Il 62° Grand National Roadster Show annuale

Con una finitura inaspettata

Vedi tutte le 34 fotoEric GeisertwriterJun 1, 2011

Potrebbero aver bisogno di rivedere la storia del vecchio adagio che si ripete. Dopo aver ascoltato per anni le lamentele su come il Grand National Roadster Show abbia scelto il loro premio più ambito e prestigioso, l’America’s Most Beautiful Roadster Award (con il nome del vincitore posto in modo permanente su un enorme trofeo che tutti potranno vedere per l’eternità), gli organizzatori dello show hanno finalmente ceduto quest’anno e hanno sostituito il sistema che usavano per determinare il vincitore con una procedura completamente nuova, che ha sorpreso molti che hanno partecipato allo show.

E a causa di questo cambiamento, l’esito finale dell’inseguimento per l’AMBR tra i 12 contendenti si è concluso con un annuncio sbalorditivo: un veicolo che sarebbe stato un colpo lungo (non per la qualità, ma perché è stato sottilmente presentato) negli ultimi anni essere nominato il vincitore. Ma anche se il più antico salone dell’auto al coperto del Paese non ha mai assegnato un altro premio AMBR, il resto della manifestazione sarebbe stato comunque sufficiente a rendere qualsiasi hardcore hot rodder slack-jawedit è proprio così buono.

Con sede a Pomona, California, dal 2004 (avendo avuto origine nel 1950 a Oakland, California), il GNRS non manca mai di impressionare. Il motivo è semplice: quantità e qualità. Sarebbe difficile trovare un altro show nel paese che sia in grado di fornire costantemente le auto di punta di questo show e, quando si aggiungono alla formula tutti i diversi tipi di veicoli mostrati (auto da corsa piatte a sale, auto tradizionali primerizzate, auto trofeo lucide) il risultato è una grande sezione trasversale di rodaggio al suo meglio.

Articolo molto interessante
HOT ROD Power Tour 2016 ha qualcosa per voi ¿ Venite a piovere o brillare! Concorsi di burnout, Omaggi e altro ancora!

Il Grand Daddy of Them All è un evento della durata di tre giorni, e riempie otto edifici della struttura di Fairplex, l’ampia area di 543 acri che ospita anche la Fiera della Contea di Los Angeles e le finali mondiali e invernali dell’NHRA. Sia il sabato che la domenica la gente che ha approfittato dello speciale Drive-In dello show ha potuto parcheggiare le proprie auto personalizzate tra gli edifici, il che ha fornito un mini show istantaneo all’interno di uno show, e centinaia di veicoli si sono presentati.

Uno dei modi in cui gli spettacoli al coperto (eventi tipicamente invernali) si differenziano dagli eventi all’aperto (in programma durante l’estate) è l’intrattenimento extra che è alla spina. Certo, centinaia di hot rod possono essere sufficienti per alcuni, ma, se non lo sono, ottenere qualche autografo da varie celebrità a portata di mano o acquistare qualche opera d’arte dalla Pinstriper’s Reunion e l’asta (con il ricavato che va in beneficenza) ti dà qualcosa in più da fare.

Un Cackle Car Fire Up all’aperto (dove un dragster Nostalgia nitrobruciante viene messo in moto e accelerato davanti a fan con gli occhi a lacrime, la maggior parte dei quali ha entrambe le mani premute saldamente contro le orecchie) è un evento piuttosto unico, oppure si può assistere alla gara della Regina dei Trofei nel Palazzo di Suede, dove le auto esposte sono più simili a quelle che si sarebbero potute vedere in crociera nel 1955.

Articolo molto interessante
Scott Roberts 1941 pickup Ford - Street Rodder Grand National Roadster Show Top 100

Appena fuori dal Suede Palace si trova l’Edificio 9 che, negli ultimi anni, ha ospitato alcuni dei più storici hot rod di tutti i tempi. Nel 2007, l’Edificio 9 ha ospitato quasi 75 ’32 Ford durante le celebrazioni per il 75° anniversario del Deuce e, l’anno scorso, ha visto una raccolta ineguagliabile di corridori di sale e laghi secchi. Quest’anno, un raduno di diverse decine di auto personalizzate provenienti da tutta la storia ha dimostrato quanto le auto personalizzate siano state influenti nel corso degli anni, dall’essere mostrate in televisione all’infiltrarsi negli studi di design delle Big Three di Detroit. Ogni anno vede la popolarità di certi tipi di auto, e quest’anno la dogana è stata lo stile di veicolo dominante in ogni edificio del parco.

Iniziato nel 1960, c’è stata anche una Hall of Fame associata allo spettacolo, e la sua cerimonia di induzione si tiene nelle vicinanze il sabato mattina. Quest’anno sono stati tutti invitati Paul Bragg, Leonard Lopez, Bob Munroe, Jimmie Vaughan e Tom Walsh. Bragg è un costruttore di auto personalizzate che ha gestito un negozio di auto personalizzate con sede a Paso Robles, California, per decenni; Lopez gestisce la Dominator Hot Rods a Brentwood, California, e in passato ha vinto il premio Al Slonaker Memorial Award della mostra; e Munroe è un costruttore di metalli molto rispettato nella Bay Area della California. Vaughan, quando non suona la chitarra per il pubblico di tutto il mondo, è stato proprietario di diverse note auto personalizzate, e Walsh non è solo un membro del 200 MPH Club di Bonneville, ma ha avuto la sua mano in almeno 15 veicoli esposti al GNRS, compreso il vincitore dell’AMBR 2005: Sedotto.

Articolo molto interessante
1965 Pontiac Catalina Vs. 1969 Pontiac Firebird - HPP Pavement Pounders Shootout Norwalk Edition

Vedi tutte le 34 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento