I veicoli autonomi saranno in grado di superare il limite di velocità?

Gunning it on an open road, regardless of the rules, offers a certain thrill. But will robots think so, too? Marin Tomas/Getty Images ” ” Gunning it on a open road, indipendentemente dalle regole, offre un certo brivido. Ma lo penseranno anche i robot? Marin Tomas/Getty Images

Pubblicità

Immaginate un futuro in cui salirete sul retro del vostro automezzo autonomo e gli darete l’ordine di portarvi in un fast-food a tarda notte. Immaginate anche di essere particolarmente affamati quella notte. Sarete in grado di dire al pilota del robot di superare il limite di velocità stabilito per portarvi al finestrino del drive-through un po’ più velocemente? Oppure il robot vi ricorderà, con una voce educata ma decisa e sintetica, che dovete rispettare le leggi del traffico?

È una domanda a cui è difficile rispondere, dato che i veicoli autonomi di livello 5 – i più autonomi, quelli più autonomi e attrezzati per poter guidare in qualsiasi tipo di ambiente, senza alcun intervento umano – sono ancora da qualche parte in futuro. Ma sembra probabile che quando le auto robotizzate arriveranno sul mercato, saranno progettate per rispettare i limiti di velocità, tranne forse quando la sicurezza richiede di accelerare.

Qualche anno fa, quando i veicoli autonomi sperimentali, o AV, iniziarono a comparire per la prima volta sulle strade americane, la Reuters riferì che le auto alla guida di Google erano in realtà progettate per andare fino a 10 miglia (16 chilometri) più veloci del limite di velocità, quando le condizioni del traffico lo rendevano necessario. Il problema non era che i robot diventano impazienti, ma piuttosto che i conducenti umani superano regolarmente il limite di velocità, e tendono ad andare tanto velocemente quanto pensano di poter andare, senza prendere una multa. I ricercatori temevano che, con tutti quegli esseri umani là fuori che se ne vanno in giro a curiosare in giro alla follia, potesse essere pericoloso per i robot muoversi al limite di velocità legale o inferiore.

Articolo molto interessante
Come vengono installati i pannelli interni delle auto?

Ma finora, non ci sono segni che le AV siano inclini all’eccesso di velocità. In California, l’unico stato che tiene traccia degli incidenti che coinvolgono veicoli autonomi, ci sono stati quasi 50 incidenti segnalati dal 2014. In molti di essi, è stato un veicolo a trazione umana a tamponare un’AV, spesso quando il robot rallentava cautamente per cedere a un’altra auto o a un pedone. In altri casi, i conducenti umani si sono sentiti frustrati dalle AV a bassa velocità e le hanno tagliate mentre cercavano di passare.

Secondo un rapporto del 2017 sui limiti di velocità della Conferenza Nazionale delle Legislature di Stato, i pianificatori governativi del traffico prevedono un futuro in cui le AV saranno molto probabilmente programmate per non superare il limite di velocità fissato in un’area. Inoltre, sperano che il regime renderà le strade più sicure, perché ridurrà il pericolo che si sviluppa quando le strade sono piene di veicoli che viaggiano a velocità variabile. Il rovescio della medaglia, osservano gli autori, è che una proliferazione di robot rispettosi della legge significherà una riduzione delle entrate che i governi locali e statali hanno ottenuto dagli automobilisti in possesso di biglietti.

Ma se mai dovessimo arrivare al punto di avere abbastanza AV sulla strada da poter disporre di percorsi autostradali con soli robot, le AV in rete potrebbero essere in grado di viaggiare in sicurezza a velocità più elevate rispetto ai conducenti umani. La società di venture capital tecnologica Madrona ha creato uno studio del 2017 che prevede la conversione della U.S. Interstate 5 nel nord-ovest del Pacifico in una strada solo AV.

Articolo molto interessante
Le finiture delle auto moderne prevengono i danni alla carrozzeria?

I ricercatori dell’Università dell’Illinois dicono che, poiché i veicoli autonomi sono progettati per adattarsi e adattarsi alle manovre dei conducenti umani, anche una piccola parte dei robot che guidano su un’autostrada – appena il 5% del totale delle auto – potrebbe eliminare le ondate di stop-and-go che portano alla congestione del traffico.

Lascia un commento