Il carro di Connie del ’67 a Malibu – Tecnicamente parlando

Incontra Connie

Vedi tutti i 1 fotoswpengineWordsApr 1, 2004

Non è un grande “Project Car a lungo termine”, ok? Non la vedrete ridotta a brandelli e dotata di tutte le più recenti e grandi chicche ad alte prestazioni. Non è destinata alla vita da show car su un giradischi sotto una luce strategicamente mirata e filtrata. Non indosserà mai 100 strati di vernice lavata a mano con caramelle flip-flop, perle e dissolvenze.

È il mio “nuovo” autista quotidiano, e si chiama Connie.

Dopo aver ascoltato le ripetute storie dell’orrore del mio ultimo modello (’96) di pickup Chevy S-10, spero che alcuni di voi fedeli lettori comprendano il mio desiderio di sostituire il mio piccolo e inaffidabile minicamion con un’auto più grande, più vecchia di 30 anni. Ho ancora bisogno di spazio per trasportare la mia roba, così ho optato per un carro. Anche se non ho figli (ancora), ho scelto questo modello pesante per molti motivi, con un costo molto elevato. Sono davvero un S.O.B. a buon mercato, e la differenza nelle tariffe assicurative da sola valeva il cambio.

Il nome deriva dal mio desiderio iniziale di chiamarlo “Progetto Conestoga” o qualcosa del genere. Volevo trovare un nome rilevante per la macchina, ed è stato un carro giocato su tutta l’idea di Conestoga. Non ci è voluto molto perché “Conestoga” diventasse “Connie”, e francamente mi piace di più. Voglio dire, significa ancora Conestoga, ma è più facile da dire.

Articolo molto interessante
1973 Pontiac Trans Am 455 - Un esempio paradigmatico

Allora, Connie è un carro di Malibu del ’67. Non è certamente carica di opzioni di fabbrica, dato che non c’è un portapacchi (grazie al cielo) e nemmeno una radio (la piastra di cancellazione di fabbrica sembra piuttosto figa). Ho acquisito Connie in un affare commerciale che mi ha liberato dalla mia Mustang del ’66, che comunque non mi piaceva per niente. Connie non è un’estranea per i redattori/proprietari, dato che ora sono il terzo ragazzo nei nostri uffici Primedia ad avere le mie dita sul suo pink slip. In questo ufficio si è fatta passare per i ragazzi single più che per una stagista sgualdrina. Ma spero che abbia trovato una casa a lungo termine con me.

Non ho mai avuto una Chevelle prima d’ora, o un vagone, quindi questo è un po’ figo (ho avuto altri a-corpi della GM, quindi conosco bene il suo telaio). Quando l’ho presa in consegna, indossava almeno tre colori diversi (la vernice originale bianco sporco, il primer nero e il primer grigio), quindi volevo che avesse un aspetto abbastanza decente. Io e la mia adorabile ragazza Kelly abbiamo passato un paio di weekend a carteggiare e spruzzare, e la nuova mano di primer bianco di Connie è una bella mossa. Le ruote da 17×8 pollici (il modello 429 di Edelbrock, per chi fosse interessato) stanno benissimo con i loro spinner a 3 barre, e la combinazione 327/Powerglide è affidabile, se non veloce o particolarmente buona a gas.

Articolo molto interessante
1964 Pontiac GTO - Padre e Figlio 64s

Così, con il suo interno dorato e la sua posizione troppo alta, Connie farà qualche apparizione sulle pagine. Ho in mente alcune cose per darle un sapore anni ’60, e spero che tu la segua insieme ai suoi progressi. Sinceramente la accompagno al lavoro e ritorno ogni giorno, e ho imparato subito due cose. La prima: La pioggia-X funziona abbastanza bene quando non si hanno tergicristalli, anche se non la raccomanderei per periodi prolungati. Secondo: non avere un riscaldatore fa schifo, ma non avere un riscaldatore e avere buchi aperti nel firewall fa veramente schifo.

Affronterò le mie preoccupazioni con il passare del tempo, e mi vedrete fare molto tra le copertine di PHR. La mia ragazza è disposta ad aiutarmi, quindi è un grande passo nella giusta direzione. Il budget sarà tenuto sotto controllo, la produzione sarà minima, e l’attenzione si concentrerà più sul perfezionamento di un vero pilota giornaliero a 87 ottani per un uso affidabile e sicuro, piuttosto che ingannarlo per le prestazioni a livello di gara. Credo che molti lettori possano capire, e abbiamo già una buona padronanza della roba grintosa in PHR. Connie non sarà mai una killer-quick, ma farà un veicolo da traino supremo per un’auto che lo sia.

Allora, amici miei, vi presento Connie: anche lei è ansiosa di conoscervi!

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

Articolo molto interessante
1978 Ford F-100 Super Cab - Cobra Tangerine

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento