informati sull’andamento degli autobus subacquei).

Articolo molto interessante
Cosa bisogna sapere sui viaggi in autobus in Brasile

Utilizzo del contenuto

Potete utilizzare tutte le informazioni contenute in questo articolo. Quando viene utilizzato, chiediamo che venga aggiunto un link che rimanda al nostro articolo.

Lascia un commento