Il Kolmos Phaeton: Profilo di un Hot Rod

Bob Kolmos had the Phaeton built in 1985. See more hot rod pictures. Bob Kolmos ha fatto costruire il Phaeton nel 1985. Vedere più immagini hot rod . Pubblicazioni internazionali, Ltd.

Sebbene l’hot rod Kolmos Phaeton sia stato costruito per Chino, il californiano Bob Kolmos nel 1985, l’idea è nata anni prima quando lui e John Buttera (cresciuto insieme a Kenosha, Wisconsin) hanno partecipato agli Street Rod Nationals del 1976. Kolmos rifletteva: “Avevo una berlina Tudor del ’34 che avevo appena venduto, e Buttera mi ha suggerito: ‘Perché non fai una vasca da bagno per i maschietti?

Kolmos non voleva un’asta a quattro porte, così Buttera ha consigliato di usare un cofano stradale con una berlina Tudor senza il tetto. A Kolmos l’idea piaceva, ma quando non riuscì a trovare una berlina per un prezzo ragionevole, optò per una carrozzeria Deuce roadster in fibra di vetro.

Galleria di immagini Hot Rod

Kolmos voleva che Buttera costruisse l’auto, ma nel momento in cui aveva raccolto i pezzi per costruire la roadster, Buttera era troppo impegnato a costruire auto Indy. Così indirizzò Kolmos a un costruttore di canne da pesca emergente di nome Boyd Coddington.

A Coddington è piaciuto il concetto originale e si è assunto la responsabilità di realizzarlo. Trovò una berlina Tudor in acciaio, la scambiò con la carrozzeria in fibra di vetro della Roadster, e fece fare a Thom Taylor uno schizzo della sua visione per una carrozzeria che Ford non aveva mai offerto.

Articolo molto interessante
Lo strano caso della Ferrari sepolta

Coddington e il suo equipaggio hanno modificato ampiamente la carrozzeria della berlina, tagliando nuove porte in stile roadster. Per ottenere quello che è diventato il look liscio e semplice che è diventato la firma di Coddington, Scott Knight ha realizzato un cofano in alluminio in tre pezzi, una vaschetta posteriore arrotolata, una panciera piena, una parte superiore in alluminio a prua e l’intero pannello della carrozzeria posteriore.

Coddington ha montato la nuova carrozzeria su un set di guide del telaio aftermarket che ha pizzicato davanti. Buttera ha prestato la sua esperienza realizzando una sospensione anteriore indipendente in alluminio, proprio come aveva fatto per la sua berlina del ’26. Un cambio rapido Halibrand con ammortizzatori a bobina è stato installato sul retro.

Ronnie Patitucci installed three Weber two-barrel carbs into the Phaeton's engine.” ” Ronnie Patitucci ha installato tre carboidrati Weber a due barili nel motore della Phaeton. Publications International, Ltd.

Saggiamente, Kolmos ha scelto una trasmissione affidabile, una Chevy 350-cid V-8 agganciata ad un cambio automatico Turbo 350. Ronnie Patitucci ha costruito il motore, installando tre carboidrati Weber a due barili. Kolmos sostituì i Weber con un solo quattro cilindri qualche anno dopo, perché i tre due cilindri erano sempre ricchi.

The interior of the Kolmos Phaeton was finished with a Carrera steering wheel.L’interno del Kolmos Phaeton è stato rifinito con un volante Carrera.

Come ogni creazione di Coddington, l’interno è un’opera d’arte. Al Cooper ha applicato vinile color butterscotch e panno Herculon su un paio di secchielli anteriori e un sedile posteriore che ha realizzato lui stesso. Ha anche rivestito il piano di sollevamento in alluminio in una tonalità di tessuto Mercedes-Benz.

Articolo molto interessante
1985 Buick Wildcat Concept Car

All’interno, l’equipaggio di Coddington ha aggiunto i pedali del gas e dei freni in billette, un inserto in alluminio per il cruscotto di “Fat” Jack Robinson, indicatori VDO e un volante Carrera.

Qualsiasi asta buona ha bisogno di ruote fredde e vernice liscia. Kolmos ha scelto un colore giallo brillante per la carrozzeria di un veicolo commerciale Ford e Coddington ha lavorato un set di ruote una tantum. Semplice, ma di buon gusto e aggressivo nella posizione e nelle prestazioni, la Phantom Phaeton di Kolmos ha ancora oggi un aspetto fantastico, più di 50.000 miglia dopo.

Per saperne di più sulle auto personalizzate e le hot rod, vedi:

  • Storia delle Hot Rods
  • Profili auto personalizzati
  • Profili ad asta calda

Lascia un commento