Il dibattito sui cavalli: ibridi contro auto standard

Image Gallery: Hybrid Cars The 2011 Hyundai Sonata Hybrid is displayed at the New York International Auto Show in New York. See more pictures of hybrid cars. Galleria immagini: Hybrid Cars La Hyundai Sonata Hybrid 2011 è esposta al New York International Auto Show di New York. Vedi altre immagini di auto ibride.AP Foto/Seth Wenig

Conosciamo tutti la vecchia sega: Le auto ibride sono poco potenti. Risparmiano benzina ed emissioni, ma se ne guidi una ti relegheranno nella corsia di destra.

Beh, come la maggior parte delle vecchie seghe, questa non è vera. Giudicare quanto sia potente un ibrido significa molto di più che parlare in termini di “sottoalimentazione” e di “gettatelo nel vostro sedile”. Come la maggior parte delle auto, gli ibridi hanno la loro potenza misurata in cavalli. La potenza in cavalli è un’unità che misura quanta potenza ha un motore per funzionare. In termini quotidiani, la potenza in cavalli è la forza che il motore della vostra auto crea per muovere l’auto.

Ma, rispetto alle auto a gas, gli ibridi hanno motori molto più piccoli. Gli ibridi hanno motori più piccoli per un motivo: Più piccolo è il motore, più è leggero. Con meno peso, il motore non deve lavorare così tanto per spostare l’auto su una determinata distanza. Meno lavoro significa che il motore consuma meno carburante – e non è questo il senso di un ibrido?

D’altra parte, più piccolo è il motore, minore è la potenza che può creare. Ecco perché molti pensano che gli ibridi non abbiano abbastanza potenza per la guida di tutti i giorni. Quando si confrontano le dimensioni dei motori a benzina nella maggior parte delle ibride con i motori delle auto standard, i motori delle auto standard tendono ad essere più grandi e a produrre più cavalli.

Articolo molto interessante
1958 Buick Limited

Guardate più da vicino la questione, però, e vedrete che gli ibridi hanno un asso nella manica. Continuate a leggere per sapere esattamente quale può essere questo trucco.

Lascia un commento